Fiat 500 elettrica: unica a partire dal sistema di apertura

Olivier Francois, Global President Fiat Brand, ha confermato che la 500e avrà due piccole portiere posteriori con apertura controvento che faciliteranno l’ingresso a bordo della zona posteriore

C’è grande curiosità intorno alla Fiat 500 elettrica che presto verrà realizzata negli stabilimenti di Mirafiori e che dovrebbe dare nuovo (o per meglio dire ulteriore) slancio alla vita di una vettura che ha segnato la storie delle quattro ruote made in Italy. Tra le novità destinate a far discutere c’è la scelta del sistema di apertura delle porte che sarà “ad armadio”.

Fiat 500 elettrica: yes we can

Secondo quanto riferito dall’autorevole rivista britannica Autocar che ha intervistato l’amministratore delegato di Fiat Olivier Francois, la 500e che sarà presentata al Salone di Ginevra 2020 avrà una caratteristica molto particolare: due piccole portiere posteriori con apertura controvento che faciliteranno l’ingresso a bordo della zona posteriore, per risolvere uno dei problemi che affligge la 500. Questa soluzione, definita “ad armadio” è stata utilizzata anche da altri costruttori come BMW, Mini, Mazda e Toyota e molto apprezzata sia dal punto di vista estetico che pratico.

Fiat ha una doppia missione. La mobilità urbana è fondamentale oggi, ma allo stesso tempo anche il trasporto familiare. Ciò è particolarmente vero nell’Europa meridionale. Per il nostro futuro piano di prodotti abbiamo bisogno del giusto equilibrio tra due dimensioni: la gamma Fiat 500 e il trasporto familiare. Non ci saranno grandi macchine, nessuna auto premium, nessuna auto sportiva perché non hanno senso di esistere oggi per noi. Saremo presenti nel segmento C ma non oltre. Tutti i modelli misureranno tra 3,5 e 4,5 metri“, ha detto Olivier.

ARTICOLI CORRELATI