Lamborghini Urus

Nuovi dettagli emergono per il crossover Urus, concept car del primo SUV Lamborghini dal design sportivo e un motore da ben 600 CV di potenza. Prezzo di partenza a 170.000 euro

Lamborghini Urus 
La casa del Toro non ha ancora confermato ufficilamente la produzione del nuovo SUV Lamborghini Urus, presentato al momento solo in veste di concept car. Nel frattempo però sono giunte in redazione nuovi dettagli su questa vettura della casa si Sant’Agata Bolognese.
Innanzi tutto il nome: il concept riprende il nome di una razza bovina dal quale deriva l’uro (nome latino urus o Bos taurus primigenius), dalle dimensioni ancora più grandi rispetto al toro. Un nome non scelto a caso per confermare, se ce ne fosse il bisogno, la fiera potenza delle vetture bolognesi e che ben si adatta ad un Suv di grandi dimensioni eventualmente prodotto dalle officine Lamborghini.

Prime immagini del suv Lamborghini Urus
Già conosciamo il design di questa nuova vettura, che amplia la gamma come terzo modello dopo Aventador e Gallardo, attraverso le immagini ufficiali che ritraggono questa erede spirituale del prototipo LM002, prodotto in soli 301 esemplari.
Il design combina i tratti stilistici delle ultime produzioni del toro con quelli tipici di una sport utility.
Il frontale infatti, con le due grandi prese d’aria posta agli estremi, ricorda molto quelli di altri due modelli: la coupè Lamborghini Aventador ed il concept quattroporte Lamborghini Estoque.
Essendo un suv Lamborghini il DNA sportivo non può venire meno in nessuna parte: infatti al posteriore spunta uno spoiler sopra il lunotto inclinato, chiaro riferimento alle coupé sportive del toro. Altri accenti sportivi sono il cofano ventilato e il diffusore posteriore con quattro scarichi integrati. Dettagli finali, sicuramente da concept car, sono i cerchi in lega da 24 pollici con finitura in alluminio.

Motore del Suv Lamborghini da 600 CV
Per quel che riguarda la gamma motori le anticipazioni danno come più probabile l’utilizzo sotto il cofano di un motore Audi V8 TFSI del Gruppo Volkswagen in grado di produrre, questo è accertato, ben 600 CV di potenza. A questo viene abbinato un cambio dual-clutch e ad una trazione integrale permanente, che permette alla concept di avere il range di emissioni di CO2 più basso della sua categoria.

Lamborghini Urus successore del prototipo LM002
Non è la prima volta che la casa bolognese si impegna nel segmento suv: infatti ci ricordiamo del modello LM002, fuoristrada derivato dal prototipo Cheetah del 1977 costruito per l’esercito statunitense e prodotto in seguito proprio dalla stessa Lamborghini tra il 1986 ed il 1993 in 301 pezzi con motore V12 da 450 CV della Countach.
Al momento circolano molte voci riguardo la sua commercializzazione, con il lancio sul mercato che va dal 2014 al 2017, a seconda di quanto la casa di Sant’Agata Bolognese potrà sfruttare della sorella del Gruppo Porsche Cayenne con cui condivide la piattaforma assieme alle futuru Audi Q7, Volkswagen Touareg e la concept Bentley EXP 9 F.

Infine il prezzo, che viene stimato attorno ai 170.000 euro, rendendola così la vettura più economica, si fa per dire, della gamma.

ARTICOLI CORRELATI