USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Project Fenix: ecco come sarebbe la Ferrari F50 di oggi

Lo studio olandese Ugur Sahin Design ha festeggiato il suo 15° anniversario con un prototipo che riprende le linee della mitica F50 rendendole moderne e attuali

Dici Ferrari e pensi… F40. Già, l’ultima supercar supervisionata direttamente dal “Drake” è indiscutibilmente una delle più belle che la Casa di Maranello abbia mai prodotto, alla quale possiamo aggiungere al secondo posto la sua erede diretta che risponde al nome di F50. Prodotta in serie limitata a soli 349 esemplari tra il 1995 e il 1997 per celebrare i primi 50 anni di attività del Cavallino Rampante, è una di quelle vetture che hanno saputo portare al limite le possibilità meccaniche offerte negli anni ’90 e che oggi è diventata oggetto di ispirazione per un progetto firmato Ugur Sahin Design.

In vista del 15° anniversario dalla sua fondazione, questo studio olandese ha voluto riprendere le forme della bellissima F50 aggiornandole agli standard moderni, senza però “osare troppo” e perdere l’autenticità che questo modello ancora oggi è in grado di evocare. Il punto di equilibrio tra classico e moderno è stato trovato nel cosiddetto “Project Fenix“, che mantiene inalterati il tradizionale alettone posteriore e la copertura trasparente del motore (originalmente un V12) modificando invece in maniera più importante tutta la zona dell’anteriore.

Qui il muso è più corto di quello della F50, mentre le prese d’aria sono più voluminose: più sottili e aggressivi anche i gruppi ottici, caratterizzati da una striscia orizzontale a LED che viene inglobata nelle bocche di aspirazione per definire un nuovo elemento stilistico davvero unico nel suo genere. Più regolare la forma delle fiancate, che termina in un posteriore dall’ampio diffusore sormontato da una firma luminosa tendente ai recenti concetti minimalisti in voga nell’automotive.

Nessuna informazione specifica, invece, per quanto riguarda il propulsore, nè sulla possibilità di trasformare il Project Fenix da esercizio di stile e design in vettura vera e propria. Per il momento, quindi, questo progetto può essere visto come una sorta di tributo alla mitica F50, che vuole portare una “boccata di novità” su un’automobile già esclusiva, innovativa ed eccezionale quando uscì dalle linee di produzione di Maranello. Dite la verità: vi piacerebbe rivedere su strada questa supercar in versione moderna?

TUTTO SU Ferrari
Articoli più letti
RUOTE IN RETE