Renault Twingo RS – Test Drive

Prova in pista Ci sono anche la Clio RS e le Megane, ma le attenzioni sono tutte per la piccola Twingo. Se volete sapere tutto sulla piccola sportiva vi rimandiamo alla nostra prova completa, che per altro era avvenuta proprio su questa pista. Ora invece mettete il casco e salite a bordo con noi, che […]

Prova in pista

Ci sono anche la Clio RS e le Megane, ma le attenzioni sono tutte per la piccola Twingo. Se volete sapere tutto sulla piccola sportiva vi rimandiamo alla nostra prova completa, che per altro era avvenuta proprio su questa pista. Ora invece mettete il casco e salite a bordo con noi, che si fa sul serio. Sulla corsia box si respira un po’ di tensione, c’è chi la pista non l’ha mai vista, chi non vede l’ora di mettere in pratica quello che ha imparato in mattinata. Il primo giro è dalla parte del passeggero, accanto a un istruttore. Uno che sa dove mettere le ruote, dove staccare, quando riaprire il gas. Un bel vantaggio. Poi si guida, si fanno una bella serie di giri e con le istruzione che arrivano dal sedile accanto si fa presto ad entrare in confidenza con la pista. La Twingo è strepitosa con il telaio Cup, che prevede un assetto ancora più basso e rigido, e con i suoi cerchi da 17” che incorniciano pinze Brembo rosso fiammanti. Sincera, precisa, veloce e nervosa. Guidarla è un divertimento assoluto. Se entri in curva troppo veloce puoi pinzare di nuovo e il posteriore si scarica incitando la piccoletta a chiudere la traiettoria. Il tutto avviene in scioltezza e senza sforzi o patemi d’animo, sotto la vigile sorveglianza dell’elettronica (il controllo di stabilità è di serie). Il millesei spinge deciso con i suoi 130 cv e il cambio è veloce e preciso. Un giocattoliono che sembra fatto apposta per divertirsi. Si guida tutto il giorno e si rientra ai box a malincuore. Poi c’è il momento dei baci, degli abbracci e la consegna degli attestati di partecipazione. Convinta, convincente ed efficace anche la filippica sulla sicurezza di guida. “Ma adesso andate via adagio?” chiedo a una coppia che saltella verso il parcheggio. Aprono gli sportelli della loro Twingo con un piglio che non avevano in mattinata. Sorridono. “Certo!”
L’appuntamento in Franciacorta è l’ultimo di una serie che ha coperto i clienti di tutta Italia. E per il futuro? Proprio in questi giorni, e visto il buon successo dell’iniziativa, si discute la replica.    

Tag:
ARTICOLI CORRELATI