USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Nuova Citroën C3 2017: la prova su strada dell’avanguardia francese

Citroën C3, fiore all'occhiello dei listini per il marchio d'oltralpe, si rinnova giungendo alla terza generazione. La linea è più massiccia, da crossover, ma l'auto non è mai ingombrante. Tanti colori disponibili, AirBump e telecamera social completano il quadro. E, con l'1.6 Diesel avuto in prova, la sportività non manca. Ecco come va.

C3 Generazioni: da 2CV a Cactus

Finalmente è tornata. La Citroën C3 è senz’altro l’auto più venduta del marchio francese, che con questo nuovo modello raggiunge la terza generazione. La prima, apprezzatissima serie, nasce nel 2002: linee non convenzionali, prezzo d’attacco concorrenziale ed una guida morbida ed intuitiva ne hanno marchiato il successo.

Lo stile voleva riprendere la 2CV, icona del Double Chevron che spopolava nella Parigi degli avanguardisti anni Sessanta. Oggi il successo della prima Citroën C3 è confermato dai numerosi modelli che ancora vediamo in giro, tutto sommato in buona salute. La seconda serie -presentata nel 2009- fu qualcosa di diverso, una vettura più tradizionale a livello estetico. Le linee sono meno particolari, e nonostante un buon successo economico l’auto non offre più quell’inconfondibile colpo d’occhio che l’aveva tanto premiata in passato. Ecco, però, che dopo lunghe attese è arrivata la terza serie.

La Citroën C3 2017 stacca col passato a livello di design ma lo riprende a livello concettuale. Una C3 terza serie è quella macchina che solo il marchio transalpino è in grado di produrre, e che piaccia o no la si riconosce subito. Ovviamente buona parte dello stile è stato trapiantato da C4 Cactus, il crossover con cui l’utilitaria francese condivide AirBump e gruppi ottici. Per quanto riguarda la base meccanica invece, Citroën ha attraversato i corridoi di PSA ed ha chiesto un pizzico di sale ai vicini di Peugeot, i quali hanno fornito l’ottima piattaforma della nuova 208 dalla quale, di conseguenza, C3 eredita un passo più lungo pari a 254 centimetri.

Stile libero

La nuova Citroën C3 2017 viaggia costantemente a stile libero. È più alta delle precedenti con un’impostazione spiccatamente crossover, ma le dimensioni non sono cresciute troppo: si trova piuttosto a suo agio in città. Misura una lunghezza di 399 centimetri, un’altezza di 1,47 metri ed una larghezza di 1,75. Per quanto riguarda il bagagliaio invece, si raggiungono senza complicazioni i 300 litri. Tra le altre peculiarità dell’auto c’è una forte possibilità di personalizzazione, con il tettuccio disponibile in tre tinte diverse -che ritornano su conchiglie retrovisori, maniglie e gruppi ottici- abbinate a quattro colori a contrasto, mentre per gli interni le possibilità di scelta sono 3.

I famosi AirBump invece si rivelano utili durante i parcheggi, quando il nostro vicino decide di aprire con una certa violenza la portiera della sua macchina. Una protezione per la carrozzeria quindi, che in città può davvero semplificarvi la vita.

Il frontale presenta una griglia anteriore piuttosto verticale, con gruppi ottici disposti su tre file come su C4 Cactus. Belli i cerchi in lega ad 8 razze, nel nostro caso da 17 pollici. Il posteriore riprende stilisticamente la seconda serie di C3 per le geometrie, dal gruppo ottico alla forma del portellone. Si apprezza poi la scelta di collocare l’asse posteriore il più indietro possibile, non c’è corpo sporgente, ed il risultato è un passo più lungo rispetto a prima.

Per quanto riguarda gli interni, come dicevamo, le possibilità di personalizzazione sono diverse. Le finiture sono in tessuto, mentre lo stile della maniglia ricorda quella di una ventiquattr’ore in pelle. Sui pannelli delle portiere ritornano i motivi dell’AirBump, con la plancia si sviluppa orizzontalmente offrendo un senso generale di armoniosità e spazio. Nel complesso l’auto non ha le finiture di classe che ci si aspettano dalle vetture di fascia alta (cosa che per altro non è), ma si difende bene grazie a quello che in Citroën chiamano Casual Chic.

Uno stile personale e curato nei dettagli, anche se i materiali non sono sempre impeccabili. La strumentazione convince, così come il volante a tre razze -che riprende il disegno dei cerchioni- solido al pari dell’infotainment. Volendo potremmo parlare di come funziona la telecamera integrata per registrare eventuali incidenti o video da pubblicare sui social, ma stare a parlarne equivarrebbe a posticipare il momento delle sensazioni di guida, cosa che proprio non ci sentiamo di penalizzare.

La Citroën C3 nuova, un 1.6 Diesel da 100CV ed un ponte tibetano

Saliamo a bordo della nostra Citroën C3, allestimento Shine e motore Diesel da 1.6 litri con Start&Stop. L’auto può contare su 100CV disponibili a 3.750 giri ed una coppia massima di 254 Nm già a 1.750 giri. Sono numeri che vanno interpretati. Lo diciamo perché chiunque, guidandola, direbbe che di cavalli ce ne sono almeno 180. Oltre a questo motore -top di gamma- c’è un altro propulsore a gasolio da 75CV e quattro motori a benzina da 1,2 litri con potenze che vanno dai 68CV della versione base ai 110CV della più sportiva con cambio automatico a 6 rapporti.

Già, il cambio. Sul nostro Diesel c’è un cinque marce estremamente efficacie per corsa ed inserimento, ma per viaggiare in autostrada si sente il bisogno di distendere un po’ di più il motore con una sesta di lungo respiro. Questo, oggettivamente, è l’unico vero difetto che abbiamo trovato sulla vettura. Per il resto, l’impostazione sportiva dell’auto è da non credere. Abbiamo guidato le due versioni precedenti, ma qui il salto è notevole. Non c’è vergogna nel divertirsi con la piccola C3, che rimane costantemente incollata all’asfalto grazie a sospensioni rigide e ad uno sterzo sempre preciso. Sovrasterzo ridotto ai minimi termini, rollio estremamente contenuto e trasferimenti di carico che non affondano mai l’auto sono solo le prime cose che si notano alla guida. Il tanto chiacchierato effetto go-kart non si è fatto attendere, ed inserire la berlina francese su percorsi complessi è un vero piacere.

Guida sincopata quindi, con un cambio che ci asseconda ed uno stacco della frizione preciso e mai casuale. Sui dossi la C3 soffre un po’ proprio a causa dell’assetto, ma è un prezzo davvero minimo da pagare per le sue reazioni alla guida. D’altronde -anche se l’auto è ben lungi dall’essere la stessa- la C3 correrà il WRC. Per quanto riguarda i consumi, comunque soggettivi al tipo di guida, siamo riusciti a percorre 18 chilometri con un litro in situazioni di misto tra città e strade provinciali, mentre in autostrada si riescono a sfiorare i 21 chilometri per ogni litro di gasolio.

Dopo una settimana di prova però, la coppia immediata della piccola francese ci ha persuasi a testarla su fondi più impegnativi. L’abbiamo portata in Trentino, in alta montagna, tra passi impegnativi e ponti tibetani.

La nostra Citroën C3 non è più l’auto francese con qualche complesso nei confronti delle salite più ripide, alla quale chi abita in collina preferiva un’italiana. Merito anche del motore, certo, ma anche dell’ottimo assetto e dell’erogazione generosa. Quello che manca, se non siete disposti a rinunciare a 153,70 Euro, è il bracciolo del tunnel centrale. Per il resto anche nei parcheggi in città si riesce a gestire al meglio la vettura, che offre una buona visibilità posteriore e la telecamera posteriore con sensori di prossimità.

Dotazione e prezzi

La Citroën C3 ha un prezzo di partenza di 12.250€ nella versione Puretech Live da 68CV a benzina, ed arriva alla top di gamma a 18.400€ equipaggiata dal motore 1.6 Diesel BlueHdi da 100CV che abbiamo avuto in prova. Da segnalare anche due versioni a GPL, che potete consultare insieme al resto del listino cliccando qui. 

In Conclusione

La nuova Citroën C3 2017 stupisce per le prestazioni e l’assetto azzeccato, che permette di divertirsi un po’ pur non avendo una mandria scalpitante di cavalli a disposizione. Il comfort interno è molto buono così come la dotazione, peccato per il cambio a 5 rapporti in ogni versione fatta eccezione per l’automatico a 6 marce.

Pregi e Difetti

Pregi
Motore brillante
Guidabilità da sportiva
Consumi ridotti

Difetti
Cambio a 5 marce
Bracciolo solo come optional

TUTTO SU Citroen C3
Articoli più letti
RUOTE IN RETE