Car sharing sul Lago di Garda con Renault Zoe ed E-Way

E-Way è un progetto di car sharing ideato da Garda Uno che metterà a disposizione otto Renaul Zoe dal primo agosto e altrettanti scooter entro fine anno. In arrivo anche nuove colonne di ricarica

La mobilità sul Lago di Garda diventa “green” grazie a E-Way, il progetto di car sharing elettrico lanciato da Garda Uno, multiutility con sede a Padenghe sul Garda, che consentirà agli aderenti di spostarsi a bordo di Renault Zoe.

E-Way: il progetto

Il progetto E-Way prevede quattro stazioni situate in località strategiche del Lago di Garda – Desenzano, Padenghe, Salò e Peschiera -, luoghi in cui, dal primo agosto, si potranno trovare otto Zoe, le vetture full electric di Renault oltre che altrettanti scooter elettrici che saranno disponibili entro fine anno. Inoltre, è in fase di allestimento per il trasporto disabili un van elettrico che sarà consegnato all’Anffas di Desenzano per gli spostamenti casa-scuola dei ragazzi. Massimiliano Faini,  direttore operativo di Garda Uno, ha spiegato così l’iniziativa: “Il servizio E-Way è il risultato di un percorso 100% sostenibile intrapreso oltre dieci anni orsono con l’avvio dei servizi energetici e l’autoproduzione di energia da fonte rinnovabile a favore degli Enti Locali soci Determinante alla realizzazione di E-Way è stato il cospicuo contributo del Ministero dell’Ambiente corrispondente a 498.000 euro, mentre la quota restante è finanziata da Garda Uno. Ora affrontiamo l’avviamento del servizio”.

E-Way rappresenta anche la prosecuzione del programma 100% Urban Green Mobility, promosso dalla multiutility del Garda che vede già sedici punti di ricarica per auto e moto elettriche già funzionanti, ai quali se ne aggiungeranno ulteriori 16 su tutto il territorio gardesano e non solo. ”Dal mese di agosto sarà possibile realizzare l’intero giro del Lago di Garda a bordo di un’auto elettrica, senza l’ansia legata all’autonomia, in modo confortevole e armonico con il paesaggio circostante: zero rumore, zero inquinamento, con possibilità di ricarica durante la sosta”, ha aggiunto Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine Renault Italia.

ARTICOLI CORRELATI