Nuovo Subaru XV 2018: prova su strada, opinione e prezzi

Abbiamo messo alla prova la nuova Subaru XV 2018, arrivata alla sua seconda serie nella miglior condizione possibile. Cambio Lineartronic, trazione integrale AWD e motore Boxer sono le sue peculiarità. Ecco la nostra prova.

L’avevamo provato al suo debutto nel 2011 e ora il crossover XV della Subaru, a quasi 7 anni di distanza, si ripresenta più sicuro, più performante e più tecnologico che mai. Un veicolo che infonde sicurezza appena si sale a bordo e poi la consolida alla grande con tutta la sua tecnologia votata alla sicurezza, al punto che ti innamori subito. Ti fa sentire bene, protetto al massimo e non ti viene più voglia di scendere e di lasciare quel guscio protettivo, che ti da un’estrema sicurezza. Proprio questo è Subaru.

La Casa della costellazione delle Pleiadi con l’XV ha voluto superarsi, lanciando un prodotto che meglio di così proprio non avrebbe potuto fare. Un notevole passo avanti che ha trasformato il tranquillo crossover cittadino in un veicolo che si può benissimo usare anche in arditi fuoristrada. Che sono poi quelli ai quali l’abbiamo sottoposto, in mezzo a salite e discese con fango a coprire i pneumatici, sulle prime alture bolognesi e nei pressi di Predappio.

Subaru XV prova

Con la tecnologia a disposizione la XV è uscita alla grande (non esageriamo) da ogni situazione dove un normale Suv poco si muove. Poi pietraie, neve, discese con pendenze da brivido dove il mezzo agisce autonomamente, senza alcun aiuto da parte del guidatore, se non quello di tenere il volante. Il sistema interagisce con sensori e ABS e permette al veicolo di scendere alla dovuta velocità, senza agire sul freno. Insomma, con questo nuovo XV qualsiasi conducente si trova letteralmente in una botte di ferro, a proprio agio, tanta è la sicurezza e la tranquillità che ne deriva.

Sulle strade normali, come pure in città o autostrada, la nuova Subaru XV va come un qualsiasi crossover dalle alte prestazioni: docile, leggero, instancabile. Abbiamo provato la versione con motore 1.6i da 114cv e 150Nm di coppia, con trasmissione AWD (tutte 4 le ruote motrici) con ripartizione attiva della coppia e cambio automatico Lineartronic a 7 rapporti, ma esiste anche la versione 2.0i da 156cv e 196Nm di coppia. Il millesei ha le versioni Pure, Style, Style Navi e Premium, mentre il duemila solo le ultime due.

Migliorie a tutto tondo

Subaru XV 2018, posteriore

La linea dei fari posteriore è stata rivista, ora più “adulta” e premium

La Subaru ha conquistato nel 2017 il sesto primato consecutivo nelle vendite, consegnando soltanto l’anno appena trascorso ben un milione e 60mila unità, delle quali in Europa ben 40mila, con l’87% di Suv. Per quanto riguarda l’XV ne sono stati acquistati – della precedente versione, dal 2012 – ben 700mila, dei quali il 10% in Europa e 1.361 in Italia, tra gasolio, benzina e GPL. In fatto di sicurezza il brand Subaru ha superato tutti i competitor, acquisendo il punteggio di 199,7 su un massimo di 208, mai raggiunto da nessuno. Un altro fatto eclatante è che la durata delle Subaru dopo 10 anni di vita ha raggiunto il 96%, il che significa che solo 4 vetture su 100 – dopo 10 anni – hanno smesso di circolare.

Archiviato il fattore sicurezza, il più importante per chi si mette in strada e ama, o è costretto, a intraprendere percorsi fuoristrada, le tre colonne restanti su cui si basa la consistenza della Subaru XV sono: il classico motore boxer (a cilindri orizzontali contrapposti, con movimento in opposizione) che tiene il baricentro basso con conseguente maggiore stabilità della vettura; il telaio costruito con varie tipologie di acciai speciali e terzo il cambio automatico Lineartronic, dalle prestazioni da incorniciare.

In questa nuova XV è stata inoltre portata la rigidità dal 70 al 100%, con conseguenti minori vibrazioni a livello di un’auto premium, e minor rollio ottenuto con la barra stabilizzatrice ancorata al telaio. Ventidue i cm di altezza da terra, che le permettono tante belle scorribande anche nei guadi, con angolo d’attacco di 18° e d’uscita di 29. Il pezzo da 90 è il tasto X-Mode, che consente all’XV di fare tutte le operazioni necessarie per una sortita fuori dalle normali sedi stradali. Una tecnologia che agisce su motore, trasmissione, AWD, freni e altri componenti per viaggiare in modo sicuro anche in condizioni stradali difficili e percorsi impervi. Con l’X-Mode attivo l’Hill Descent Control aiuta a mantenere una velocità costante in discesa.

Allestimenti, dotazioni e prezzi della Subaru XV

Subaru XV 2018, gli interni

Spaziosa quanto basta, la nuova Subaru XV migliora tanto su plancia e infotainment

La XV è lunga 4,465 metri con un raggio di sterzata veramente notevole: ben 5,4 metri. La porta anteriore ha aumentato il frame per facilitare l’entrata e l’uscita, mentre le porte posteriori si aprono a 90°. Non si può proprio chiedere di meglio. Ma non basta: è stata aumentata tutta la volumetria interna per i passeggeri, l’infotainment è di ultima generazione, la garanzia è di 5 anni a chilometraggio illimitato e il pacchetto di manutenzione ordinaria gratuita è per 3 anni. Infine, da non dimenticare, la XV è stata dotata dell’EyeSight, un dispositivo di primaria importanza per prevenire le collisioni.

Subaru XV prezzi

I prezzi partono da 22.990 euro della versione Pure con già un sacco di contenuti, ai quali bisogna aggiungere 3 mila euro per l’allestimento Style, altri 2mila per il Navi e altrettanti per il Premium. A disposizione 8 colori, tra i quali la simpatica tinta di lancio (che si può vedere nelle foto della Gallery) denominato Cool Grey Khaki. Nel 2019 arriveranno le versioni ibride. Tempi di consegna dai 30 ai 60 giorni, notevolmente diminuiti rispetto agli anni scorsi. E’ tutto per questa best in class in fatto di sicurezza attiva e passiva. I vostri test drive sono a portata di concessionaria, già da subito.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/nuovo-subaru-xv-2018-prova-su-strada-opinione-e-prezzi_164312/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis