USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Mercedes EQS 2021: l’ammiraglia si elettrifica e arriva a 770 km di autonomia

La top di gamma del brand EQ di Mercedes-Benz è finalmente tra noi: piattaforma modulare EVA, powertrain da 333 a 523 cavalli e tanta tecnologia a bordo, a partire dall'infotainment MBUX Hyperscreen

Dopo il concept, ora è giunto il momento di fare sul serio: a due anni di distanza dal prototipo Vision visto al Salone di Francoforte 2019, il marchio Mercedes-Benz svela oggi la sua nuova ammiraglia, quella EQS che, di fatto, andrà ad arricchire il brand a batterie EQ dove oggi sono già presenti i due SUV EQA ed EQC. Le promesse messe sul piatto sono state mantenute: la nuova top di gamma tedesca porta in dote un’aerodinamica avanzatissima, una powertrain che arriva fino a 523 cavalli e un pacco batterie da 107,8 kWh dall’autonomia “monstre”, pari a 770 km con una singola ricarica. Ma facciamo un passo alla volta…

MERCEDES EQS 2021: AERODINAMICA DA SUPERCAR

La nuova Mercedes EQS 2021 si basa sull’inedita piattaforma modulare EVA (Electric Vehicle Architecture), pensata non solo per ospitare una generosa powertrain a zero emissioni ma anche per ottimizzare l’intera aerodinamica del veicolo – a tutto vantaggio dell’autonomia complessiva e dei consumi in ordine di marcia.

Con una lunghezza di 5,216 metri, una larghezza di 1,926 metri, un’altezza di 1,512 metri e un passo di 3,21 metri, gli ingegneri della EQS hanno dato vita a una berlina di grandi dimensioni con un Cx dal valore record pari ad appena 0,20 che è il risultato di una carrozzeria filante e sinuosa non particolarmente condizionata da appendici di vario tipo. L’avantreno è molto basso e porta in dote il cosiddetto “Black Panel“, pannello colorato di nero che include la calandra chiusa e tutti i sensori frontali degli ADAS (telecamera, radar e lidar).

Mercedes EQS 2021

In sua sostituzione può essere scelto un pannello di tipo 3D con lo stemma Mercedes, affiancato da gruppi ottici collegati in un’unica firma luminosa a LED a richiesta equipaggiabile con la tecnologia a matrice attiva Digital Light, caratterizzata da una risoluzione di 2,6 milioni di pixel in grado di proiettare sull’asfalto non solo il fascio luminoso, ma anche alcune informazioni importanti derivate dai dati raccolti dagli ADAS di bordo.

Lateralmente la pulizia delle linee della EQS prosegue senza alcuna sbavatura, merito anche delle maniglie delle portiere a scomparsa e degli specifici cerchi in lega da 19 oppure da 20 pollici. Gli stessi concetti dell’anteriore, poi, sono ripresi al posteriore dove i gruppi ottici sono a loro volta connessi in un’unica firma luminosa sormontata da un piccolo alettone, che aiuta nel contribuire a rendere efficiente l’aerodinamica della vettura. In via opzionale, inoltre, è possibile anche installare il tettuccio panoramico in vetro, con quel tocco di eleganza in più proprio delle berline di gran classe.

Mercedes EQS 2021

MERCEDES EQS 2021: LUSSO, ELEGANZA E PLANCIA FULL-DIGITAL

Entrando nell’abitacolo, l’esclusività della nuova Mercedes EQS 2021 prosegue mettendo in bella mostra una pulizia costruttiva assoluta in cui il piatto forte è, ovviamente, l’inedito sistema infotainment MBUX con tecnologia Hyperscreen. E’ installato in un unico pannello curvo di vetro che ricopre l’intera lunghezza della plancia (1,41 metri) e presenta tre display distinti: il primo caratterizza la strumentazione digitale da 12,3”, il secondo gestisce il navigatore e, per esempio, i comandi del climatizzatore con uno schermo OLED da 17,7” mentre il terzo è dedicato al passeggero, che troverà a sua disposizione uno schermo sempre OLED da 12,3 pollici.

Questo pannello, disponibile solo a richiesta come optional e sostituito nella versione base da un più semplice Digital Cockpit 3D da 12,3” e da un display centrale verticale da 12,8”, dispone di ben 12 attuatori per calibrare al meglio la risposta del touchscreen, è associato all’head-up display a realtà aumentata visibile su un’area di ben 77 pollici sul parabrezza e può contare sull’intelligenza artificiale richiamabile con il comando vocale “Hey Mercedes”.

Mercedes EQS 2021

Si tratta dell’ultima evoluzione vista sulle vetture del marchio tedesco, capace di capire i linguaggi naturali degli esseri umani e addirittura in grado di riconoscere l’umore dei passeggeri, adattando poi la luce ambientale dell’abitacolo a seconda della circostanza. Al suo fianco non mancano le telecamere per il riconoscimento biometrico del pilota e delle sue condizioni alla guida – che deve autenticarsi anche attraverso lo scanner delle impronte digitali – e la regolazione automatica degli specchietti retrovisori, così come gli aggiornamenti OTA dell’infotainment stesso, attraverso i quali si potranno addirittura scaricare i nuovi optional digitali messi a disposizione dalla Casa della Stella.

In futuro la EQS, infatti, potrà essere aggiornata (anche meccanicamente) attraverso il semplice download di una specifica feature sul Mercedes Me Store, tra le quali figurano l’asse sterzante posteriore con angolo da 4,5 a 10 gradi, le modalità di guida “Roaring Pulse”, “Beginner” (per i principianti con controlli elettronici sempre attivi) e “Valet” (con blocco dell’infotainment e ai dati personali) e gli ultimi ritrovati in fatto di ADAS per la guida autonoma – compreso l’Intelligent Park Pilot con Automated Valet Parking di Livello 4.

Mercedes EQS 2021

MERCEDES EQS 2021: LUSSO SFRENATO, ANCHE ECO-SOSTENIBILE

Da ammiraglia che si rispetti, gli interni della nuova Mercedes EQS 2021 avranno un unico obiettivo: quello di esaltare il lusso di ogni più piccolo dettaglio e rendere confortevole il viaggio dei suoi occupanti. Largo a pelle e materiali pregiati come il legno (anche eco-sostenibili a richiesta per coloro che hanno sempre a cuore l’ambiente), attorno ai quali trovano il proprio spazio il climatizzatore con filtro HEPA, l’impianto audio Burmester a 15 altoparlanti e 710 Watt e il già citato Digital Cockpit configurabile in più modalità.

Fra gli optional, inoltre, sono disponibili anche le portiere automatiche di tipo “comfort”, che rendono disponibili le maniglie esterne quando un occupante si avvicina alla vettura e si aprono automaticamente qualora la distanza sia inferiore al metro e mezzo. Attraverso l’MBUX, inoltre, il pilota può gestire l’apertura e la chiusura delle portiere posteriori con un semplice gesto sullo schermo, rendendo più semplice l’entrata o l’uscita dei passeggeri.

Mercedes EQS 2021

MERCEDES EQS 2021: MOTORE, BATTERIA E SISTEMA DI RICARICA

Passiamo alle motorizzazioni: la nuova Mercedes EQS 2021 arriverà inizialmente sul mercato in due versioni, nello specifico la EQS 450+ con singola unità elettrica sull’asse posteriore e la più potente EQS 580 4Matic a doppio propulsore a batterie e trazione integrale. Qualche dato prestazionale? La prima svilupperà 333 cavalli e 568 Nm di coppia massima, sufficienti per staccare lo 0-100 in 6,2 secondi, mentre la seconda alzerà l’asticella fino a 524 CV e 855 Nm per 4,3” nel test con partenza da fermo e velocità auto-limitata a 210 km/h.

Il pacco batteria posizionato sotto il pianale, invece, offre rispettivamente una capacità di 90 e 107,8 kWh, grazie a cui la EQS raggiunge il sensazionale valore di autonomia massima di 770 km calcolati nel ciclo di utilizzo WLTP. Tre i livelli di recupero dell’energia nelle fasi di decelerazione e frenata, selezionabili attraverso le palette al volante: il più incisivo arriva addirittura a permettere la guida “one-pedal” dimenticandosi del freno, mentre in fatto di ricarica si può sfruttare il programma Mercedes Me Charge grazie al quale accedere a una delle 200.000 stazioni in Europa con i primi tre anni di abbonamento gratuiti.

Mercedes EQS 2021

In alternativa si può optare per le colonnine fast-charge Ionity a corrente continua, dove il primo anno è gratuito e permette di ripristinare il livello di energia delle batterie semplicemente infilando il cavo nella presa dedicata. Sarà la funzione “Plug & Charge” ad occuparsi di tutto il resto, compresa l’autorizzazione all’operazione e al pagamento della transazione. In fatto di tempistiche, la generosa capacità degli accumulatori della EQS ha visto costretta Mercedes a fornire di serie il caricatore di bordo a 22 kW, eventualmente sostituibile da quello a 200 kW per le colonnine pubbliche in grado di donare fino a 300 km di autonomia in soli 15 minuti. Se non fosse abbastanza, l’MBUX è poi in grado di dialogare con la powertrain e le batterie al fine di pianificare al meglio ogni singolo viaggio con tutte le tappe del caso, rappresentate dalle stazioni di ricarica più convenienti o preferite dal pilota.

MERCEDES EQS 2021: PREZZI, ALLESTIMENTI E DISPONIBILITA’

La nuova Mercedes EQS 2021 potrà contare su tre livelli di equipaggiamento: Standard, AMG Line ed Electric Art. Al momento, tuttavia, non conosciamo tutti i dettagli della gamma, nè la sua effettiva disponibilità sul mercato italiano. Quando la Casa della Stella ufficializzerà il tutto è invece certo l’arrivo di un’ulteriore versione sportiva Performance AMG da 761 cavalli, capace di raggiungere la velocità massima di 250 km/h e di staccare lo 0-100 in meno di 4 secondi netti. Compreso nel prezzo, ovviamente, anche specifiche soluzioni estetiche e relative alla meccanica, dall’impianto frenante all’assetto delle sospensioni, ma per le conferme del caso bisognerà portare ancora un po’ di pazienza: stay tuned!

Mercedes EQS 2021

TAGS:
TUTTO SU Mercedes
Articoli più letti
RUOTE IN RETE