Nuova Opel Zafira: prova su strada, motori, allestimenti e impressioni di guida

Abbiamo provato su strada la nuova Opel Zafira, una vettura che ci ha lasciati piacevolmente sorpresi sia per le prestazioni che per la piacevolezza di guida. La vettura arriverà nelle concessionarie da settermbre a un prezzo base di €26.270

Nuova Opel Zafira: la terza generazione

Nel 1999, Opel Zafira fu la prima monovolume compatta con sette posti.

Ora, dopo 2,7 milioni di esemplari venduti, è giunta alla terza generazione, con sette posti sempre più flessibili, ricca di elettronica e prezzi da 26.270 a 32.770 euro.

Infomotori ha partecipato alla presentazione internazionale, nella Valle del Reno, nel Land di Francoforte.

Adesso vanno di moda i Suv, ma i monovolume rimangono le vetture più funzionali per famiglie numerose, grazie alla flessibilità dei loro abitacoli. E la nuova Opel Zafira è senza dubbio una antesignana nel settore, già venduta in quasi trecentomila esemplari in Italia. E si è rivelata estremamente robusta, tanto che circola ancora un esemplare del 1999 che ha percorso 580mila km senza guasti importanti.

Dimensioni e design

La terza generazione, che troveremo in concessionaria dopo l’estate, ha mantenuto inalterate le dimensioni (4,66 m di lunghezza, accettabile via di mezzo tra la spaziosità a bordo e gli ingombri nel traffico urbano), ma ha trasformato l’abitacolo in senso sempre più confortevole e accogliente, tanto che Opel la definisce una “lounge da viaggio”.

Gli esterni sono cambiati poco (nuovo paraurti, nuovi fari a Led, anteriori e posteriori, nuova griglia, parabrezza e tetto panoramici – a richiesta). I sedili, sempre sette (anche se i due dell’ultima fila sono da considerare posti per bambini), hanno ora forme più ergonomiche, studiate in collaborazione con una nota istituzione ortopedica tedesca, e i braccioli e portaoggetti centrali sono stati ripensati e ottimizzati anche per un uso “quasi ufficio”.

Restano notevoli anche le capacità di carico: il vano bagagli offre infatti un volume di 1.860 litri con due persone a bordo e ancora ben 710 quando si è in cinque. Comodissimo, al posteriore, il portabici che si sfila dal paraurti.

Infotainment e sistemi di sicurezza

Cambia completamente anche il disegno della plancia – che garantisce un’ottima visibilità anteriore e che offre tutti i comandi in posizione logica e facilmente raggiungibile. Nuova anche la posizione del display del sistema di infotainment con schermo touch di 7 pollici, integrato e più in basso.

Aggiornato pure il volante, che accoglie i tasti di numerose funzioni.

Zafira 2016Ricchissima la dotazione di infotainment: due i sistemi proposti, R 4.0 IntelliLink compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e Navi 950 IntelliLink con navigatore. La nuova Opel Zafira, da fine anno, offrirà anche connettività per tutti, con l’hotspot Wi-fi 4G/LTE che collega a internet sino a sette dispositivi.

Tra i sistemi di assistenza alla guida, Opel offre il Traffic Sign Recognition (riconosce i segnali stradali), il Following Distance Indication (Fdi) che suggerisce la corretta distanza di sicurezza, il Forward Collision Alert (allarme di collisione) e il Lane Departure Warning (superamento della mezzeria), con Cruise Control adattivo e frenata di emergenza automatica.
Interessante lo stop light eco che abbassa i fari durante le soste ai semafori: risparmia energia e non infastidire gli altri guidatori.

Motori

Zafira offre una nutrita serie di propulsori Euro 6: due i benzina 1.4 Turbo da 120 o 140 Cv; quattro Diesel 1.6 CDTI con 120 e 136 Cv, e 2.0 CDTI da 130 e 170 Cv, oltre all’ecoM 1.6 Turbo a metano da 150 Cv, molto apprezzato in Italia (dove sarà offerto a 29.350 euro).

Prova su strada

Su strada abbiamo provato il 2.0 Cdti da 170 Cv (il 130 è disponibile anche con cambio automatico) e il turbo benzina da 140 Cv.

Lungo le autostrade tedesche abbiamo potuto pigiare l’acceleratore a tavoletta, superando di slancio, con entrambi i motori, i 200 km/h.

Il Diesel, che agli alti regimi alza un po’ la voce, si fa apprezzare moltissimo nella guida rilassata: sulle colline renane, dove si produce l’ottimo Riesling, la nuova Opel Zafira Cdti scivola via che è un piacere, con un filo di gas, ma anche la versione turbo benzina si difende molto bene (anzi, ai medi regimi sembra quasi avere più brio).

I computer di bordo, alla fine, non ci hanno spaventato: oltre 15 km/litro in media col benzina, più di 16 col Diesel (e non siamo andati piano). Davvero eccellente la visibilità in ogni direzione: sembra quasi di stare al cinema.

Come detto, i prezzi della Opel Zafira partono da 26.270 euro, inclusi i sette posti con modularità Flex7, l’infotainment Opel IntelliLink di ultima generazione, il sistema OneStar (per le chiamate d’emergenza e l’assistenza personale) e le sospensioni attive FlexRide.

Tre gli allestimenti proposti: Elettive, Innovation e Business, con il “tetto” di prezzo a 34.570 euro.

ARTICOLI CORRELATI