USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Toyota Yaris Cross: test drive su strada del nuovo SUV giapponese

Da utilitaria a SUV compatto, pensato sempre per la città: Toyota accetta la sfida di entrare nel segmento dei ruote alte di segmento B con un prodotto fresco, concreto e alla moda

Finalmente ci siamo: dopo la presentazione ufficiale dello scorso aprile, ora Toyota ha finalmente lanciato l’evoluzione della Yaris che tutti noi conosciamo, cresciuta sia nelle dimensioni che… nell’altezza da terra. La Yaris Cross Hybrid è arrivata in Italia e si presenta come un SUV di segmento B che risponde alle tendenze del momento in ambito automotive: le sue caratteristiche distintive sono un’estetica muscolosa e convincente, una buona abitabilità di bordo e un’unica motorizzazione, la 1.5 Litri con tecnologia Full Hybrid con cambio elettronico CVT. Ma andiamo con ordine…

Toyota Yaris Cross: più grande, ma sempre agilissima

La sfida accettata da Toyota è di quelle importanti: creare un SUV compatto di segmento B in grado di arrivare allo stesso successo della Yaris “utilitaria”, che in primavera ha vinto anche il titolo di Car of The Year 2021. Il risultato è la Yaris Cross Hybrid (nelle versioni di lancio Adventure e Premiere), costruita sulla ben nota piattaforma GA-B (che ha già equipaggiato la RAV4 e la C-HR) con una carrozzeria che vuole esprimere solidità e, allo stesso tempo, anche praticità e dinamismo quando è il momento di fare i conti con il traffico cittadino.

Parliamo di dimensioni: la lunghezza totale arriva a 4,18 metri, 24 in più rispetto alla “sorella”, la larghezza a 1,76 e l’altezza a 1,60 metri, mentre il passo è lo stesso della Yaris cittadina, vale a dire 2,56 metri. Con questi presupposti lo spazio a bordo è sicuramente abbondante per tutti gli occupanti, che possono vantare anche un bagagliaio di 397 Litri (320 Litri se si preferisce l’equipaggiamento con trazione integrale) che può arrivare a 1.097 se si abbattono i sedili posteriori.

Il design punta molto sulla muscolosità delle linee, sia all’anteriore che al posteriore, rifacendosi molto alla RAV4… ma anche alla Yaris, soprattutto se l’attenzione va ai gruppi ottici al retrotreno integrati nella zona sovrastante il portellone come fossero un tutt’uno con il lunotto. La volontà di Toyota, tuttavia, è stata quella di portare sul mercato una vettura a ruote alte compatta che sappia fare il suo dovere nel traffico quotidiano, senza eccedere nelle proporzioni come hanno fatto i SUV di classe superiore.

Tecnologica e pratica come la citycar

Passando nell’abitacolo, la nuova Toyota Yaris Cross Hybrid sostanzialmente ripropone quanto già visto sulla Yaris cittadina: lo stile e la disposizione dei vari strumenti sono simili tra le due, ma ciò che caratterizza la “ruote alte” è una differente grafica del quadro a disposizione del guidatore (con head-up display), il maggiore spazio per i passeggeri con diversi vani aggiuntivi per gli oggetti e l’inedito sistema infotainment Toyota Smart Connect con schermo touchscreen da 9”, compatibilità Android Auto e Apple CarPlay (anche in wireless) e i servizi specifici del navigatore, tra i quali i dati in tempo reale sul traffico.

Ottima anche la dotazione di sicurezza, che comprende i più moderni ausili di assistenza alla guida (ADAS) di Livello 2: il pacchetto Toyota Safety Sense include il cruise control adattivo, i fari Matrix LED adattivi, la visione perimetrica a 360° fornita dalle telecamere di bordo e il Parking Assist con funzionamento anche al buio, mentre come optional sono presenti il sistema di monitoraggio degli angoli ciechi e il Traffic Alert posteriore con frenata automatica di emergenza.

Toyota Yaris Cross, un motore solo ibrido

Lato motorizzazioni, la nuova Toyota Yaris Cross Hybrid arriva sul mercato in un’unica soluzione, vale a dire il propulsore a tecnologia Full Hybrid di quarta generazione dall’elevata coppia fin dai bassi regimi di rotazione e dalla grande efficienza nei consumi. L’unità in questione comprende un tre cilindri 1.5 Litri a benzina a ciclo Atkinson da 92 cavalli e un motore elettrico aggiuntivo, che spinge l’output prestazionale fino a 116 CV erogati a trazione anteriore con il cambio automatico CVT di tipo elettronico.

La versione integrale

Come optional è possibile anche optare per la trazione integrale intelligente AWD-i, che aggiunge di fatto una piccola unità elettrica da 5,3 cavalli e 52 Nm sull’asse posteriore: una soluzione che rende la vettura più sicura in tutte le situazioni di guida in particolare nella modalità off-road e neve, nonostante un piccolo aumento di peso di 85 kg (da 1.175 a secco si passa a 1.260) comunque ben distribuiti e bilanciati a livello di telaio.

Quanto consuma la Toyota Yaris Cross

La scheda tecnica riporta un valore di 4,4-4,5 Litri ogni 100 km se si prende in considerazione la versione a trazione anteriore, che aumenta fino a 4,7-5,1 nel caso di quella 4×4. Le emissioni di CO2, invece, sono rispettivamente di 100-113 g/km e di 107-115 g/km: assolutamente niente male per un SUV di segmento B!

Toyota Yaris Cross: come va

Compatta fuori e spaziosa dentro, abbiamo provato la nuova Toyota Yaris Cross in occasione della presentazione alla stampa internazionale che si è tenuta in Belgio, nei pressi di Bruxelles. Il percorso, che prevedeva un misto tra strade urbane, extraurbane, ha permesso di apprezzare le caratteristiche di compattezza, dinamicità e sicurezza del veicolo, che è fra i più apprezzati del segmento per la solidità e l’affidabilità. Il motore ibrido garantisce al veicolo una buona spinta, sia in salita che durante la guida vivace. Durante la nostra prova abbiamo verificato il funzionamento del sistema ibrido, fluido e ben accoppiato al cambio automatico e-CVT. Nonostante il peso superiore rispetto alla sorella berlina – 1280 kg in più – ed il baricentro più alto, Yaris Cross su strada risulta ben assettata, con un rollio limitato durante la percorrenza delle curve.

Quanto costa la Toyota Yaris Cross

Toyota Yaris Cross è in vendita con prezzi per il mercato italiano a partire da 25.400 euro, che si riducono a 22650 euro in caso di permuta o rottamazione grazie al WeHybrid Bonus di 2.750 euro.

TUTTO SU Toyota Yaris
Articoli più letti
RUOTE IN RETE