Toyota Aygò Blu – Long Test Drive

La Aygo è inoltre fornita di airbag anteriori e laterali, pretensionatori delle cinture, interruttore per il disinserimento dell’airbag anteriore lato passeggero, sistema ISOFIX per i seggiolini dei bambini e un sistema acustico di avviso per il mancato allacciamento delle cinture. Il paraurti anteriore, da parte sua, è stato studiato per assorbire i colpi e ridurre […]

La Aygo è inoltre fornita di airbag anteriori e laterali, pretensionatori delle cinture, interruttore per il disinserimento dell’airbag anteriore lato passeggero, sistema ISOFIX per i seggiolini dei bambini e un sistema acustico di avviso per il mancato allacciamento delle cinture.
Il paraurti anteriore, da parte sua, è stato studiato per assorbire i colpi e ridurre i danni causati a pedoni.

L’impianto frenante prevede il sistema ABS di ultima generazione e comprende anche la ripartizione della forza frenante EBD (Electronic Brake-force Distribution). Entrambi i sistemi sono di serie su tutta la gamma. Sul fronte della manovrabilità, invece, la Aygo si caratterizza per un raggio di sterzo tra i più bassi della categoria e questo grazie al servosterzo elettrico EPS.

Cuor leggero
Sotto il cofano della nuova Aygo Blu si nasconde un motore a fasatura variabile realizzato completamente in alluminio, abbinato ad un cambio robotizzato M-MT di serie con modalità sequenziale e automatica. Si tratta di un 3 cilindri benzina di 1.0- litri VVT-i che eroga una potenza di 68 cavalli a 6.000 giri/min. E pensare che è uno dei motori più leggeri sul mercato: solo 69 Kg! La forza di questo motore sono le basse emissioni di CO2 ed i consumi ridotti: i valori dichiarati sono 5,5 l/100 km nel percorso urbano, e 4,1 l/100 km nei percorsi extraurbani. Inoltre, Toyota Aygò è dotata di un sistema di supporti del motore per ridurre il livello di rumore e vibrazioni.

ARTICOLI CORRELATI