USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Tricolore Rally Junior: giovani leoni crescono

Intervista doppia a Testa-Mangiarotti, portacolori Peugeot e leader nel Tricolore

Giuseppe TestaDaniele Mangiarotti, da qualche mese portacolori del Peugeot Rally Junior Team, affrontano la pausa estiva del Campionato Italiano da leader della classifica junior. Incontriamo i due giovani leoni alla vigilia delle loro vacanze.

 

Giuseppe, Daniele un primo bilancio della vostra stagione prima della pausa
Giuseppe: “Il primo bilancio lo definirei positivo, dopo una partenza non proprio come ci aspettavamo abbiamo reagito bene tenendo sempre una concentrazione costante siamo riusciti a recuperare e balzare in testa allo Junior”.
Daniele: “Beh dopo le due gare su terra (Adriatico e San Marino) siamo messi bene in classica. Siamo riusciti a prendere un buon feeling con la nostra 208R2 che ci siamo cuciti addosso al meglio in ogni gara. Poi, soprattutto, c’è una gran bella intesa in macchina tra me e Beppe e questo è un valore aggiunto molto importante”.

 

Palco di partenza de Il Ciocco, prima gara del campionato e vostro debutto da “ufficiali”, pochi chilometri dopo un inconveniente che non vi permette di partire nella prima speciale della stagione. Cosa vi è passato per la mente in quei momenti
G: “Al Rally del Ciocco c’era tanta voglia di fare b ene e sullo start della prova spettacolo a Forte dei Marmi siamo partiti molto aggressivi, ma solo dopo due curve abbiamo avuto un problemino (stupido) che però è stato fatale per compromettere Gara 1. Ciononostante abbiamo trasformato subito la delusione in carica per Gara 2 e pur non avendo raccolto il risultato sperato siamo andati bene”.
D: “Il Ciocco è stata un altalena di emozioni, eravamo veramente carichi ed emozionati. Purtroppo quell’incidente è stato almeno per me un brutto colpo morale. Ricordo di aver chiamato Michele Fabbri, il ns responsabile tecnico, piangendo dicendo di chiedere scusa a tutti. In quel momento ti girano un sacco di pensieri in testa ma ricordo perfettamente le parole di Beppe e quanto mi è stato vicino insieme a tutti gli altri,. Mi ha permesso di cancellare tutto subito e di girare pagina”.

 

Quale è stata fino ad ora la vostra speciale più bella, quella in cui vi siete resi conto di avere dato il massimo
G: “Credo che negli ultimi rallu abbiamo dato il massimo in diverse PS. Se proprio devo mettere una Prova al primo posto metto POLLINA alla 100° Targa Florio, eravamo dietro di 4’’ e abbiamo risposto vincendola e staccando tutti di 7’’ proprio mentre stava iniziando a piovere”.
D: “Nerbisci al recente rally di San Marino è stata veramente eccezionale! Siamo partiti con una grande voglia di vincerla e km dopo km mi accorgevo che stavamo andando forte: Andava tutto alla perfezione ci sentivamo pienamente una cosa sola, quando hai queste sensazioni non puoi andare male! A fine prova ricordo di aver fatto i complimenti a Beppe e lui a me”.

 

Com’è la vita all’interno di un team ufficiale?
G: “Il Team Peugeot è una vera e propria famiglia. Correre per un Team Ufficiale comporta delle grandi pressioni e responsabilità però ad essere sincero tutto questo a me non pesa, credo grazie al team che in ogni circostanza anche la più difficile ci trasmette tanta sicurezza e tranquillità”.
D: “Guarda,per me che ho sempre corso da “privato” è ancora meglio di come lo vedevo da fuori passando per l’assistenza negli anni scorsi Si respira un atmosfera veramente tranquilla il rapporto con il team è veramente particolare, abbiamo instaurato un bel rapporto con tutti. Io parlo spesso con Popi Amati e devo dire che lui è la mia tranquillità ha sempre una risposta che mi mette sicurezza. Lo stesso vale con Fabrizio e Michele Fabbri ci capiamo con uno sguardo … è come se avessimo sempre corso con Peugeot”.

 

Quali sono i vostri rapporti con Paolo e Anna?
G: “Il rapporto con Paolo e Anna è da anni un ottimo rapporto. Gli ho conosciuti qualche anno fa al Supercorso Federale instaurando da subito una buona intesa che negli anni si è consolidata. A Paolo chiedo qualche consiglio e trovo nelle sue risposte le conferme che mi possono servire per migliorare”.
D: “Con Paolo e Anna passiamo diverso tempo insieme.Quando ci sono le ricognizioni ci troviamo spesso ad inizio prova a parlare,in gara so che ci seguono sempre e ogni volta che ci incrociamo in trasferimento ci salutiamo. Con Anna invece spesso ci confrontiamo su alcune problematiche della gara, c’è sempre uno scambio di pareri e di aiuto nei nostri confronti”.

 

Mancano due gare al termine, con quale spirito le affrontate?
G: “Mancano due gare fondamentali dove la concentrazione deve essere maggiore delle gare precedenti. Bisogna affrontarle con determinazione e l’intento di vincerle credo che solo così si possa mantenere una concentrazione altissima”.
D: “Siamo carichi e tranquilli la rimonta che abbiamo iniziato al Ciocco ci ha portato in testa e ora abbiamo 10 punti di vantaggio ma teniamo la testa bassa come abbiamo sempre fatto. Credo che a due gare dal termine sia vietato avere cali di concentrazione e di voglia di vincere”.

 

Vi piacerebbe avere la possibilità di fare una gara da ufficiali con la 208 T16

G: “Sinceramente sarebbe un sogno che si realizzerebbe e spero di avere un giorno questa possibilità. Però prima di tutto abbiamo un compito da portare al termine, il Tricolore Junior, poi potremmo fantasticare”.
D: “Eh….sarebbe veramente il massimo. Però credo che questo debba venire come continuazione del nostro percorso di crescita. È un sogno per chiunque abbia la passione per i rally …per adesso sogniamo, anche correre per Peugeot lo è sempre stato…quindi i sogni possono diventare realtà”.

Sponsor

Nuova SEAT Arona
Nuova SEAT Arona
OFFERTA Nuova SEAT Arona il city SUV anche a metano.

Sponsor

Nuova SEAT Ibiza
Nuova SEAT Ibiza
OFFERTA Nuova SEAT Ibiza anche ibrida. Cambia ritmo alla tua città.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Nuova SEAT Ateca ha design e tecnologia di serie.
TUTTO SU Peugeot 208
Articoli più letti
RUOTE IN RETE