Prova Ford Focus Wagon 1.5 EcoBoost ST Line: per papà sportivi, ma non solo!

Comoda, spaziosa, dalle prestazioni generose e con un look particolarmente aggressivo. Ford Focus Wagon in versione ST Line si rivolge a coloro i quali sono alla ricerca di un’auto dal sapore sportivo senza dover necessariamente rinunciare alla capacità di carico. Il motore tre cilindri da 150 cavalli e generoso e poi c’è l’infinita lista di dotazioni di sicurezza che rendono questa macchina una regina dei viaggi.

Il mondo delle auto vive di mode e di periodi storici nei quali l’una oppure l’altra soluzione ha cannibalizzato l’intero mercato. C’è stato un tempo nel quale le berline hanno sostanzialmente dominato il mercato ma col passare degli anni alla classica e noiosa berlina è stata aggiunta una lunga coda ed un vano di carico più capiente. Era il momento delle vetture familiari ovvero di quelle macchine spaziose in grado di trasportare tutta la famiglia con relativi bagagli senza alcun tipo di preoccupazione. Il vantaggio di questa soluzione era anche rappresentato dal fatto che all’interno di una vettura di questo tipo si poteva tranquillamente caricare ogni genere di passione senza alcun tipo di problematica di spazio.

Con il passare degli anni la moda delle vetture familiari si è spostata verso i SUV ed oggi le vetture come Ford Focus Wagon 1.5 EcoBoost ST Line rappresentano purtroppo sempre più una rarità, nonostante siano comunque un connubio perfetto tra capienza e comodità. Certo le dimensioni contano e nelle città sempre più trafficate a volte si va cercando soluzioni più semplici da parcheggiare (anche se quest’auto ha il parcheggio semi-automatico) ma è chiaro che la natura di una macchina come Ford Focus Wagon 1.5 EcoBoost ST Line è meno rivolta ad uso cittadino e più extraurbano (vista anche la lunghezza superiore di 29 cm rispetto alla sorella berlina).

Ford Focus (che ricordiamo essere oggi alla quarta generazione dopo 20 anni di grandi successi) in questo allestimento ST Line porta con sé una abbondante dote di sportività che strizza l’occhio a coloro i quali sono ricerca di un’unica vettura che offra anche una buona dose di sportività tanto in termini estetici quanto in termini di guida. Ford Focus ST Line è infatti una vettura che può essere indicata per le famiglie, magari fatte da un giovane papà che non vuole rinunciare ad un pizzico di sportività in una macchina che può essere utilizzata per trasportare qualsiasi genere di oggetto.

Ford Focus ST Line strizza però l’occhio anche ai più giovani grazie ad un aspetto dinamico e moderno che piace tanto all’esterno quanto all’interno dove si trova un abitacolo in linea con gli altri prodotti Ford. Da menzionare ovviamente la straordinaria capacità del vano di carico poteriore che parte da 608 litri e può arrivare ad oltre 1650 litri con i sedili abbattuti.
e
La vettura risulta essere molto sportiva grazie all’adozione di una serie di elementi estetici che la rendono aggressiva (ma mai sfrontata) e ai quali si sommano i fari full LED che caratterizzano notevolmente quello che è l’impatto frontale che risulta essere in generale molto ricco di nervature e di linee di muscolatura.

Parlando degli interni una particolare nota di merito va al sistema SYNC3 di Ford che permettere di interagire con lo schermo come se si trattasse di uno smartphone. Si può per esempio scorrere ed allargare con semplici gesti ed inoltre ci sono i controlli vocali che permettono di interagire con il sistema in maniera sicura, rapida ed efficiente senza necessariamente dover distogliere lo sguardo dalla strada oppure togliere le mani dal volante. Rispetto alle soluzioni presenti in passato questo sistema risulta essere più veloce, più avanzato più semplice da usare ed inoltre si interfaccia perfettamente con qualsiasi terminale dotato di iOS oppure Android grazie alla compatibilità con Apple Car Play, Android Auto ed Applink che portano tutte le informazioni dal tuo smartphone direttamente sullo schermo da 8 pollici della vettura. Ovviamente non manca poi il sistema DAB, Digital Audio Broacast, per ascoltare la radio digitale senza dover sottostare ai problemi di sintonizzazione tipici dei lunghi viaggi.

Com’è alla guida

In generale la sensazione alla guida è piacevole e la vettura risulta essere maneggevole e con uno sterzo preciso che posiziona le ruote anteriori esattamente nel punto in cui desidera il conducente. Il propulsore da EcoBoost 150 cavalli 1.5 litri è frutto della moda in questi ultimi anni che ha portato i costruttori a ridurre il numero di cilindri. Ci sono case automobilistiche che hanno portato alle proprie vetture da sei a quattro cilindri ed altre, come Ford per questa vettura, che hanno portato il motore da quattro a tre cilindri.

La soluzione è chiaramente rivolta alla riduzione di quelli che possono essere i consumi ed in generale gli obiettivi vengono raggiunti grazie a valori che nell’ambito della nostra prova su strada sono rimasti intorno ai 5 l per 100 km. Chiaramente qualora dovesse essere utilizzata per lunghe trasferte è forse da preferire la versione alimentata a gasolio, ma questo fa parte di un discorso ben più ampio che forse vale la pena di trattare in un contesto differente rispetto a quello relativo questa prova su strada.

Il motore (ovviamente sovralimentato) ha una buona risposta anche ai bassi risulta pieno e omogeneo nell’erogazione lungo tutta l’escursione del contagiri. Il propulsore lavora in accoppiata con una trasmissione automatica a ben otto rapporti che consente di affrontare le lunghe trasferte con il motore riposato e silenzioso. Per i più sportivi si può cambiare marcia attraverso il volante che integra poi tutte le funzioni che permettono al conducente di interfacciarsi con la telefonia, la radio ed il sistema di cruise control.

La sicurezza? Parliamo di una Ford

Nell’ambito della guida ci si può affidare alle tante dotazioni di sicurezza presenti a bordo della vettura. Il sistema Co-Pilot lavora grazie a telecamere, sensori e radar e aiuta notevolmente a gestire ogni aspetto della vita quotidiana. Ci sono sistemi come l’Adaptive Cruise Control (controllo adattivo della velocità) che gestisce anche frenate e ripartenze automatiche in caso di coda e che aiutano a mantenere la corsia, ma in città ci si può affidare al sistema Active Park Assist ovvero al sistema di parcheggio semi automatico che supporta il conducente nella fase di parcheggio gestendo acceleratore, trasmissione e frenata eliminando lo stress delle manovre e garantendo un posizionamento valido ed efficace tanto in parallelo quanto in perpendicolare.

Sempre in termini di sicurezza va detto che Ford è una delle case automobilistiche che ha investito maggiormente nel corso di ultimi anni per raggiungere standard molto elevati e all’interno di questa vettura ci sono poi controlli assolutamente trasparenti per il conducente ma che operano comunque alle in sordina e che possono intervenire per esempio in caso di emergenza. Mi riferisco per esempio all’Evasive Steering Assist ovvero a quella tecnologia che aiuta ad evitare collisioni derivanti da eventuali ostacoli posti sulla carreggiata. Il sistema funziona grazie ad una telecamera e ad un radar che sono posti nella parte frontale della vettura. Questi funzionano tanto a velocità urbane quanto a quelle autostradali e nel momento in cui identificano un potenziale ostacolo mettono lo sterzo in condizione di avere una risposta ancora più efficace nell’ambito di un’eventuale manovra di evasione. Io stesso ho provato questa tecnica nell’ambito di un laboratorio Ford in Germania e l’efficacia della soluzione è semplicemente imbarazzante.

Sempre in tema di sicurezza la telecamera che interviene in fase di retromarcia ingloba poi la funzione che avvisa nel momento in cui sopraggiungono vetture nel senso di marcia. Immaginate ad esempio di aver parcheggiato all’interno di uno spazio con scarsa visibilità al posteriore e di dover effettuare la manovra di uscita. La telecamera rileva il veicolo in avvicinamento ed avvisa il conducente con un segnale sonoro così da evitare eventuali collisioni.

Conclusioni

Che siate un papà dalle ambizioni sportive oppure semplicemente una persona alla ricerca di una vettura spaziosa e capiente che desidera un’auto dal look sportivo allora questa Ford Focus Wagon 1.5 EcoBoost ST Line rappresenta un’ottima soluzione per voi grazie anche al generoso motore EcoBoost da 1.5 litri e tre cilindri da 1.497 cm3, trazione anteriore e cambio automatico ad otto rapporti.

La tecnologia presente a bordo proietta la vettura alle future generazioni di automobili sia per quanto riguarda il sistema di infotainment SYNC3 sia per quanto riguarda le tantissime dotazioni di sicurezza che rendono questa Ford molto piacevole da guidare sulle lunghe tratte.

Sul misto di 150 cavalli del motore sono proporzionati alla massa di circa 1600 chili. Ci si deve sempre ricordare che si è alla guida di una vettura molto lunga ma comunque ben piantata a terra.

Salvo sconti particolari il prezzo di partenza è di 27.100 € e a nostro giudizio risulta essere assolutamente allineato con quelle che sono le dotazioni della vettura. Tenete bene a mente che cruise control, frenata automatica di emergenza, sensori di parcheggio, avviso del cambio di corsia, aria condizionata e compatibilità con Android Auto ed Apple Car play (per citarne alcuni) sono di serie.

ARTICOLI CORRELATI