Mercedes Classe M Long Test Drive

Approfondito test drive per la nuova Mercedes Classe M che, secondo i tecnici Mercedes, viene notevolmente migliorata rispetto alla versione precedente

Non è solo un restyling. La Classe M che arriverà sul mercato entro l’anno è un’altra auto rispetto al modello attualmente in commercio. La piattaforma è ancora quella, tutto il resto è nuovo, evoluto, modificato e, dichiarano convinti in Mercedes, migliorato.
In effetti il test effettuato in questi giorni per il lancio della nuova classe M e svoltosi in Austria nei dintorni della famosa localià sciistica di Kitzbuhel non fa altro che confermare quanto appena detto. L’auto è realmente un mezzo nuovo sotto tantissimi aspetti che vanno ben oltre quello puramente estetico (di fondamentale importanza si intende) e coinvolgono gli interni, i motori, i consumi, la guida e la sicurezza nonchè le emissioni di gas. Insomma una Mercedes tutta nuova.

L’estetica della Classe M
La nuova generazione della Classe M rivela sin dal primo sguardo la propria identità per il caratteristico design della carrozzeria con l’inconfondibile forma dei montanti posteriori. Design, impatto estetico di grande prestigio ed eccellente comfort di comando si fondono per dare vita ad un’immagine di forte presenza. Il frontale è dominato dalla mascherina del radiatore (con Stella al centro), la cui forma possente e sicura di sé sottolinea il carattere tipico di questo modello.
Il profilo slanciato della fiancata richiama esteticamente la vocazione stradale della vettura, le cui proporzioni compatte sono definite dal passo lungo e dagli sbalzi ridotti. Il montante posteriore, che caratterizza questa Serie, è ispirato alle precedenti generazioni della Classe M, permettendo alla vettura di distinguersi nettamente dalla concorrenza. Al riguardo, il profilo del tetto che discende verso la coda sottolinea la sportività della nuova Classe M.
Il cristallo laterale posteriore si inserisce nel lunotto senza che il montante risulti visibile, dando l’impressione di un design “scolpito dal pieno”, grazie anche ai gruppi ottici posteriori avvolgenti a LED e con tecnologia in fibra ottica, suddivisi in due parti, e al tetto ribassato con ampio spoiler. Il paraurti con protezione integrata del bordo di carico dal “look cromato” e con il nuovo “Wing-Design” caratterizza l’aspetto della coda del SUV. La gamma dei cerchi si estende dal cerchio Comfort da 17 pollici (a richiesta) aerodinamicamente ottimizzato fino ai cerchi eleganti e prestigiosi da 20 pollici. I cerchi AMG a richiesta da 21 pollici sottolineano il look sportivo della nuova Classe M.

Motori e consumi della nuova Classe M
La terza generazione della Classe M Mercedes-Benz convince soprattutto per l’eccellente efficienza energetica. La nuova flotta consuma in media il 25% in meno dei modelli precedenti. Il titolo di campione di parsimonia va alla ML 250 BlueTEC 4MATIC, che attesta un consumo pari a 6,0 l/100 km (158 g CO2/km) nel ciclo di marcia europeo ed è in grado di percorrere fino a 1.500 chilometri con un pieno. Tra gli altri punti di forza di questo SUV di fascia alta a trazione integrale permanente figurano l’eccellente sicurezza e l’equilibrato comfort di marcia, che si accompagnano ad un’elevata dinamica di marcia tanto su strada quanto in fuoristrada. La ML, inoltre, si fa apprezzare per i nuovi sviluppi riguardanti l’autotelaio e per gli innovativi sistemi di gestione della dinamica di marcia, che migliorano ulteriormente tanto il piacere di guida quanto la sicurezza di marcia. L’inconfondibile design della carrozzeria e gli interni versatili, comodi ed accoglienti aumentano il piacere di guida a bordo della nuova Classe M.
I consumi particolarmente ridotti e lo straordinario bilancio ambientale della nuova Classe M sono da ricondurre innanzitutto all’impiego dei motori diesel BlueTEC e alla nuova generazione di motori a benzina BlueDIRECT. Per quel che riguarda i modelli diesel BlueTEC con tecnologia SCR per la depurazione dei gas di scarico, sono fondamentali il downsizing e la riedizione del motore V6 CDI.
Sulla ML 250 BlueTEC 4MATIC, il V6 da 3,0 litri del modello precedente, la ML 300 CDI BlueEFFICIENCY 4MATIC, è stato sostituito dal parsimonioso quattro cilindri, già apprezzato, tra l’altro, sulla Classe S. Con 6,0 l ogni 100 km, il consumo nel nuovo ciclo di marcia europeo si riduce del 28% rispetto al modello precedente.
La ML 350 BlueTEC 4MATIC è equipaggiata con un V6 da 3,0 litri ampiamente rielaborato, che assicura prestazioni decisamente migliori a fronte di minori consumi. Questa versione attesta un consumo pari a 6,8 l/100 km nel nuovo ciclo di marcia europeo, con un risparmio del 24% rispetto al modello precedente, la ML 350 CDI 4MATIC.
Grazie alla depurazione dei gas di scarico con AdBlue®, entrambe le versioni diesel soddisfano sin d’ora la norma Euro 6 che entrerà in vigore nel 2014.
Tre pertanto sono le motorizzazioni disponibili: 250 CDI BlueTEC (4 cilindri diesel, 2200 cc e 204 Cv con 500 Nm di coppia massima), 350 CDI BlueTEC (6V diesel di 2987 cc e 258 Cv, con 620 Nm di coppia massima) e 350 BlueEfficiency (6V benzina di 3500 cc e 306 Cv con una coppia di 370 Nm).

Il test su strada
Su strada la ML è ben piantata e ha una accelerazione brillante con tutte le motorizzazioni. Quella che stupisce di più è la 250 CDI che, a dispetto della cilindrata e di soli quattro cilindri, si muove con una vivacità inaspettata: 9 secondi per arrivare ai cento all’ora e 210 km/h di punta. Il tutto abbinato a consumi (e emissioni) bassi. Nella nostra prova, siamo comunque stati attorno agli 8 litri per 100 km.
La 350 CDI invece mostra un carattere più grintoso e per certi versi più in linea con le previsioni. Anche qui però i consumi sono stati ridotti drasticamente. Nel ciclo normalizzato si parla di 6,8 litri di gasolio per percorrere 100 km. Noi ci siamo comunque attestati al di sotto della soglia psicologica dei 10 litri per 100 km.
Che si tratti di autostrada, di strade di montagna ricche di curve o di percorsi misti (da effettuare in velocità) silenziosità, tenuta di strada e feeling di guida lasciano il segno. Buon gioco in tutto ciò hanno le sospensioni AirMatic ( di serie sulle 350) che fanno di un’auto che pesa 2150 kg a vuoto un prodotto di grande agilità e prontezza.
Volendo esasperare le prestazioni su strada, è possibile avere anche l’Active Curve System. Interviene sulle sospensioni, con una stabilizzazione attiva che riduce praticamente a zero il rollio. Se poi si aggiunge il pacchetto on&offroad, il piacere di guida può diventare brivido da esploratore. Basta prendere un percorso fuori strada, di quelli tosti, e iniziare a divertirsi.
Non serve essere navigati in materia, per muoversi da esperti. I limiti della ML 4Matic sono molto elevati ed è facile spingere per fare, in fuori strada, qualunque tipo di percorso. Salite e discese, con pendenze ripide, superate senza patemi dall’auto. Inclinazioni laterali ben superiori ai 20 gradi (il limite del ribaltamento è a 35) e passaggi davanti ai quali avevamo qualche dubbio sulla effettiva fattibilità.
La nuova Classe M assicura una guida rilassante e di conseguenza sicura in tutte le condizioni possibili. Grazie a un lavoro di precisione a tutto campo, gli ingegneri responsabili dello sviluppo del Mercedes Technology Center sono riusciti a incrementare sensibilmente il comfort vibrazionale e acustico (Comfort NVH: Noise, Vibration, Harshness), che influisce in misura notevole sulla sensazione di benessere a bordo, favorendo così la sicurezza legata alle condizioni psicofisiche del guidatore, in particolare nei lunghi viaggi. Alla base dell’elevato comfort NVH c’è la scocca estremamente rigida della Classe M. Le ulteriori attività di rifinitura hanno riguardato la catena cinematica e l’autotelaio. A questo si aggiungono sia l’affinamento a livello aerodinamico e acustico sia l’intelligente impiego di isolanti innovativi.

Prezzi ed allestimenti della Classe M di nuova generazione
La nuova Classe M sarà disponibile in Italia negli allestimenti Sport e Premium e nella versione di lancio Edition 1. Tutto ciò che i Clienti si aspettano su Classe M è di serie già dal primo allestimento: la versione Sport comprende, ad esempio, navigatore satellitare e cerchi in lega da 19” (18” per ML 250 BlueTEC) e risponde alle esigenze delle persone dinamiche che cercano una vettura snella ed efficiente, senza tuttavia rinunciare al comfort ed alle prestazioni che tradizionalmente Mercedes-Benz Classe M offre. Classe M Premium offre, invece, il massimo in termini di sportività, con interni in pelle Artico ed il kit sportivo AMG per gli esterni di serie. Un allestimento pensato per incontrare le esigenze di chi non vuole rinunciare a nulla, nemmeno dal punto di vista estetico. Entrambe le versioni sono equipaggiate con Cargo Cover e Active Parking Assist di serie. Inoltre, le motorizzazioni 350 BlueTEC e 350 BlueEFFICIENCY offrono, compresi nel prezzo, anche le sospensioni AIRMATIC ed il Mirror Pack.

Pacchetto On&Offroad della Classe M
Il pacchetto ON&OFFROAD (a richiesta) della nuova Classe M ottimizza, grazie a sei programmi di marcia, la dinamica di marcia e la sicurezza di guida, perché mette a disposizione una gestione ottimale della trazione in funzione delle diverse condizioni di esercizio su strada e in fuoristrada. Sono disponibili un programma automatico, due speciali programmi offroad e tre programmi stradali. La selezione avviene tramite una manopola sulla consolle. Per quanto riguarda la dotazione “hardware”, il pacchetto ON&OFFROAD comprende una protezione sottoscocca, un convertitore di coppia a doppio stadio con rapporto di riduzione, un bloccaggio del differenziale longitudinale e funzioni ampliate dell’AIRMATIC, che consentono un’altezza libera dal suolo pari a un massimo di 285 millimetri nonché una profondità di guado di 600 millimetri.
La stabilizzazione attiva del rollio ACTIVE CURVE SYSTEM può essere abbinata, a richiesta, sia alle sospensioni pneumatiche AIRMATIC con sistema di sospensioni attive (ADS) sia al pacchetto ON&OFFROAD. Il sistema agisce sull’asse anteriore e su quello posteriore tramite barre stabilizzatrici trasversali attive e compensa l’angolo di rollio della carrozzeria nelle curve, aumentando così l’agilità e il piacere di guida. Il sistema aumenta al tempo stesso la stabilità di marcia e, di conseguenza, la sicurezza, in particolare a velocità elevate. Tra i vantaggi dell’ACTIVE CURVE SYSTEM si annoverano anche il miglioramento del comfort di marcia sia in curva sia nei rettilinei e un ampliamento delle potenzialità fuoristradistiche. 

Sicurezza sulla Classe M
Sulla nuova Classe M la filosofia del Marchio Mercedes-Benz è stata applicata in base al concetto di sicurezza globale REAL LIFE SAFETY, prevalentemente ispirato alla reale dinamica degli incidenti. La cellula di sicurezza indeformabile della Classe M rappresenta, in combinazione con le zone di deformazione anteriori e posteriori, una solida base per i sistemi di protezione dei passeggeri. Fino a nove airbag, che vengono opportunamente attivati a seconda della tipologia dell’incidente e della relativa gravità, possono ridurre le sollecitazioni a carico degli occupanti. A completamento dei sistemi di sicurezza attiva, come il Brake Assist BAS di serie o il BAS PLUS a richiesta, che sono in grado di evitare un incidente o comunque di ridurne le conseguenze, sulla nuova Classe M sono state ulteriormente migliorate le soluzioni passive per la protezione dei pedoni, che ora comprendono, tra l’altro, l’impiego di serie di un cofano motore attivo.
A migliorare ulteriormente la sicurezza di guida e le condizioni psicofisiche del guidatore sulla nuova Classe M pensano soprattutto i sistemi di assistenza alla guida già adottati sulla Classe S e sulla Classe E. L’equipaggiamento di serie comprende il sistema per il rilevamento di sovraffaticamento o sonnolenza del guidatore ATTENTION ASSIST, il sistema di sicurezza preventiva PRE-SAFE®, la segnalazione di riduzione pressione pneumatici nonché le luci di stop adattive e il Brake Assist BAS. Gli equipaggiamenti possono essere ampliati, a richiesta, con l’aggiunta di sistemi di assistenza alla guida quali il sistema antisbandamento attivo o il Blind Spot Assist attivo.
La nuova Classe M presenta di serie l’impianto Audio 20 CD, che comprende un’autoradio con doppio sintonizzatore, display a colori con una diagonale di 14,7 cm, lettore CD compatibile con i formati MP3/WMA/AAC, interfaccia USB con visualizzazione della copertina del CD (se presente sul supporto di memoria), collegamento Aux-in nel bracciolo nonché tastiera telefono. L’interfaccia Bluetooth permette di usufruire della funzione viva-voce e dello streaming audio per la trasmissione della musica. Particolarmente interessante è il Becker® MAP PILOT, un modulo di navigazione completamente integrato con rappresentazione cartografica 2D/3D dell’Europa. Questo apparecchio viene alloggiato in un apposito supporto nel box  portaoggetti e si utilizza con il comando centrale dell’Audio 20 CD. Il sistema multimediale COMAND Online con display a colori ad alta risoluzione da 17,8 cm offre, per la prima volta sulla Classe M, l’accesso a Internet. I Clienti possono navigare liberamente a vettura ferma oppure richiamare un applicativo Mercedes-Benz, le cui pagine si caricano molto rapidamente e possono essere utilizzate facilmente anche durante la marcia. Il COMAND è disponibile a richiesta con un DVD-Changer da 6 DVD. Il sistema comprende di serie lo Speed Limit Assist, in grado di riconoscere i segnali stradali e di visualizzarli nella strumentazione.

ARTICOLI CORRELATI