Lexus IS Hybrid completa la gamma 100% ibrida di Lexus

A Forte dei Marmi Lexus ha presentato la propria gamma 2014, forte della nuova Lexus IS e del motto "Traccia la tua Strada". Lexus scommette sull'ibrido, tanto che nel mondo ogni 20 secondi viene venduta un'auto ibrida Lexus-Toyota

Con l’arrivo della nuova Lexus IS il marchio di lusso giapponese va a completare la sua gamma interamente Hybrid, stabilendo un primato sul fronte della mobilità del futuro (o sarebbe meglio dire del presente). Il numero delle auto alimentate a benzina ed elettricità commercializzato dal Gruppo giapponese dal 1997 ad oggi ammonta infatti ad oltre 5 milioni e mezzo di esemplari. Nel solo 2013, a fronte delle 480mila immatricolazioni che Lexus conta di mettere a segno, 135.000 saranno ibride. Per quanto riguarda in particolare il mercato italiano, le stime per l’anno in corso sono di 13.500 esemplari termico-elettrici, all’incirca l’1% del mercato totale grazie al succeso dei modeli Toyota a partire dalla Yaris Hybrid. Entro il 2016 la previsione è di 30.000 unità, vale a dire una quota di mercato del 2%. Numeri decisamente importanti.

La Lexus IS Hybrid, elegante berlina tre volumi  è in vendita a partire da questo mese e va a completare la gamma ibrida del marchio nipponico. Gamma Lexus che  conta di 5 modelli: la compatta CT Hybrid, la GS Hybrid, il suv RX Hybrid e l’ammiraglia LS Hybrid. Il guanto di sfida alle principali avversarie premium, come Mercedes Classe C, BMW Serie 3 e Audi A4 è dunque lanciato e propone la IS Hybrid come concreta alternativa al diesel. La IS è gradevole sotto l’aspetto estetico, parca nei consumi ( 4,3 l/100 km), inquina meno (99 g/km di CO2), costa meno (da 37.500 euro in su) e richiede spese di manutenzione più contenute. E questo a fronte di un pacchetto di prestazioni superiore a quello di qualsiasi modello a gasolio di cilindrata equivalente.

I 223 Cv garantiti dalla somma della potenza del quattro cilindri di 2,5 litri a benzina (da181 Cv) e dell’efficiente propulsore elettrico con batterie al nichel, consentono alla IS Hybrid di raggiungere i 100 km/h partendo da zero in soli 8,3 secondi; la ripresa da 80 a 120 km/h avviene in 6,2 secondi. La velocità massima è volutamente autolimitata a 200 km/h. La trazione avviene sull’asse posteriore. Con i suoi 4,66 metri la nuova IS Hybrid è 80 mm più lunga e 10 mm più larga rispetto al modello di precedente generazione. La lunghezza del passo è stata estesa di 70 mm, per un totale di 2,80 metri. Curata fin nei minimi dettagli la sicurezza, per la quale sono stati adottati i sistemi più avanzati: tra questi il nuovo sistema di rilevazione punti ciechi con segnalazione luminosa e sonora, il sistema di rilevazione traffico posteriore, il controllo elettronico della pressione pneumatici e il sistema di assistenza al mantenimento di corsia.

Per la sicurezza del pedone, l’ultima ibrida di Casa Lexus adotta infine uno dei più avanzati sistemi di sicurezza automobilistica disponibili sul mercato. Il cofano è infatti dotato di un meccanismo di sollevamento automatico (Pop Up Hood), attivato da sensori montati sul paraurti anteriore. In caso di collisione con un pedone, il sistema solleva il cofano di circa 70 mm per aumentare lo spazio tra la lamiera ed i componenti rigidi del motore sottostante, riducendo il rischio di lesioni alla testa dell’investito.

La gamma Lexus attende inoltre l’arrvo di un crossover compatto presentato in forma di concept car al Salone di Francoforte e che dovrebbe arrivare il prossimo anno per dare una ulteriore scossa positiva alla diffusione dell’ibrido in Italia e nel mondo.

ARTICOLI CORRELATI