USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Pininfarina Battista: l’hypercar tricolore sarà interconnessa con tutto il mondo

Non solo 1.926 cavalli e 2.300 Nm di pura spinta elettrica, ma anche una connettività di bordo con servizi accessibili in più di 50 paesi: ecco a voi la Pininfarina Battista!

Se vi piacciono le hypercar elettriche di ultima generazione allora conoscerete sicuramente la recentissima Bugatti Bolide, così come la Alieno Arcanum, vettura bulgare che riprende le forme delle più recenti Lamborghini spostando l’asticella della potenza… oltre l’immaginabile. Un progetto che, al momento, è ancora in fase di rendering… a differenza di quello della Pininfarina Battista PF0, che vi abbiamo presentato tempo fa e che, forse, non ricordate.

Dovete sapere che a fine 2018 il marchio Pininfarina, già conosciuto per moltissimi esercizi di stile che poi hanno trovato sbocco in altrettanti modelli iconici come l’Alfa Romeo GTV, la Ferrari F40 e le Maserati GranTurismo e GranCabrio, aveva deciso di fare il passo successivo, diventando un nuovo brand automobilistico a sé stante e proponendo un progetto di supercar elettrica senza compromessi.

Pininfarina Battista PF0 2020

Il suo nome? La Battista PF0, equipaggiata con ben quattro motori elettrici (uno per ruota) in grado di raggiungere gli strabilianti valori di 1.926 cavalli e 2.300 Nm di coppia massima, che le permetteranno di staccare lo 0-100 in meno di 2 secondi e di raggiungere una velocità di 300 km/h (non quella massima!) in un tempo inferiore ai 12 secondi. Una vettura, tra l’altro, realizzata in serie limitata a 150 esemplari e con una powertrain dall’autonomia sicuramente interessante (450 km con una singola ricarica), il cui debutto mondiale è stato posticipato dall’emergenza Coronavirus ma che le garantirà un’altra feature davvero… unica.

Grazie alla recente collaborazione tra Automobili Pininfarina e la società di telecomunicazioni tedesca Deutsche Telekom, la Battista PF0 potrà contare su una connettività di bordo avanzatissima, attraverso la quale pilota e passeggero potranno accedere ai servizi web di oltre 50 paesi in tutto il mondo. Come? Attraverso una scheda SIM con tecnologia roaming che ricercherà in ogni momento la rete più potente, al fine di evitare qualsiasi caduta di linea anche nelle situazioni di guida più complicate.

Pininfarina Battista PF0 2020

Questa tecnologia, inoltre, garantirà aggiornamenti OTA (over-the-air) del software di bordo molto più semplici, tramite i quali migliorare ogni singolo aspetto (elettronico) della vettura: dalla powertrain elettrica ai sistemi che gestiscono la piattaforma di guida, dagli aiuti ADAS all’infotainment. Ma non è tutto: la Pininfarina Battista PF0 avrà a disposizione anche un sistema chiamato “Digital Concierge” con tecnologia Smart Diagnostics, in grado di monitorare costantemente la salute del veicolo e di rilevare potenziali problemi prima che diventino evidenti. La volontà è di eliminarli in anticipo attraverso i già citati aggiornamenti OTA, ma se questi risultassero inefficaci, Automobili Pininfarina ha predisposto un servizio di intervento composto da un team interno di tecnici e ingegneri, che rileveranno la posizione della PF0 in modo da raggiungerla (in ogni parte del globo!) e risolvere la problematica sul posto.

Tra le chicche di questa hypercar, inoltre, ci sarà anche la possibilità di gestirla attraverso un’app dedicata per il proprio smartphone: il suo proprietario potrà sfruttare le funzionalità da remoto di lock/unlock delle portiere, di visualizzazione della telemetria, di controllo del livello di energia delle batterie (ricaricabili gratuitamente grazie alla collaborazione con il fornitore ChargePoint), di geolocalizzazione della posizione e di gestione del sistema infotainment comprensivo di navigatore.

Pininfarina Battista PF0 2020

TAGS:
TUTTO SU Pininfarina
Articoli più letti
RUOTE IN RETE