USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Tesla Cybertruck: il pick-up elettrico tagliato col machete

Tesla lancia Cybertruck, pick-up elettrico con prestazioni da hypercar e design improntato al futuro. Il debutto, con prezzi a partire da 39.000$, è atteso nel 2021

Elon Musk è vestito interamente di nero, parla a gambe larghe per intercettare al meglio gli acquirenti del suo nuovo Tesla Cybertruck. L’imponente pick-up elettrico sarà il prossimo modello prodotto da Tesla dopo Model Y a partire (secondo Musk) dal 2021. A dividere immediatamente chiunque abbia visto il Cybertruck è il design: un po’ Bladerunner e un po’Delorean, sembra un blocco di lamiera tagliato col machete. Cyberpunk appunto, costruito su di una scocca monoblocco in lega d’acciaio ad alta resistenza e vetri oscurati ed infrangibili.

Anche sul fronte tecnico le peculiarità sono molte. Il Cybertruck può avere da uno a tre motori ed il vano posteriore può essere interamente coperto attraverso un tettuccio rigido integrato. Roba da cabrio con hardtop insomma, il che rende il pick-up estremamente più versatile rispetto alla media. Notevole anche la possibilità di ricaricare altri mezzi dal cassone, come il nuovo quad elettrico presentato in simultanea con una mossa a là Steve Jobs, “one more thing”.

Da uno a tre motori

Come di consuetudine per il marchio, Tesla ha scelto di offrire Cybertruck con tre diverse configurazioni motoristiche. La più economica (39.900$) è a trazione posteriore -come fu per la prima Model S- offre 400Km di autonomia, la più abbordabile tra le Dual Motor (49.900$) aggiunge un propulsore all’asse anteriore per offrire l’AWD e migliora l’autonomia a 450Km mentre la top di gamma punta dritta al mondo delle supercar. Ad un prezzo che parte dai 69.900$ (esentasse, come negli altri casi), Cybertruck viene equipaggiato con tre motori per un’ accelerazione da 0 a cento in circa tre secondi ed un’autonomia superiore agli 800Km, mentre la velocità massima si spinge oltre i 200Km/h. Numeri che, ancora una volta, mettono sotto pressione la concorrenza. Durante la presentazione il Cybertruck è stato messo a confronto con una Porsche 911, che secondo Musk è un buon metro di paragone in termini di maneggevolezza.

Mezzo da guerra, mezzo da città

Il Tesla Cybertruck sembra stato pensato per gli eserciti, in primis quello statunitense. Allo stesso modo l’aspetto aggressivo sembra pensato per vendere ai privati un mezzo impiegato in guerra, un po’ come successe con i fuoristrada impiegati nella seconda guerra mondiale (Jeep in primis). Il pick-up non è destinato ai volumi di Model 3, tuttavia spinge ulteriormente sull’immagine di un marchio capace ormai di tutto, dal SUV alla sportiva lanciata nello spazio con un razzo di proprietà.

TUTTO SU Tesla
RUOTE IN RETE