Peugeot 205 Cabrio compie 30 anni e diventa auto storica

Compie trent'anni la mitica Peugeot 205 Cabrio: per i possessore di questa vettura e per gli amanti delle auto d'epoca cambiano molte cose, a partire dal bollo

Diventare trentenne è un bel traguardo, soprattutto quando a festeggiare le tre decadi è un’auto.
È il caso della Peugeot 205 Cabrio, che diventa infatti auto storica. La Casa francese ha iniziato a produrre la vettura nel 1986, esattamente trent’anni fa.

Una data che la decreta ufficialmente come auto storica esente dal bollo. Vediamo cosa comporta questo cambiamento per gli attuali o aspiranti possessori di questo piccolo gioiello.

10 Foto

L’esenzione del bollo per le auto storiche
Cosa cambia per i possessori di un’auto che ha compiuto 30 anni? La Legge di Stabilità ha abrogato dal 2015 l’esenzione del bollo per le auto storiche costruiti da oltre 20 anni.
Resta però invariata la legge in merito alla vetture con più di 30 anni, per le quali, proprio dal trentesimo anno, non sono più tenute a pagare il bollo.
Una buona notizia, quindi, per i possessori della mitica Peugeot 205 Cabrio.

Per ulteriori informazioni in merito alla normativa sul Bollo Auto Storiche cliccate qui.

Storia della Peugeot 205 Cabrio
Verso la fine degli anni Settanta la Casa francese iniziò un progetto mirato a sostituire la Peugeot 104, che dopo 5 anni dal lancio era divenuta ormai obsoleta e non più in grado di competere con la rivale Renault 5.
Non erano certi anni floridi per Peugeot, surclassata dalle Case concorrenti che avevano iniziato a realizzare motori più efficienti e potenti.

Per ovviare alla crisi Peugeot avviò il progetto M24, che portò alla realizzazione di una vettura più capiente, resistente e versatile della 104, senza tuttavia sconfinare dal segmento delle utilitarie.
La nascita della Peugeot 205 si accostò a un grande nome della storia del design italiano, il mitico Pininfarina, all’epoca collaboratore del Centro Stile Peugeot.


Peugeot 205 CabrioNel 1981 venne prodotto il primo prototipo
. La vettura, che inizialmente doveva chiamarsi 105 in ottica di ereditarietà rispetto al modello precedente, debuttò nel 1983 come Peugeot 205.
Il successo della nuova vettura portò, negli anni a seguire, a un notevole ampliamento della gamma.
Nel 1986 venne presentata al Salone di Ginevra, accanto alla 205 GTi 106 da 115 CV, la Peugeot 205 Cabrio, nelle versioni 205 CT con motore da 1.4 litri e 205 CTI con motore da 1.6 litri.

Anche la Peugeot 205 Cabrio fu disegnata da Pininfarina. Il designer, che già realizzava per la Casa le Talbot Samba Cabriolet, aveva iniziato a elaborare il disegno della 205 Cabrio già nel 1984. Questa versione, nonostante le scocche provenissero dalla Francia, fu assemblata nello stabilimento piemontese, dove vennero aggiunti i rinforzi al telaio, gli interni, la capote, i vetri e altri componenti specifici.
In totale segretezza, poi, le Peugeot 205 tornavano oltralpe per la messa a punto meccanica.

La produzione cessò nel 1996: in dieci anni furono vendute più di 72.000 unità.

Peugeot 205 Cabrio Roland GarrosOggi la trentenne Peugeot 205 Cabrio entra ufficialmente nella categoria delle auto storiche. Si tratta di uno dei modelli certamente più apprezzati dai collezionisti. In Italia ne sono presenti circa un centinaio, alcune delle quali esposte presso la Galerie Peugeot di San Gemignano, dove sono disponibili anche per il noleggio.

Peugeot ha voluto festeggiare inserendo nel parco stampa due esemplari in versione CTi con motore 1.6 da 115 CV.

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/peugeot-205-cabrio-compie-30-anni-e-diventa-auto-storica_99795/

Vuoi tenerti aggiornato su Peugeot?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis