USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Bonus bici, altro cambio: niente app e rimborso sul conto corrente

Nella prima settimana di settembre verrà pubblicato sul sito del Ministero dell'Ambiente un form da compilare per aderire al bonus mobilità. Il rimborso dovrebbe avvenire direttamente sul proprio conto corrente entro 10-15 giorni

Altro cambio nell’assegnazione del tanto atteso bonus mobilità dedicato all’acquisto di biciclette e monopattini. Uno dei provvedimenti più discussi e allo stesso tempo fortemente voluto dal Governo in pieno lockdown torna a far parlare di sé tra incertezza e speranza.

Bonus bici: ecco cosa cambia

Diciamoci la verità, la pazienza ora è finita perché dopo mesi di attesa, del bonus mobilità – che avrebbe dovuto favorire la modalità sostenibile garantendo un parziale rimborso a tutti coloro che avessero acquistato una bicicletta o un monopattino – non c’è traccia. O meglio, il Governo ci ricorda della sua esistenza, ma fino a oggi non è arrivato un euro di rimborso. Ora (forse) siamo a una svolta con un cambio di strategia. Secondo quanto trapela da Roma, non sarà più necessario scaricare l’app o collegarsi a piattaforme online, ma per avere il rimborso basterà compilare un form (contente dati anagrafici, fattura o scontrino d’acquisto e Iban) che sarà pubblicato, a partire dalla prima settimana di settembre, sul sito del Ministero dell’Ambiente. La cifra dovuta verrà versata direttamente sul proprio conto corrente entro 10-15 giorni. Non ci sarà, dunque, il tanto temuto e discusso click day, ma una sorta di countdown che, in tempo reale, indicherà quanti soldi dei 210 milioni di euro inizialmente stanziati saranno ancora disponibili, con la speranza che le richieste rimaste inevase vedano un rifinanziamento nella prossima prossima legge di bilancio.

Bonus mobilità Coronavirus 2020

Articoli più letti
RUOTE IN RETE