Nuova Peugeot 208: motori, prezzi e impressioni di guida

Abbiamo provato su strada, a Lisbona in Portogallo, la nuova Peugeot 208, disponibile nelle versioni benzina, Diesel e 100% elettrica

La nuova Peugeot 208 si presenta al pubblico nella sua veste rinnovata e con diverse ed interessanti opportunità di scelta. Possiamo veramente dirte che la compatta di segmento B del Leone ne avrà per tutti i gusti e farà di tutto per accontentare i diversi stili di vita di chi se ne innamora. In cosa consiste la sua formula vincente?

Eleganza e stile del Leone

La nuova Peugeot 208 si distingue per un design accattivante dalle linee moderne e piacevoli abbinato un equipaggiamento tecnologico di tutto rispetto, solitamente tipico delle vetture di segmento superiore. Esteticamente, la 208 MY 2020 vanta linee tese e pulite, con fiancate allargate e una carrozzeria con nervature ben definite in grado di darle tanto carattere. Carattere che emerge in maniera ancor più netta nelle versioni GT Line e GT, impreziosite da passaruota con profili nero lucido. Le versioni top di gamma appena citate hanno cerchi in lega da 17 pollici con inserti specifici, a tutto vantaggio dell’aerodinamica.

Specifico anche il posteriore, dove trova posto una fascia nera che attraversa il portellone in tutta la sua lunghezza. La nuova generazione di Peugeot 208 è lunga poco più di 4 metri, ha un passo di 2,5 metri ed è larga 1,75 metri: misure più grandi rispetto a quelle della precedente 208. La capacità del bagagliaio è di 311 litri e merito di questi miglioramenti è in gran parte del pianale CMP / e-CMP, piattaforma modulare che permette soluzioni ottimali sulle segmento B e C.

Tecnologica e connessa come le sorelle maggiori

Nuova Peugeot 208 si ispira alla concept car Fractal e al suo interno vede la presenza della terza generazione dell’i-Cockpit, ora con visualizzazione 3D. Lo schermo è disponibile nelle misure da 5, 7 o 10 pollici (in base al livello di allestimento). Il volante ha dimensioni compatte e nella parte superiore e inferiore ha l’anello tagliato, una soluzione ergonomica che migliora notevolmente l’agilità. Il volante ospita poi i paddle, intuitivi da utilizzare così come semplice è il cambio automatico Eat8. I protocolli di connessione Apple CarPlay, Android Auto e Mirrorlink garantiscono piena compatibilità con tutti i più moderni smartphone e tablet, che possono anche essere ricaricati a induzione (il dispositivo è posto nell’alloggiamento sotto la consolle centrale). Nell’abitacolo sono comunque presenti 4 prese USB.

La puoi scegliere benzina, Diesel o elettrica

Prodotta in Slovacchia, a Trnava, il vero punto di forza di nuova Peugeot 208 sta nell’ampia gamma di motori efficienti e puliti, con la possibilità di scegliere anche la nuova versione 100% elettrica. Una scelta, quest’ultima, dettata dalla libertà di voler circolare con una motorizzazione che meglio rispecchia il proprio stile di vita e le proprie esigenze. A parità di prezzo. Ma questo lo vedremo dopo. Per quanto riguarda le motorizzazioni termiche, tutte le benzina rispettano le norme Euro 6.d mentre tutti i Diesel rispettano l’Euro 6.d-temp. Il benzina PureTech tre cilindri è declinato negli step di potenze da 75, 100 e 130 cavalli. Il 75 CV è disponibile solamente con cambio manuale a 5 rapporti, il 100 CV sia con il manuale a 6 rapporti sia con l’automatico a 8 rapporti e il 130 CV solamente con l’automatico. La gamma Diesel è invece composta soltanto dal quattro cilindri 1.5 litri BlueHDi da 100 CV con cambio manuale a 6 rapporti.

Nel corso del test drive della nuova Peugeot 208 abbiamo potuto apprezzare in maniera netta come la piccola francese sia stata perfezionata tanto da risultare non solo comoda e agile, ma anche piacevole da guidare e assai tecnologica. La tenuta in curva è ottima, lo sterzo preciso e le manovre si eseguono facilmente, soprattutto in città. La versione elettrica è quella che ci ha stupiti maggiormente: la sua ottima disposizione dei pesi ha fatto sì che il feeling di guida sia molto simile a quello delle versioni termiche. Il motore risponde però in maniera repentina, molto più pronta delle termiche e la potenza è subito disponibile con una coppia impressionante e può essere sfruttata in vario modo a seconda della modalità di guida scelta. L’autonomia reale della Peugeot 208 elettrica è di 343 chilometri, ma occorre fare un po’ di attenzione e avere il piede leggero, se si vuole raggiungere questa ragguardevole cifra, segnalando che i tempi di ricarica su una Fast a corrente continua sono di circa 30 minuti per arrivarre all’80% della carica che salgono a 5 su una wallbox da 7,4 kW o 16 se avete a disposizione una semplice presa domestica (magari nella vostra seconda casa) che vi consente di ricaricare sufficientemente la vettura di notte. Ricordiamo anche che mediamente un italiano percorre 30 km al giorni (12.000 circa all’anno) e quindi con una carica completa si può fare persino l’intera settimana con molti centri commerciali e supermercati che offrono la ricarica (gratuita) offrendo preziosi rabbocchi senza alcuna perdita di tempo facendo nel frattempo le varie commissioni.

Prezzi di listino e rate

La commercializzazione di Nuova Peugeot 208 in Italia avrà inizio la prima settimana di novembre. Per quanto riguarda la versione elettrica, l’arrivo è previsto per il mese di gennaio 2020. I prezzi di listino partono da 15mila euro per la versione base e per il top di gamma (elettrica) raggiungono i 38mila euro. La differenza di costo tra versioni termiche e versione elettrica in realtà è pressoché inesistente, dato che la versione elettrica nel corso dei mesi e degli anni permette di risparmiare molto denaro. Non solo in termini di carburante, come logico che sia, ma anche per quanto concerne i costi di gestione, basti pensare alla manutenzione del motore elettrico che rispetto a uno termico richiede minori controlli e interventi. Il cliente sceglierà quindi la sua versione “preferita”, tra benzina, Diesel ed elettrica, non tanto in base al costo quanto alle esigenze.

Proprio per tale ragione, troviamo molto interessante la soluzione “dell’affitto” della vettura con un anticipo minimo ed una rata praticamente uguale per tutte e tre le soluzioni proposte (benzina, Diesel ed Elettrica) poiché la benzina ha la rata più bassa delle tre ma il prezzo del carburante più caro così come la Diesel ha una rata mensile più bassa dell’elettrica ma il costo del kW è molto più basso del litro di gasolio e quindi per assurdo chi paga inizialmente la rata più alta alla fine è quello che risparmia maggiormente a fine mese. Senza contare che a Milano la elettrica non paga l’Area C e a Roma entra in ZTL così come sia a Milano che Roma le auto elettriche parcheggiano gratis e quindi se andate spesso in centro città la scelta diventa quasi obbligata per la nuova Peugeot 208 elettrica…

Nello specifico con il finanziamento iMove si può avere la versione ACTIVE PureTech 75 CV con rata da 139€ al mese, mentre la ALLURA PureTech 100 CV costa 169€ al mese. La ALLURE con BlueHDi sempre 100 CV viene 189 euro, mentre passando alle GT Line ci sono la BlueHDi 100 CV da 209€ e infine la GT Line PureTech 130 CV EAT8 da 239€ mensili.

ARTICOLI CORRELATI
TUTTO SU Peugeot 208
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 199€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

DS 3 Crossback

DS 3 Crossback

da 200€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

Ford Kuga

Ford Kuga

da 350€ mese

info ADV