Nuova Renault Twingo elettrica a meno di 20 mila euro

Il Gruppo Renault annuncia Ampere, una nuova entità che porterà al lancio in Europa di diversi modelli 100% elettrici, tra cui la nuova Renault 5 e la nuova Renault 4.

Nell’ambito dell’industria automobilistica europea, Ampere emerge come un pilastro strategico per il Gruppo Renault, un’entità indipendente che si dedica alla progettazione, allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di veicoli elettrici specifici per Renault nel mercato europeo.

Con la missione di rendere quest’ultima un leader nell’era delle zero emissioni e dello sviluppo software, Ampere rappresenta un punto di riferimento nel settore. La strategia della nuova azienda si inserisce nel contesto del piano Renaulution del Renault Group, che ha visto la conclusione anticipata delle sue prime fasi.

Il piano si concentra su cinque aree chiave: veicoli elettrici e software, nuovi servizi di mobilità, economia circolare, veicoli di alta gamma e veicoli ibridi e termici. Questo approccio dimostra l’impegno del gruppo verso un futuro automobilistico innovativo e sostenibile.

Dal 1° novembre 2023, la scissione di Ampere è stata realizzata con successo, segnando un momento significativo per l’intera azienda. La nuova entità conta 11.000 dipendenti, di cui il 35% sono ingegneri specializzati in veicoli elettrici e tecnologie software. Questo team altamente qualificato lavora in un ambiente dinamico e data-driven, sostenuto da piattaforme IT avanzate e una gestione basata su un’esperienza consolidata nel settore tecnologico e automobilistico internazionale.

Renault Twingo Legend

Si punterà sui segmenti B e C nel Vecchio Continente

La visione del nuovo brand è chiara: conquistare una significativa quota di mercato nel Vecchio Continente entro il 2031, puntando ad ottenere margini operativi a due cifre nei principali segmenti di veicoli venduti. Tale obiettivo è supportato da una struttura aziendale snella ed efficiente, che favorisce forme di collaborazione agili e innovative.

Gli investimenti pregressi hanno già dato vita a una solida base di asset per Ampere, tra cui due piattaforme native per veicoli elettrici e un ecosistema industriale produttivo in Francia, caratterizzato da basse emissioni di carbonio. Queste risorse, tra cui ElectriCity e Cléon, sono fondamentali per il successo futuro del marchio nel settore dei veicoli elettrici.

Rivoluzionando i segmenti B e C, che si prevede rappresenteranno il 75% del mercato dei veicoli elettrici in Europa entro il 2030, il nuovo marchio punta a una crescita significativa con un tasso di crescita annuo composto (CAGR) del 25% tra il 2023 e il 2030. La strategia include la realizzazione di EV a prezzi competitivi, superando i rivali nella corsa verso la parità di prezzo tra veicoli elettrici e tradizionali.

Le fondamenta di questo successo si basano sulle innovative piattaforme di Ampere: la AmpR Small per il segmento B (precedentemente nota come CMF-B EV) e la AmpR Medium per il segmento C (ex CMF-EV). Questi pianali sono stati progettati per massimizzare l’efficienza e ridurre i costi.

Renault Twingo Legend

Le prossime auto elettriche in arrivo in Europa

Inoltre, Ampere ha delineato una roadmap chiara per la riduzione dei costi, includendo la diminuzione del 50% del costo delle batterie e del 25% del costo dei motori elettrici. Questo piano prevede anche una riduzione del 25% e del 15% dei costi di piattaforma e carrozzeria, rispettivamente, oltre a una diminuzione del 50% dei costi logistici e di produzione.

Un esempio concreto di questi progressi è la Renault Scenic E-Tech Electric, che già equipara il suo costo totale di proprietà (TCO) a quello dei veicoli ibridi. Ampere prevede di raggiungere la parità di prezzo tra veicoli elettrici e a combustione interna entro il 2027/2028, con la seconda generazione di modelli come i successori di Megane E-Tech Electric e Scenic E-Tech Electric, mantenendo margini di profitto sostenibili.

Nel segmento B, la nuova entità del Gruppo Renault ha annunciato il lancio della Renault 5 nel 2024 e della Renault 4 nel 2025, con la R5 posizionata a partire da circa 25.000 euro. Inoltre, Ampere ha in programma di lanciare Legend, un nuovo veicolo elettrico sotto i 20.000 euro e successore della celebre Renault Twingo. L’impegno dell’azienda nel democratizzare i veicoli elettrici in Europa è chiaro.

La Megane E-Tech Electric, lanciata nel 2022 a un prezzo di 38.000 euro, ha rivoluzionato il posizionamento di Ampere nel settore dei veicoli elettrici. Questo modello, che ha registrato un successo importante nel mercato europeo con una quota pari al 2,2%, si distingue per il suo avanzato sistema di infotainment OpenR Link, posizionandosi come leader in Francia nel segmento C.

Prossimamente, il gruppo automobilistico francese lancerà la Scenic E-Tech Electric, prevista per l’inizio del prossimo anno e con un prezzo di ingresso di circa 40.000 euro. Questa auto rappresenta il futuro delle familiari in Europa, con una progettazione incentrata sulla sostenibilità e un’autonomia che supera i 625 km nel ciclo WLTP.

Il 2024 vedrà la presentazione della nuova Renault 5, un’icona rinata che promette un’autonomia fino a 400 km a un prezzo competitivo di circa 25.000 euro. Questo EV, dotato dell’avatar Reno basato sull’intelligenza artificiale, rappresenta una pietra miliare nell’evoluzione del segmento B. Nel 2025, Ampere introdurrà la nuova Renault 4, una reinterpretazione moderna di un classico, evidenziando la versatilità e l’innovazione del marchio.

Nelle scorse ore, il Gruppo Renault ha presentato la Renault Twingo Legend, un veicolo urbano che stabilisce nuovi standard in termini di efficienza e sostenibilità. Con un consumo energetico di soli 10 kWh/100 km e un prezzo di ingresso inferiore ai 20.000 euro, la Twingo Legend è destinata a trasformare il concetto di mobilità urbana.

Guardando al futuro, Ampere prevede di espandere ulteriormente la sua gamma, con l’obiettivo di vendere circa 1 milione di unità entro il 2031, raggiungendo una quota di mercato del 10%. Inoltre, questa nuova entità non rappresenta solo una gamma di prodotti, ma è anche una piattaforma tecnologica, produttiva e commerciale.

La sua versatilità si estende oltre Renault, con la produzione di modelli per Alpine, Nissan e Mitsubishi, oltre a supportare l’elettrificazione di Dacia e fornire soluzioni software innovative per l’intero Renault Group.

Renault Megane E-Tech Electric

Rivoluzionare l’esperienza del cliente nel mercato EV

Uno degli elementi chiave del successo di Ampere è la forte brand awareness associata al colosso francese, che vanta un’impressionante percentuale di riconoscibilità del 98%. Questa notorietà del brand funge da trampolino di lancio, facilitando la sua introduzione nel mercato europeo.

Un altro fattore decisivo è l’approccio multicanale per l’esperienza cliente. Il brand offre un’esperienza fisica, supportata dalla vasta rete di 4700 concessionari del Gruppo Renault, dove 30.000 addetti – esperti in veicoli elettrici – sono pronti a servire la clientela in tutta Europa.

Parallelamente, il nuovo brand ha introdotto un percorso cliente 100% digitale, che consente agli utenti di vivere un’esperienza di acquisto completamente online. La forza di Ampere risiede anche nella sua esclusiva rete post-vendita, garantita dal Gruppo Renault. Questo aspetto assicura ai clienti un servizio di alta qualità e una manutenzione efficiente per i loro veicoli elettrici.

Inoltre, si impegna a offrire soluzioni di ricarica complete e sostenibili a prezzi competitivi. Queste sono disponibili sia per l’uso domestico che su strada, rendendo l’uso del veicolo elettrico più accessibile e conveniente per i consumatori.

Non è finita qui poiché il marchio supporta i suoi clienti con offerte finanziarie vantaggiose tramite Mobilize Financial Services. Queste opzioni variano dalla semplice sottoscrizione di abbonamenti di breve durata a soluzioni di leasing per periodi più lunghi, dimostrando la flessibilità e l’adattabilità di Ampere alle diverse esigenze dei clienti.

Renault Scenic E-Tech Electric

Grande attenzione anche al software

Ampere si distingue anche per la sua expertise nel campo del Software-Defined Vehicle (SDV), un concetto rivoluzionario nell’industria automobilistica. L’azienda è partita con un team di 1800 specialisti altamente qualificati nell’ingegneria dei sistemi e nel software, costituendo metà della forza lavoro tecnologica di Renault.

Questi professionisti, un tempo parte di Intel Europe acquisita nel 2017, portano una profonda conoscenza ed esperienza, fondamentale per collaborazioni di successo con leader tecnologici come Qualcomm e Google.

Il focus di Ampere sulla tecnologia SDV si traduce in vantaggi notevoli, come la riduzione dei costi dei chip, l’aumento del valore residuo delle auto e un incremento della fedeltà dei clienti. Questo approccio permette anche di ridurre i tempi di sviluppo del 50%, posizionando Ampere in linea con i costi degli operatori cinesi e significativamente più competitivi rispetto agli OEM occidentali.

Il primo veicolo progettato interamente come Software-Designed Vehicle è atteso per il 2026. Questa mossa si preannuncia come un passo decisivo per rafforzare la presenza di Ampere nel Vecchio Continente, confermando il suo ruolo di leader nel campo dell’innovazione automobilistica.

Renault Scenic E-Tech Electric

Ampere farà affidamento sul suo complesso industriale ElectriCity

Il cuore produttivo della nuova entità è rappresentato dal suo complesso industriale ElectriCity. Questo si compone di quattro stabilimenti all’avanguardia, già operativi, con una capacità produttiva iniziale di 400.000 unità annue, prevista aumentare a 620.000 entro il 2028.

Le fabbriche di Douai e Maubeuge sono dedicate all’assemblaggio dei veicoli Ampere e dei modelli partner mentre quella di Ruitz si occupa della produzione di batterie e componenti elettrici. A Cléon, un impianto in fase di trasformazione, si prevede di creare uno dei più grandi e avanzati centri per la produzione di motori elettrici in Europa.

ElectriCity si distingue per la sua configurazione unica e integrata, vantando una rete di fornitori e clienti densamente concentrata: il 75% dei fornitori è situato entro un raggio di 300 km e il 75% dei clienti potenziali entro 1.000 km, riducendo i costi logistici del 40%.

In termini di produttività, ElectriCity si prefigge di essere il leader di categoria, con un tempo di assemblaggio per veicolo di soli nove ore, partendo dalla nuova Renault 5. Dal punto di vista economico, si prevede che entro il 2025, ElectriCity sarà competitiva come gli stabilimenti situati nell’Europa dell’Est.

Un altro obiettivo ambizioso di ElectriCity è raggiungere una carbon footprint pari a zero entro il 2025. Questo traguardo sarà conseguito attraverso un percorso di decarbonizzazione ben delineato, che include l’ottimizzazione dei tassi di utilizzo, un dimensionamento efficace, una gestione energetica avanzata grazie alla produzione 4.0 e all’uso di strumenti digitali, unitamente all’impiego di fonti energetiche a basso impatto carbonico.

Renault Twingo Legend

Si punterà anche sulle partnership

Ampere trae vantaggio da una serie di risorse uniche offerte dal gruppo. Questa collaborazione le permette di avvalersi delle competenze e delle infrastrutture già consolidate del Gruppo Renault. Grazie a questa integrazione, l’azienda beneficia non solo delle solide capacità finanziarie di Mobilize Financial Services, ma anche dei servizi innovativi nel campo della mobilità e dell’energia offerti da Mobilize Beyond Automotive, inclusi i sistemi di ricarica avanzati.

Inoltre, la collaborazione con The Future Is NEUTRAL, un’altra unità del Gruppo Renault focalizzata sull’economia circolare, apporta un valore aggiunto significativo. La sinergia con il Renault Group permette ad Ampere di sfruttare la vasta rete di distribuzione, le avanzate capacità produttive e le economie di scala in termini di approvvigionamento, fondamentali per un posizionamento strategico nel mercato europeo.

Grazie a questa integrazione strategica, il brand è in grado di ridurre i costi operativi in modo significativo, stimati intorno ai 15 miliardi di euro. Questo è un chiaro segno dell’efficacia della partnership con il gruppo, un accordo che risulta essere vantaggioso per entrambe le parti.

La relazione è basata su un equilibrio di flussi e su accordi contrattuali solidi che garantiscono la libera concorrenza e il rispetto degli interessi reciproci. Questa sinergia non solo rafforza la loro posizione nel mercato europeo, ma pone anche le basi per nuove ed entusiasmanti evoluzioni nel settore automotive.

Renault Twingo Legend

Forte impegno anche in ambito ESG

Con una visione chiara verso il futuro, Ampere si pone come un’entità pionieristica nell’ambito ESG (Environmental, Social, and Governance), delineando un percorso strategico che mira a un impatto ambientale nullo entro il 2035. Questo obiettivo ambizioso è sostenuto da una strategia articolata su tre pilastri fondamentali: decarbonizzazione, economia circolare e giusta transizione.

L’azienda ha delineato un piano di azione per raggiungere il traguardo di zero emissioni entro il 2035, che include una serie di misure concrete. La trasformazione del marchio verso una gamma completamente elettrica è solo l’inizio.

L’impegno verso un’industria a emissioni zero entro il 2025 e l’utilizzo di ricariche energetiche a basso impatto ambientale sottolineano l’approccio olistico di Ampere. L’azienda si concentra anche sulla riduzione delle emissioni nella catena di fornitura, con obiettivi specifici per il 2030, inclusa una diminuzione significativa nell’ambito della fornitura di batterie.

Nell’ambito della governance, il marchio stabilisce nuovi standard di eccellenza e indipendenza. Il suo Consiglio di Amministrazione, presieduto da Luca de Meo, si compone di membri con competenze specifiche nel campo automobilistico e tecnologico, garantendo una gestione aziendale agile e indipendente. La struttura organizzativa include tre comitati dedicati a specifici aspetti aziendali, tra cui Audit e Rischi, Nomine e Compensi, e Strategia e Sostenibilità.

Renault 5

Obiettivo 25 miliardi di euro entro il 2031

Attraverso una strategia chiara e obiettivi ambiziosi, il brand punta a raggiungere un fatturato di 25 miliardi di euro entro il 2031, mirando a un margine operativo oltre il 10% dal 2030 e al raggiungimento del pareggio già nel 2025.

Il successo è guidato da una crescita esponenziale, con previsioni di incremento del fatturato del 30% annuo fino al 2031. Questa crescita si basa su diversi fattori: in primo luogo, la vendita di autoi, che si prevede costituirà il 90% del fatturato entro il 2031, con un obiettivo di vendita di circa 1 milione di veicoli. Ampere si distingue per una gamma di veicoli sempre più accessibile, puntando a una significativa riduzione dei costi di produzione.

Un altro pilastro della strategia è rappresentato dalle vendite a partner, che includono veicoli elettrici e tecnologie software. Queste vendite costituiscono metà del fatturato del 2023 e si stima che rappresenteranno il 20% nel 2025. Nuove partnership sono previste per espandere ulteriormente questo segmento.

Il post-vendita è un altro settore in forte crescita, sostenuto dall’aumento delle vendite di veicoli e dall’innovativo Software-Designed Vehicle, che promette una maggiore fidelizzazione e l’introduzione di nuovi servizi per i clienti. Tra gli altri ricavi, Ampere beneficerà della vendita di crediti CAFE al Gruppo Renault e di nuovi servizi, come app, connettività e soluzioni per la guida autonoma, che dovrebbero generare circa 500 euro annui per veicolo.

Dal punto di vista finanziario, l’azienda si concentra sull’ottimizzazione dei costi e sull’efficienza operativa. Il piano prevede una riduzione del 40% dei costi di produzione tra la prima e la seconda generazione di veicoli entro il 2027/2028, e un’ottimizzazione dei costi di distribuzione, grazie alla prossimità con clienti e fornitori.

Renault 5

Si punta alla IPO

Sotto la guida esperta del Gruppo Renault, il nuovo marchio si sta preparando per un’eventuale offerta pubblica iniziale (IPO), un passo strategico che segnerebbe la sua completa autonomia finanziaria. Con un investimento iniziale di 0,8 miliardi di euro da parte di Nissan e Mitsubishi, e con Qualcomm Technologies che valuta un possibile investimento, Ampere si trova in una posizione di forza per rivoluzionare il mercato europeo dei veicoli elettrici.

Infine, il focus si estende oltre la produzione di nuovi veicoli. Parte dei ricavi previsti dalla IPO sarà destinata a tre aree principali: il consolidamento delle capacità della catena del valore del software, l’accelerazione delle attività di riduzione dei costi, in particolare nella progettazione e sviluppo della piattaforma di seconda generazione per il segmento C, e lo sviluppo di nuove soluzioni di mobilità.

Renault 4

TAGS:

Sponsor

SEAT Ibiza
SEAT Ibiza
OFFERTA Con fari 100% LED e display touch da 8,25”

Sponsor

SEAT Ibiza
SEAT Ibiza
OFFERTA Con fari 100% LED e display touch da 8,25”
Seat
Seat Arona
SEGMENTO SUV
PREZZO a partire da 21.200€

Sponsor

Nuova Opel Astra
Nuova Opel Astra
OFFERTA Benvenuto futuro

Sponsor

Nuova Opel Astra
Nuova Opel Astra
OFFERTA Benvenuto futuro
TUTTO SU Renault
Articoli più letti
RUOTE IN RETE