NUOVA
USATA
OPEL

Prova su strada DS 4 Crossback BlueHDI 120: impressioni, allestimenti e prezzi

Abbiamo provato la nuova DS 4 Crossback in versione Blue HDI 120 S&S con allestimento Sport Chic, e siamo rimasti piacevolmente soddisfatti dalle idee innovative apportate da DS e dal comportamento dell'auto in situazioni dinamiche. Ecco la nostra prova su strada

La Dea

Stile ricercato, cura dei particolari e design di alto livello sono i tratti distintivi della deésse, la dea francese, che ormai da un paio d’anni ha lasciato il marchio del Double Chevron per guadagnare identità ed indipendenza. È proprio sotto questi aspetti che è nata la nuova DS 4 Crossback, crossover di medie dimensioni che punta su linee esclusive ed una gamma di motori completa, davvero appagante nelle sue coniugazioni più sportive. La Crossback differisce dalla vesione standard per qualche dettaglio: l’altezza da terra è maggiorata di 30mm ed i cerchi da 18” danno all’auto un’aria più solida e muscolosa, offrendo un maggior comfort di guida.


L’occhio prende la sua parte

La DS 4 Crossback si presenta con un frontale solido, il gruppo ottico è molto ben curato e basta avvicinarsi un po’ per notare le sfaccettature e le linee dei led della casa francese. Lungo la vettura invece troviamo quella che in DS chiamano la Chrome Line, ovvero la linea che contorna la vetratura laterale dell’auto, parte dell’allestimento base così come i profili neri del passaruota.

Il posteriore invece mette in risalto la parentela con Citröen attraverso la linea dei fari, mentre risalta lo spoiler posteriore nero e la nomenclatura Crossback sopra alla targa. Il nero dello spoiler ritorna anche sulle conchiglie dei retrovisori e sul tetto fornito di barre laterali, a dare un’idea più dinamica dell’auto.

Agli interni il concetto di stile si incontra con la praticità, ed il comfort a bordo appare da subito elevato. Bisogna dire, però, che l’abitacolo risulta un po’ compresso per le sue dimensioni, non c’è insomma quella sensazione di ariosità che si riscontra su altre vetture dello stesso segmento.

Molto interessante, invece, il tetto: facendo scorrere le alette parasole verso l’alto, il parabrezza diventa ampio e panoramico dando più luce agli interni. Ormai è quasi superfluo dirlo, ma questo fatto che -per scelte stilistiche- i finestrini posteriori non si possano abbassare rimane un peccato.

Salendo al posto di guida veniamo subito stupiti dal tunnel centrale, con il pulsante d’accensione dietro al cambio, davvero ben studiato ed impreziosito da rivestimenti in pelle con cuciture a mano. Ogni cosa è dove ce la si aspetta, come sul volante che presenta tutti i comandi necessari a viaggiare in comodità. Tra le note positive c’è anche quella al sistema di infotainment, che si arricchisce di telecamere posteriori per i parcheggi.


Pronta a tutto

La DS4 Crossback differisce dalla versione standard per un’altezza da terra maggiorata di 30mm, per dei raffinati cerchi da 18” ed altri particolari che la rendono più massiccia e squadrata come i passaruota e le barre sul tettuccio. Nella guida di tutti giorni, in città, l’auto si comporta più che bene: il 4 cilindri in linea da 1,6 litri è sempre pronto a scattare al semaforo, e si fa trovare sempre fluido e ben gestibile.

In questa versione, la DS 4 sviluppa 120CV a 3.000 giri e 300Nm di coppia già a 1.750 giri, il che appunto permette di muoversi nel traffico con grande agilità ed a togliersi qualche sfizio nei percorsi più veloci. La DS 4 Crossback guadagna qualche punto a livello di comfort sui fondi sconnessi, ma perde qualcosina rispetto alla versione standard in fatto di stabilità ad alte percorrenze. L’auto infatti tende a galleggiare un po’ quando decidiamo di spingerla, ma si parla in ogni caso di velocità proibitive per il codice della strada.

L’auto riesce a raggiungere una velocità massima di 189Km/h, e raggiunge i 100Km/h partendo da ferma in 11,2 secondi. La miglior qualità della DS 4, quindi, è certamente il bilanciamento generale: il motore è piuttosto brillante ma non consuma troppo (servono 3,9 litri per 100Km nel ciclo misto) ed il design è piuttosto esclusivo ma non porta ad un prezzo esagerato.

Buone anche le capacità di carico, che si traducono in 385 litri di bagagliaio con la possibilità di un aumento fino ai 1021 litri grazie all’abbattimento del divanetto posteriore.

I Prezzi partono dai 25.200€ della versione base, mentre quella che abbiamo avuto in prova DS 4 Crossback in versione Blue HDI 120 S&S Sport Chic costa 35.800€. Per consultare tutto il listino di DS 4 e DS 4 Crossback, cliccate qui

Pregi e Difetti

Pregi
-Motore sempre pronto
-Linee coinvolgenti
-Soluzioni tecniche ed estetiche d’avanguardia

Difetti
-Vetri posteriori fissi
-spazi a bordo un po’ sacrificati

ARTICOLI CORRELATI
OPEL
OPEL
TUTTO SU DS DS4
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV