Volkswagen Scirocco – Test Drive

La sportiva di casa Volkswagen catalizza l'attenzione dei lettori di Infomotori. Potete richiedere un test drive grazie al nostro nuovo servizio dedicato

Volkswagen Scirocco – Test Drive. Lisbona Prima di lasciarvi alla prova su strada della Scirocco vi suggeriamo una visita alla pagina che ospita un nuovo servizio di Infomotori ove è possibile richiedere un test drive. Una splendida giornata di sole, caratterizzata da un caldo sole mitigat dalla brezza dell’oceano, ha caratterizzato l apresentazione stampa internazionale della Volkswagen Scirocco. Il contatto con la sinuosa sportiva tedesca ha confermato quanto di buono scritto la settimana scorsa dalla stampa inglese. Molto attesa dagli appassionati del marchio in quanto erede di un modello amatissimo, la Scirocco al pari della nuovissima Alfa Romeo Mito convince dal vivo ancora più che in fotografia. Il design appare piacevole ed equilibrato, emozionante senza essere troppo appariscente. Rispetto alla Iroc Concept, forse si è persa un pò di grinta, tanto che la nuova Scirocco potrebbe essere scambiata per l’imminente sesta generazione del mito Golf. Eppure il progresso dal punto di vista del design appare evidente, con l’abbandono della calandra cromata ispirata al single frame Audi tipica della recente produzione Volkswagen. Linea di cintura alta, sbalzi compatti e grandi archi passaruota conferiscono la giusta grinta, al pari degli interni ben rifiniti e dal sapore vagamente ‘racing’. Ci ha stupiti in positivo la qualità delle plastiche e degli assemblaggi. Il livello generale di Volkswagen in questo campo è decisamente buono, m ala Scirocco è costruita con una cura maniacale, tanto da strappare un sorrisetto di soddisfazione non appena ‘calati’ nel posto di guida. Il nuovo muso anticipa il futuro family feeling della casa di Wolfsburg. Non possiamo che gioire di questa notizia, in quanto l’anteriore proteso verso il basso della Scirocco e movimentato dai grandi fari posti diagonalmente risulta gradevole e soprattutto originale: merce molto rara di questi tempi. Dal punto di vista motoristico la gamma è composta da potenti unità turbo a iniezione diretta sia benzina TSI che diesel TDI. Tra i benzina troviamo il 2.0 litri TSI da 200 cavalli (disponibile già al lancio), il 1.4 TSI da 122 e quello da 160 puledri. Per chi preferisce il gasolio, Volkswagen mette in campo il valido 2.0 TDI da 140 cavalli. Prezzo d’attacco? Intorno ai 23000 Euro per il modello meno potente, il 1.4 TSI da 122 cavalli e quello da 170 cavalli. A seconda delle motorizzazioni, si può avere il cambio manuale a 5 marce o il DSG a 6 rapporti. Tutti i motori fino a 160 cavalli sono già in linea con i parametri di omologazione Euro 5. Prezzi La gamma parte da 22.900 fino ai 29.900. Ottima la dotazione di serie che comprende airbag anteriori, per la testa e laterali, appoggiatesta anteriori attivi, assetto sportivo, cerchi in lega, climatizzatore automatico, computer di bordo, dispositivo “Auto hold”, ESP, ABS, ASR, EDS, assistente di frenata, radio con MP3 ed altro ancora.

ARTICOLI CORRELATI