USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Tesla: la modalità Boombox le trasforma in uno stereo portatile

Con l'aggiornamento natalizio numero 2020.48.26, tutte le Tesla prodotte dopo il mese di settembre 2019 potranno riprodurre suoni personalizzati che vanno dal belato di una capra a tracce più complesse come "La Cucaracha"

La promessa di un corposo aggiornamento per tutte le Tesla prodotte successivamente al mese di settembre 2019 è stata mantenuta: in questi giorni, infatti, il patron della factory di Palo Alto, Elon Musk, ha annunciato il rilascio dell’update numero 2020.48.26, che introduce diverse novità davvero interessanti e simpatiche. La più importante è di sicuro la modalità “Boombox”, con la quale si potranno sfruttare i piccoli altoparlanti esterni installati obbligatoriamente per avvisare la presenza del veicolo ai pedoni… anche per riprodurre una serie di suoni personalizzati, trasformando di fatto queste vetture in una sorta di “stereo portatile“.

Il primo componente ad essere toccato in questo aggiornamento è il clacson, il cui sound potrà essere modificato con il belato di una capra, il sibilo di un serpente, il battito di mani di un applauso, la melodia di un sassofono… o addirittura di una puzzetta! La stessa funzionalità sarà disponibile anche quando le Tesla saranno parcheggiate: basterà avviare la modalità Boombox e dagli altoparlanti si potranno ascoltare alcuni brani specifici come “La Cucaracha” o “Toss a Coin” della serie The Witcher. Se poi nessuno di questi vi piace, l’update in questione permette anche di riprodurre fino a cinque brani di nostra scelta opportunamente caricati sul sistema infotainment attraverso una pendrive USB.

Startech Tesla Model 3

Oltre a questa novità, per tutti i clienti Tesla Elon Musk ha voluto regalare anche altre tre modalità da far partire attraverso la consolle di comando sulla plancia: la prima richiama la Boombox che abbiamo visto e e prende il nome di “Emissions Testing Mode“, che in un certo senso permetterà di riprodurre una serie di… puzzette sia dai sedili dell’auto che dalle frecce direzionali come fossero degli indicatori acustici, mentre le altre due sono la “Romance Mode“, che fa partire il video del fuoco di un caminetto per creare una certa atmosfera nell’abitacolo, e la “Pole Position Mode“, con la quale si potrà rigiocare al mitico videogioco a 8 bit utilizzando volante e pedali (solo da fermi).

Come avete potuto leggere, si tratta di un aggiornamento davvero consistente, che però sarà disponibile solo a una stretta fascia di veicoli elettrici prodotti dopo il mese di settembre 2019. E per tutti quelli più vecchi? Niente paura, Musk si è già attivato per verificarne la compatibilità nonostante l’assenza degli altoparlanti esterni. Dopotutto, chi compra una Tesla deve pur farsi riconoscere… o no?

TAGS:
TUTTO SU Tesla Model 3
Articoli più letti
RUOTE IN RETE