Mini Paceman

La versione coupé della Countryman arriva nelle concessionarie italiane ad inizio 2013: eccola in nuove foto ufficiali. Previste quattro versioni: Cooper, Cooper S, Cooper D e Cooper SD. Prezzi da 24.500 euro

Mini Paceman
Mini prosegue la sua strategia di ampliamento della gamma inaugurando un nuovo segmento: la Mini Pacema infatti è la prima Sports Activity Coupé nel segmento delle vetture compatte e di piccola cilindrata. L’andamento dinamico e slanciato delle linee, tipico di un modello coupé, il tradizionale go-kart feeling del marchio e l’ambiente esclusivo e versatile degli interni permettono alla Mini Paceman di distinguersi nel traffico urbano. Sportività e versatilità caratterizzano la guida della Mini Paceman. Al momento del lancio sul mercato saranno disponibili quattro potenti motorizzazioni, mentre l’equipaggiamento di serie comprenderà l’assetto sportivo con ribassamento della vettura. Inoltre, dopo la Mini Countryman, la Mini Paceman è il secondo modello che, a richiesta, offre la possibilità di distribuire la forza motrice su strada su tutte le quattro ruote.

Motorizzazioni, prestazioni e consumi della Mini Paceman
La Mini Paceman viene offerta con un motore benzina ed uno diesel (entrambi quattro cilindri), che si differenziano in due versioni di potenza, prestazioni e consumi (Cooper [D] e Cooper S e SD). Il motore benzina di base è il 1.598 cm3 di cilindrata e comando valvole variabile basato sulla tecnologia Valvetronic del Gruppo BMW.
La Mini Paceman Cooper S ha una potenza di 184 CV (135 kW) a 5.500 giri ed una coppia massima di 240 Nm disponibile tra i 1.600 ed i 5.000 giri, ma può arrivare a 260 Nm con overboost.  Accelera da 0 a 100 km/h in 7,5” (7,8” con cambio automatico) e raggiunge una velocità massima di 217 km/h (212 km/h).
BMW comunica un consumo medio di 6,1 l/100 km (7,1 litri) con emissioni di CO2 pari a 143 g/km (166 g/km).
La Mini Paceman Cooper invece ha una potenza di 122 CV (90 kW) a 6.000 giri ed una coppia massima pari a 160 Nm a 4.250 giri. Valori che le consentono una accelerazione 0–100 km/h di 10,4” (11,5”) ed una velocità massima di 192 km/h (184 km/h). Registra un consumo medio di carburante su ciclo combinato UE di 6,0 litri/100 km (7,2) contro emissioni di CO2 di 140 g/km (168 g/km). La Mini Paceman Cooper SD ha un motore quattro cilindri turbodiesel con basamento in alluminio, iniezione Common-rail e turbina a geometria da 1.995 cm3 di cilindrata. La potenza è di 143 CV (105 kW) a 4.000 giri e la coppia di 350 Nm disponibile tra i 1.750 ed i 2.700 giri. l’acelerazione 0–100 km/h è comunicata in 9,2”(9,4”) mentre la velocità massima è di 200 km/h (197 km/h).  Il consumo medio di carburante è di 4,6 litri/100 km (5,7) e le emissioni di CO2 sono di 122 g/km (150 g/km).
La Mini Paceman Cooper D è disponibile nella versione 1,6 litri con cambio manuale oppure 2 litri con cambio automatico.
Ha  una potenza di 112 CV (82 kW) a 4.000 giri ed una coppia massima di 270 Nm in un intervallo di 1.750 e 2.250 giri. Vengono comunicate una accelerazione da 0 a 100 km/h di 10,8” (11,2”) ed una velocità massima di 187 km/h (182 km/h), per un consumo medio di 4,4 litri/100 km (5,6) e 115 g/km (149 g/km) di emissioni di CO2.
Il sistema di trazione integrale Mini ALL4 è offerto per la Mini Paceman Cooper S, la Mini Paceman Cooper SD e la Mini Paceman Cooper D. In un secondo tempo, è prevista l’integrazione della gamma di modelli con la Mini Paceman John Cooper Works.
L’equipaggiamento di serie della Mini Paceman include il cambio manuale a sei marce; per tutte le varianti di modello viene offerto come optional il cambio automatico a sei rapporti con funzione Steptronic che permette di eseguire le cambiate anche manualmente. Nei modelli Mini Paceman Cooper S e Mini Paceman Cooper SD il cambio automatico comprende le shift paddles al volante, disponibili come optional anche per tutti gli altri modelli. L’optional Sport Button assicura un ulteriore aumento del divertimento di guida, influenzando la rapidità di risposta del motore e la linea caratteristica della servoassistenza. In combinazione con il cambio automatico, lo Sport Button permette di attivare la modalità di assetto sportivo che determina una riduzione dei tempi di cambiata.

Il design della Mini Paceman è formato da forme muscolose e linee da coupé
Carattere. Ci vuole carattere per inaugurare qualcosa di nuovo, soprattutto al giorno d’oggi. Il modello numero sette della famiglia Mini di personalità ne ha, unica nel suo genere e rivolta ad automobilisti esigenti e sofisticati. Il suv coupé, o meglio la Sports Activity Coupé, nonostante una forma atletica e massiccia ha dimensioni proporzionate e slanciate. Le due porte conferiscono alla versione coupé del suv Countryman una netta connotazione sportiva, resa ancora più aggressiva dalla trazione integrale permanente Mini ALL4.
I richiami del mondo suv e 4×4 sono evidenti nella parte inferiore e nei passaruota in plastica nera.
Il frontale è contraddistinto dai grandi gruppi ottici, dal cofano motore scolpito e dalla calandra del radiatore montata verticalmente ed impreziosita da una cornice cromata.
La vista laterale esalta l’aspetto sportivo con una superficie vetrata ridotta e le ampie bombature della carrozzeria, con il tetto che scende verso la coda con uno spoiler tipico di una coupé.
Al posteriore i nuovi gruppi ottici orizzontali, per la prima volta su una Mini, esaltano la larghezza della vettura, enfatizzata dal lunotto posteriore inclinato e dal portellone del bagagliaio.
La Mini Paceman è disponibile in otto colorazioni, incluse le nuove varianti Brilliant Cooper, Blazing Red e, esclusiva per la Mini Paceman, Starlight Blue. Il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni possono essere verniciati nella tinta della carrozzeria, in bianco oppure in nero.

Abitacolo della Mini Paceman
Equipaggiata con due porte, un grande bagagliaio, quattro posti secchi (ai due davanti si accoppiano due sedili separati nella zona posteriore), la Mini Paceman riprende il tipico stile degli interni del marchio che, questa volta, sfodera un nuovo look. La posizione di guida leggermente rialzata assicura al guidatore e al passeggero una vista del traffico ottimale. I passeggeri della zona posteriore possono godere dello spazio necessario.
Ribaltando gli schienali dei sedili posteriori è possibile ampliare il volume del bagagliaio della Mini Paceman da 330 fino a 1.080 litri.
Per la prima volta su un modello Mini, i tasti del comando degli alzacristalli sono integrati nei pannelli interni delle portiere. Volendo, si può prevedere l’optional del pacchetto luci per illuminare le ellissi delle porte e la corsia tra i sedili con una luce soft.
I comandi del lettore CD/DVD e dell’impianto di climatizzazione, così come i tasti a bilanciere, posti sotto la strumentazione centrale, sono avvolti in cornici dal colore in contrasto.
I sedili anteriori sono sportivi di serie, altrimenti si può scegliere, sempre di serie, per una stoffa Diagonal Track, l’abbinamento stoffa/pelle Hot Cross e l’allestimento in pelle Grey, nonché l’esclusiva variante in pelle Lounge. Una selezione di colori per i rivestimenti dei sedili e delle superfici interne, di Colour Lines e di altri elementi stilistici, ideata appositamente per il nuovo modello, offre un’ampia possibilità di personalizzazione per gli interni.

Sistemi di sicurezza della Mini Paceman
La regolazione della stabilità di guida di serie DSC (Dynamic Stability Control) comprende, per esempio, il sistema antibloccaggio ABS, il ripartitore elettronico di frenata EBD (Electronic Brakeforce Distribution), la regolazione della frenata in curva CBC (Cornering Brake Control), l’Assistente di Frenata e l’Assistente di Partenza in salita. Nella Mini Paceman Cooper S, nella Mini Paceman Cooper SD e nella Mini Paceman Cooper D con ALL4 il DSC viene completato dalla modalità DTC (Dynamic Traction Control) che tollera lo slittamento controllato delle ruote motrici, facilitando così la partenza sulla sabbia o sulla neve. Quando il sistema di stabilità di guida è disattivato (modalità DSC-Off), nelle curve strette la funzione elettronica di bloccaggio del differenziale dell’asse anteriore frena, in modo puntuale e preciso, la ruota motrice che slitta. Il sistema definito Electronic Differential Lock Control (EDLC) favorisce così l’avanzamento della vettura senza influenzarne negativamente il comportamento autosterzante. DTC e EDLC sono disponibili come optional anche per la Mini Paceman Cooper e la Mini Paceman Cooper D. L’equipaggiamento di serie include inoltre cerchi in lega di 16 pollici nei modelli Mini Paceman Cooper e Mini Paceman Cooper D e 17 pollici nei modelli Mini Paceman Cooper S e Mini Paceman Cooper SD. Per tutte le varianti di modello sono disponibili come optional cerchi in lega da 18 oppure 19 pollici.

Equipaggiamenti della Mini Paceman
L’esclusivo equipaggiamento di serie delle Mini Paceman soddisfa il criterio premium del marchio anche per quanto riguarda il comfort e la funzionalità. In tutte le varianti di modello l’impianto di climatizzazione, gli specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente, il Center Rail, il battitacco con la scritta del modello e il Mini CD audio system con connettore Aux-In sono di serie. La gamma di optional comprende interessanti accessori come, per esempio, il volante sportivo in pelle (di serie nella Mini Paceman Cooper S e nella Mini Paceman Cooper SD) con numerosi optional: tasti multifunzione e regolazione della velocità, bracciolo tra i due sedili anteriori, sedili riscaldabili, climatizzatore automatico e tetto in vetro ad azionamento elettrico. Inoltre, sono offerti: Comfort Access, proiettori allo xeno, Adaptive Headlights, proiettori neri, specchietti retrovisori esterni e interno autoanabbaglianti, Park Distance Control, luci fendinebbia e un sensore pioggia.
Grazie alla radio Mini Boost CD, alla radio Mini Visual Boost, al sistema di altoparlanti Hi-Fi harman kardon e al sistema di navigazione Mini, quando si è in viaggio, è possibile migliorare ulteriormente l’intrattenimento e l’orientamento. In aggiunta, vengono offerti un sistema a comando vocale, un impianto vivavoce, la predisposizione per il telefono cellulare e un tuner DAB per ricevere i programmi radio digitalizzati. Insieme alla radio Mini Visual Boost e al sistema di navigazione Mini è disponibile l’optional Mini Connected che assicura la completa integrazione a bordo dell’Apple iPhone, consentendo in questo modo l’utilizzo d’innovative applicazioni nei settori dell’infotainment, comunicazione ed esperienza di guida. Grazie ad una serie di speciali “app” viene messa a disposizione una varietà unica e di funzioni e di up-grade: webradio, Facebook e Twitter, Dynamic Music, Driving Excitement, Mission Control e MiniMALISM Analyser.

Tutti i prezzi della Mini Paceman:
Cooper: 24.500 euro
Cooper D: 26.200 euro
Cooper D Automatica: 27.900 euro
Cooper D All4: 27.950 euro
Cooper D All4 Automatica: 29.650 euro
Cooper S: 28.950 euro
Cooper S All4: 30.500 euro
Cooper SD: 29.950 euro
Cooper SD All4: 31.500 euro

ARTICOLI CORRELATI