Lexus

Lexus

VOTO 5/5 su 15 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!

Lexus, marchio di lusso nato nel 1988 appartenente al gruppo Toyota, offre una gamma completamente ibrida.

STORIA DEL BRAND

Acronimo di Luxury EXportation United States, Lexus è il marchio di lusso di Toyota presentato nel 1988 come risposta alla nascita di Acura e Infiniti, i brand di lusso creati rispettivamente da Honda e Nissan. Pensato per competere con questi marchi negli Stati Uniti, dove si afferma in pochi anni come il maggior produttore di auto di lusso, il marchio Lexus viene poi esportato in gran parte dei mercati mondiali per debuttare infine, solo nel 2005, in quello giapponese. La prima Lexus prodotta è la berlina LS (Luxury Sedan), nata da un progetto del 1983 di Eiji Toyoda per produrre un’automobile di fascia alta. Successivamente la gamma si arricchisce con altre berline GS, una coupé SC ed un Suv LX. Nel 2004 appare la prima motorizzazione ibrida sul Suv Lexus RX400h e nel 2007 esordisce la divisione “F” che identifica i modelli sportivi (“F” sta per Fuji, il circuito giapponese). Negli anni Duemila Lexus punta molto sull’aspetto sportivo, tanto che con Lexus SC riesce a vincere tre volte la 24 Ore di Daytona (dal 2006 al 2008) e il campionato GT giapponese (2006, 2008, 2009). La crisi economica però colpisce duramente il marchio, che dal 2009 si focalizza su modelli più accessibili ed ecologici.

CARATTERISTICHE DISTINTIVE

Pur essendo un marchio che non ha una grande tradizione alle spalle, Lexus punta a conquistare gli amanti dell’understatement e dell’ecologia in ogni categoria: dalle compatte alle berline di lusso, dai Suv ai modelli sportivi. È il primo marchio che offre una gamma completamente ibrida, ma lo fa puntando su una delle sue carte vincenti, la sportività, evidente nello stile. Nella sua “ricerca della perfezione” (“The pursuit of perfection” è stato lo slogan del marchio per diversi anni), Lexus inizialmente ispiratasi allo stile di altre case automobilistiche, approda a un design che la contraddistingue in modo inequivocabile. Tutti i modelli attuali presentano nel frontale la grande mascherina a clessidra e nella vista laterale archi passaruota molto sagomati e linee dinamiche che danno vivacità alla fiancata creando un’alternanza di pieni e vuoti. Ma chi sceglie Lexus oggi lo fa soprattutto per motivi ecologici: l’ibrido della marca giapponese è a livelli di eccellenza, offre consumi contenuti, emissioni ridotte e prestazioni che non fanno rimpiangere un motore tradizionale.

MODELLI ICONICI

Dal primo modello a doppia alimentazione del marchio, l’ibrido ha fatto tanta strada e oggi è offerto su tutti i modelli della gamma. Si va dalla grintosa ed elegante berlina a cinque porte Lexus CT, dalle dimensioni non esagerate, alla più grande Lexus GS, berlina dalla linea sportiveggiante dall’abitacolo molto tecnologico, alla lussuosa Lexus IS, dalla linea slanciata che con i suoi tre volumi dissimula una lunghezza importante. Quest’ultimo modello, con il suo abitacolo rifinito in materiali pregiati, è pensato per fare concorrenza alle tedesche “premium”, Mercedes e Audi. C’è poi la coupé sportiva a trazione posteriore Lexus RC e la coupé ibrida di lusso Lexus LC, dalle linee aggressive e sinuose (citiamo lo spoiler posteriore che fuoriesce alle alte velocità) e un alto contenuto di tecnologia. Lusso ed eleganza sono anche al centro della grande berlina ibrida a quattro ruote motrici Lexus LS nata sulla base della coupé LC. Nella gamma non mancano i Suv, principalmente il grande Lexus RX, giunto all’ennesima generazione e caratterizzato da un aspetto vivace, con tagli decisi e spigoli vivi, oltre che da un abitacolo spazioso. Poi c’è il Suv medio Lexus NX, un po’ più piccolo ma con una personalità precisa e uno stile muscoloso.

Seleziona i modelli Lexus e scoprine le caratteristiche