Seat Leon, prestazioni e consumi della gamma diesel

Due le motorizzazioni alimentate a gasolio, con diversi livelli di potenza forniti. Tra le rivali della Seat Leon ci sono l'Opel Astra, la Renault Mégane, la Ford Focus e la Peugeot 308

È costruita sulla base dell’Audi A3 e della Volkswagen Golf. La Seat Leon si contraddistingue per le linee spigolose e le forme un po’ squadrate, che le conferiscono un aspetto dinamico. Ben fatti gli interni. Piacevole e facile da guidare, la Seat Leon mette in mostra doti quasi da sportiva. Notevole la tenuta di strada, grazie alla precisione dello sterzo e alla rigidità delle sospensioni. L’ultima generazione della berlina spagnola a due volumi, rivale di Opel Astra, Renault Mégane, Ford Focus e Peugeot 308, presenta due motorizzazioni diesel nella gamma: il 1.6 TDI CR da 90 CV o 105 CV e il 2.0 TDI CR da 150 CV o 184 CV, tutti sovralimentati.

 

Prestazioni e consumi del 1.6 TDI CR
La versione entry level della Seat Leon diesel è equipaggiata con il 1.6 TDI CR da 90 CV (nell’allestimento Reference e Business), in abbinamento a un cambio manuale a cinque marce. Raggiunge una velocità di punta di 178 km/h, con una coppia massima di 230 Nm a 1.400 giri/minuto e uno scatto da 0 a 100 km/h in 12,6 secondi. Ogni 100 chilometri consuma 4,1 litri di gasolio nel ciclo misto, 3,5 litri in autostrada e 5,2 in città, emettendo 108 g/km di CO2. Per chi vuole maggiore potenza, c’è il 1.6 TDI CR da 105 CV (nell’allestimento Business e Style), anche questo abbinato a un cambio manuale a cinque marce. I consumi sono gli stessi del 1.6 TDI CR da 90 CV, così come le emissioni. Le prestazioni invece migliorano: velocità massima di 191 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi e coppia massima di 250 Nm a 1.750 giri/minuto. Il 1.6 TDI CR da 105 CV è disponibile anche con cambio sequenziale a doppia frizione a sette rapporti e sistema Start&Stop. In questo caso, i consumi calano un po’, soprattutto in città. Anche le emissioni scendono sotto i 100 g/km.

 

Prestazioni e consumi del 2.0 TDI CR
Salendo di cilindrata, ecco il 2.0 TDI CR da 150 CV (nell’allestimento FR), con trasmissione manuale o sequenziale a sei marce. Tocca una velocità di punta di 215 km/h, con uno scatto da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi e una coppia massima di 320 Nm a 1.750 giri/minuto. Bassi i consumi, grazie anche al sistema Start&Stop: ogni 100 chilometri, ha bisogno di 4,1 litri di carburante nel combinato, 3,6 nei tratti extraurbani e 5,0 nel traffico cittadino, con emissioni pari a 106 g/km. Un po’ più assetato il 2.0 TDI CR da 184 CV (nell’allestimento FR), con cambio manuale a sei marce e sistema Start&Stop. Accettabile, viste le prestazioni. La Seat Leon equipaggiata con il 2.0 TDI CR da 184 CV sfiora i 230 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi, grazie anche a una coppia di 380 Nm a 1.750 giri/minuto. Rappresenta il top della gamma diesel.

ARTICOLI CORRELATI