Volkswagen Scirocco GTS

La casa tedesca presenta al Salone dell'Auto di Lipsia la versione super sportiva della bella coupé Volkswagen Scirocco, equipaggiata con un motore 2.0 litri turbo da ben 210 CV e contraddistinta da aggressive strisce racing per la livrea

Volkswagen Scirocco GTS da 210 CV
Volkswagen presenta al Salone tedesco dell’Auto di Lipsia una versione pepata della propria coupé sportiva. La Volkswagen Scirocco GTS va così ad occupare il gradino immediatamente inferiore rispetto al Top di gamma Volkswagen Scirocco R, grazie non solo all’aspetto decisamente racing ma anche per le prestazioni che riesce ad offrire.

Stile racing anni ’80
Questa versione viene realizzata a 30 anni di distanza dalla storica Volkswagen Mark II Scirocco GTS del 1982. Proprio in onore del passato questa versione vitaminizzata presenta le inconfondibili strisce racing che corrono lungo cofano, tetto e perfino nel portellone, tipicamente nello stile delle vetture sportive degli anni ’70 e ’80.

Fra le caratteristiche peculiari del modello GTS di Volkswagen Scirocco troviamo paraurti speciali modificati per frontale e posteriore, minigonne laterali, cupolette per gli specchietti laterali abbinati alle strisce estetiche, cerchi in lega a 5 razze da 18 pollici, pinze dei freni rosse e badge con logo GTS. Il diffusore posteriore e lo spoiler all’estremità del tetto vengono ripresi tali e quali dalla versione R.

Il motore
Il propulsore da 2.0 litri turbo è in grado di raggiungere una potenza massima di ben 210 CV, in grado di garantire un forte piacere di guida, pur non raggiungendo l’estremo dei 265 cavalli della Volkswagen Scirocco R.

Gli interni dispongono di sedili in pelle nera con profili e cuciture rosse, anche se il tocco più caratteristico è il pomello del cambio a pallina, come nella prima Golf GTI ma anche e soprattutto come nella Scirocco GTS del 1982

 

ARTICOLI CORRELATI