USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Nuova Porsche Cayenne provata su strada a Barcellona

In Spagna, nei dintorni di Barcellona, Infomotori ha avuto l’occasione di provare la nuova Porsche Cayenne, disponibile da ottobre 2014 al prezzo base di 69.784 euro

Per il lancio internazionale della nuova sport utility full size, Porsche ha scelto una location davvero affascinante. Infomotori infatti ha avuto modo di provare la nuova Porsche Cayenne (in arrivo sul mercato ad ottobre 2014 ad un prezzo base di 69.784 euro) in Spagna, nei dintorni di Barcellona, sia su strada che in un percorso off-road molto impegnativo. Per la prima parte del test ci viene assegnata la motorizzazione per così dire “base” quella cioè benzina biturbo da 420 cv. Appena saliti a bordo salta all’occhio l’enorme numero di bottoni presenti sulla consolle centrale, in controtendenza rispetto ai comandi touch presenti su altre marche; ci si deve fare un po’ l’abitudine e l’occhio ma dopo un poco di tempo tutto risulta normale e soprattutto funzionale anche perché di tutti quei pulsanti poi in definitiva sono pochi quelli che verranno usati con una certa frequenza quindi nessun timore.

Il test inizia prendendo un minimo di familiarità con la completissima strumentazione, navigatore e settaggi dell’auto per adeguare la vettura alle esigenze in termini di comfort, reattività del motore e tanto tanto altro. Una volta presa confidenza con la consolle accendiamo il motore e diamo inizio al test. Pochi chilometri e ci si accorge dell’ottimo lavoro fatto dagli ingegneri Porsche i quali hanno reso possibile annullare (o quasi) le masse in gioco rendendo ancor più efficace, veloce, reattiva questa nuova versione della oramai famosa Cayenne. Abituati a pensare che questo tipo di auto vada benissimo solo sul dritto ed in autostrada ci siamo dovuti ricredere non appena iniziate le impegnative curve del test. Frenata, cambio, reattività del motore, coppia, sterzo sono ai massimi livelli ed onestamente sembra di guidare un auto di altra categoria e di peso decisamente inferiore. Certo le due tonnellate si sentono un poco in ripresa (unico frangente con questa motorizzazione a soffrire un poco) ma basta poco e la Cayenne tira fuori la grinta che ti aspetti.

Il comfort è al top, c’è poco da aggiungere; la nostra auto era equipaggiata con tantissimi optionals tra qui bellissimi sedili con millimetriche regolazioni in tutte le direzioni e per di più riscaldabili e ventilati!!! A voler essere pignoli magari un vano (anche piccolo) sula consolle per riporre il cellulare o altri piccoli oggetti che diversamente devono trovare posto nelle tasche laterali delle portiere o nel bracciolo tra i sedili anteriori. Il funzionamento del navigatore è preciso e puntuale, magari la sua grafica non è così accattivante come quella tridimensionale di alcuni modelli concorrenti ma ciò non lo rende meno bello.
L’abitabilità è quella che ci aspettiamo su un auto di queste dimensioni, avanti e posteriormente c’è spazio a volontà sia per le gambe che in altezza e le dimensioni del bagagliaio pur non essendo da record sono comunque notevolissime. Silenziosità totale e piacevolezza di guida pertanto al top. Un unico piccolo appunto al cambio ad 8 rapporti che a nostro giudizio, per quanto molto efficace ed ottimo nel suo complesso ed esente da qualsiasi difetto, risulta essere un pelo al di sotto in termini di reattività e velocità rispetto ad alcuni concorrenti.

Fin qui diciamo tutto nella norma e le nostre aspettative pienamente rispettate. Ma l’organizzazione ci ha riservato la possibilità di testare il veicolo in condizioni decisamente diverse e nelle quali il 99% dei proprietari Porsche mai utilizzeranno la loro Cayenne. Un percorso off road molto impegnativo che prevede salite e discese su fondi rocciosi, guadi relativamente profondi ed un percorso veloce su sterrato. Il tutto con l’auto totalmente di serie soprattutto a livello di cerchi e pneumatici. I passaggi soprattutto in salita su fondi veramente sconnessi ci fanno capire che questa Cayenne può andare quasi dappertutto senza essere dei piloti con esperienza specifica. Se non fosse stato per la guida di fianco a noi che ci tranquillizzava, avremmo avuto forti dubbi sulla possibilità di riuscita di alcuni passaggi. La Cayenne si arrampica (è la parola giusta) con una disinvoltura incredibile e si fa fatica a pensare che sia la stessa ed identica auto che solo poco prima ci portava in tutto relax in autostrada. I dispositivi elettronici impediscono che l’auto prenda velocità sulle ripidissime discese così come aiutano a gestire impensabili salite su fondi accidentati. Complimenti per davvero al lavoro fatto e alle potenzialità di questo mezzo che è si comunemente definito SUV ma che ha delle capacità off road eccezionali.
Ci viene data la possibilità di provare anche la motorizzazione più prestazionale cioè la turbo da ben 520 cv e non possiamo che confermare l’ottimo lavoro svolto. Pur senza stravolgere le caratteristiche del veicolo, con tanti cv e coppia in più tutto è più semplice soprattutto veloce; ripresa, sorpassi, scalate, tutto semplice, immediato e soprattutto veloce anzi velocissimo…  

Gamma motori e prezzi
La Porsche Cayenne Diesel monta un 3.0 V6 Euro 6 da 262 cavalli e 580 Nm, con Porsche che dichiara un dato medio di consumo compreso tra i 6.6 ed i 6.8 litri per 100 chilometri. La nuova Porsche Cayenne Diesel sarà proposta ad un prezzo di partenza di 69.784 euro, ma per avere la variante a gasolio più performante, la Porsche Cayenne S Diesel, serviranno almeno 17 mila euro in più visto il prezzo di 86.010 euro. Questa versione monta un V8 da 4,2 litri capace di 385 cavalli e di una coppia massima di 850 Nm, proponendo un consumo dichiarato di otto litri per 100 chilometri.
Più dispendiose, a livello di consumo, le varianti a benzina. La gamma parte dal sei cilindri 3.6 litri biturbo della Porsche Cayenne S, proposta in Italia a 84.058 euro, che dispone di 420 cavalli, 20 in più rispetto alla precedente variante otto cilindri, con una coppia massima di 550 Nm, 50 in più rispetto a prima. Oltre alla potenza, il nuovo motore garantisce anche migliori doti di consumo, con una media dichiarata compresa tra i 9.5 ed i 9.8 litri per 100 chilometri. La variante più efficiente della gamma, proposta a 85.553 euro è però la Porsche Cayenne ibrida plug-in, con il suo 3.0 litri sovralimentato da 333 cavalli abbinato ad un motore elettrico da 95 cavalli contro i 47 della precedente generazione. In questa configurazione la Porsche Cayenne E-Hybrid riesce a consumare, secondo quanto dichiarato da Porsche, solo 3.4 litri di benzina ogni 100 chilometri, pur disponendo di una potenza complessiva di 416 cavalli e 590 Nm.
Al vertice della gamma, come sempre, si posiziona la Porsche Cayenne Turbo con il suo V8 biturbo da 4.8 litri. Questa versione risulta in grado di erogare ben 520 cavalli ed una coppia massima di 750 Nm e si risulta in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 4.5 secondi spingendola fino ad una velocità massima di 279 chilometri orari, tutto questo per un prezzo di listino a partire da 133.468 euro, optional esclusi.