Prova Ford Focus SW Vignale 1.0 EcoBoost 125 cv: esperienza Ford all’ennesima potenza

Il viaggio in business class secondo Ford, si chiama Vignale: esclusività e raffinatezza sono il risultato di una sapiente combinazione tra tecnologia all’avanguardia e finiture di pregio.

Ford Focus SW Vignale: un allestimento – Vignale – che fa riferimento al glorioso passato di una carrozzeria italiana istituita a Torino nel 1946 da Alfredo Vignale, ex dipendente degli Stabilimenti Farina. La volontà era di realizzare quelle che all’epoca venivano definite “carrozzerie fuoriserie” o, più semplicemente, elaborazioni in tiratura limitata su telai esistenti di marchi come Lancia, Fiat e Cisitalia.

Il successo ottenuto, portò la carrozzeria ad operare anche per nomi importanti quali Ferrari e Maserati; a seguito della morte del fondatore, nel 1969 venne venduta ad Alejandro De Tomaso il quale la accorpò alla Ghia per poi passare in mano a Ford nel 1973. L’anno successivo, la carrozzeria venne chiusa definitivamente ma il marchio, di proprietà esclusiva Ford, venne ripreso nel 2004 per identificare il prototipo della Ford Focus Vignale. Dal 2013, il nome della storica e prestigiosa carrozzeria viene utilizzato per identificare i modelli più esclusivi ed accessoriati prodotti dal colosso americano.

Oggi abbiamo l’opportunità di testare la qualità del prodotto su una vettura appartenente al segmento C che, a 20 anni dalla prima generazione, ha venduto quasi 7 milioni di veicoli in tutta Europa: stiamo parlando della nuova Ford Focus Wagon proposta nell’esclusivissimo allestimento Vignale, ulteriormente impreziosito dall’opzione Design Pack Vignale che comprende i privacy glass, specifici cerchi cromati da 18”, fari anteriori a Led adattivi, abbaglianti automatici glare-free e indicatori di direzione a led, il tutto con un supplemento di 1.250 Euro rispetto alla versione “base”, se così può essere definita. Elegante nel design e morbida nelle linee, è pronta ad assicurare un’esperienza di guida di livello superiore.

Design “Human-Centric”, Innovativo a 360°

Ford Focus Wagon Vignale design Human Centric

Ford Focus Wagon Vignale, design “Human Centric”

La rinnovata Focus è la prima vettura Ford ad utilizzare la nuovissima piattaforma C2 progettata per ottimizzare la reattività dell’automobile in caso di collisione: al centro dell’innovazione anche un attento studio volto a sfruttare al massimo i volumi interni senza influire sulle dimensioni esterne della carrozzeria, anch’essa presa in esame in quanto ad aerodinamica con lo scopo di ridurre al massimo il consumo di carburante. Il termine coniato da Ford, “Human-Centric”, ridefinisce i parametri del concetto di sinergia tra l’uomo e la macchina mettendo l’individuo al centro del progetto. Tutto è a portata di mano ed anche il design ha un ruolo emozionale: la rinnovata mid-size wagon è ora caratterizzata da un look più sportivo, complice il frontale semplice ed armonioso, dominato dalla generosa calandra che caratterizza i modelli che si fregiano del logo Vignale; nella parte inferiore, un elemento ad U percorre il muso in tutta la sua larghezza, unendo i fendinebbia e definendone il profilo mediante la linea cromata integrata.

I gruppi ottici anteriori dotati di Adaptive Front Lighting System con Predictive Curve Light e Sign-based Light in grado di pre-regolare l’illuminazione dei fari per la massima visibilità prima di raggiungere una curva un incrocio o una rotonda, sono posizionati agli estremi della carrozzeria per aumentare la visibilità e la presenza su strada. La visuale laterale mostra una linea slanciata ed elegante con la nervatura sopra il parafango posteriore che le conferisce un aspetto muscolo, rastremando di conseguenza le superfici vetrate. Lo sbalzo posteriore è ridotto, i gruppi ottici grandi e ben integrati e gli immancabili profili cromati che simulano le uscite di scarico ben si integrano con il disegno del paraurti.

Amko Leenartsdirettore del Design di Ford Europe – ha affermato che la nuova Focus è nata con l’intento di creare un prodotto del quale i clienti si potessero innamorare al primo sguardo, rimanendole poi fedele; per questo il nuovo approccio stilistico abbraccia totalmente l’automobile, sia per quanto riguarda il design degli esterni che quello dell’abitacolo. Lunga 467 cm, larga 183 ed alta 148, ha dimensioni che non impensieriscono e, una volta seduti al posto di guida, si apprezza fin da subito l’estensione del passo di 53 mm che va a favore dell’abitabilità interna e dell’handling. Lode al merito per la tinta Magnetic Grey scelta per la carrozzeria che ne delinea le forme rimanendo classica ma sportiva al tempo stesso.

Interni premium e connettività di ultima generazioni

Ford Focus Wagon Vignale interni premium

Ford Focus Wagon Vignale, interni premium

Il battitacco satinato con il logo Vignale è il preludio di quello che gli interni di questa prestigiosa versione sia in grado di offrire ai suoi acquirenti. L’ambiente è accogliete e la pelle totale pieno fiore utilizzata per i sedili traforati con cuciture in contrasto, domina l’abitacolo aumentando il livello di qualità percepita, grazie anche alla cura del dettaglio e all’utilizzo di linee semplici e pulite che ben si integrano con i materiali ergonomici utilizzati. I sedili sono avvolgenti ma non a tal punto da infastidire durante la guida di tutti i giorni ed offrono un supporto eccellente anche a livello lombare: davanti al guidatore, il display mostra chiaramente tutti i dati necessari per una guida sicura.

Il contagiri e l’indicatore di velocità sono rispettivamente alla sinistra ed alla destra del pannello, mentre, al centro, vi è il menù navigabile tramite i tasti sul volante. Focus è la prima Ford in Europa ad essere dotata di sistema Head Up Display (HUD), il visore a sovrimpressione che consente di tenere gli occhi sulla strada monitorando allo stesso tempo la velocità ed altri parametri come il Lane Centering e lo Speed Sign Recognition. Estremamente utile, aiuta a tenere sotto controllo la distanza dal veicolo che precede grazie a diversi colori che aumentano di intensità al ridursi della distanza di sicurezza grazie al Pre-Collision Assist con Pedestrian e Cyclist Detection; in caso di mancato riscontro da parte del guidatore, la tecnologia provvede ad arrestare il veicolo in automatico, riducendo la possibilità di collisione. Al centro della plancia invece, il grande schermo touch a colori da 8” con funzione pinch&swipe è il cuore del sistema SYNC 3, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto; tramite le funzioni touch è possibile controllare e gestire l’audio, la navigazione e la climatizzazione oltre ai dispositivi collegati.

La versione in prova monta il prestigioso impianto audio Bang&Olufsen da 675 watt che contribuisce a rendere l’esperienza a bordo ancora più coinvolgente grazie alla qualità audio eccelsa che permette di godere al massimo ogni traccia audio in riproduzione; altra chicca irrinunciabile e il pad di ricarica wireless per i dispositivi compatibili sistemato davanti al Rotatory Gear Shift Deal disponibile ovviamente con il cambio automatico. Se guidatore e passeggero possono contare su uno spazio decisamente ambio per una vettura del segmento C, la stessa cosa si può dire per gli occupanti dei sedili posteriori che avranno ora a disposizione 50 mm in più per le ginocchia rispetto al modello precedente. Ottima anche la capacità di carico con

Motore Brioso, Handling Eccellente

Il 1.0 EcoBoost in configurazione 125 cv abbinato al cambio automatico, ben si addice alla vettura in questione anche se rimaniamo del parere che i propulsori diesel EcoBlue riescono a regalare ancora qualcosa in più se abbinati a questa tipologia di vettura. Il pluripremiato propulsore 1.0 3 cilindri regala un picco di 200 Nm a 1400 giri/min e raggiunge i 200 km/h di velocità massima, con uno 0-100 km/h coperto in 10 secondi; prestazioni idonee ad una wagon di medie dimensioni che si rivelano essere più che sufficienti anche quando si fa pressione con il piede destro sul pedale dell’acceleratore.

Quel che si apprezza maggiormente è la fluidità di erogazione e, sul misto, le reazioni sincere del telaio che fa affidamento alle sportive coperture Michelin Pilot Sport 3 235/40 – 18”. La Ford Focus Vignale sembra viaggiare sui binari con le sospensioni che lavorano in maniera egregia, anche quando il fondo si fa irregolare.

Prezzi e Conclusioni

La Ford Focus in configurazione Wagon nel suo prestigioso allestimento Vignale, si posiziona nella fascia di prezzo più alta, con un listino pari a 31.150 Euro ai quali vanno aggiunti 200 Euro per la tinta Magnetic Grey. Il Design Pack Vignale costa 1.250 Euro ma contribuisce a valorizzare il look e le dotazioni di sicurezza della vettura, e ne servono poi 500 Euro per il Parking Pack comprensivo di Active Park Assist Upgrade (per intenderci, il sistema che individua uno spazio idoneo e vi parcheggia in automatico la vettura), 750 per l’impianto audio B&O ed altri 150 Euro per il supporto ricarica wireless.

La configurazione è completa e non fa rimpiangere nulla, nemmeno il consumo di carburante che si attesta sui 5l/100km nel ciclo combinato. Focus Vignale è ideale per chi cerca una wagon di medie dimensioni che offra dotazioni e finiture premium, un bagagliaio molto capiente ed una linea elegante ma, al tempo stesso, sportiva.

ARTICOLI CORRELATI