Fiat 500 EV 2020, la prima auto elettrica del Lingotto

Lo stabilimento di Mirafiori compie 80 anni, lanciata la nuova linea per la Fiat 500 elettrica. Usciti dall’impianto torinese oltre 35 modelli innovativi, tra cui nel 1957 la prima 500, e prodotte oltre 28 milioni 700 mila vetture in ottanta anni di vita

Lo stabilimento torinese di Mirafiori compie 80 anni e, oltre a celebrare un traguardo così importante, inaugura anche l’inizio della produzione della linea della nuova Fiat 500e. La Fiat 500 BEV dà vita a una nuova generazione di vetture che prosegue nella lunga tradizione di modelli innovativi usciti dall’impianto produttivo torinese, come ad esempio la stessa Fiat 500 che uscì per la prima volta da Mirafiori nel 1957.

Nasce Fiat 500 elettrica

Alla presenza delle autorità, il COO della regione EMEA di Fiat Chrysler Automobiles, Pietro Gorlier, ha ricordato che “Mirafiori si è trasformata di pari passo con la città di Torino, ne ha condiviso i successi come i momenti difficili ma ha sempre trovato il modo di riemergere e resta una delle fabbriche automobilistiche europee in attività da più tempo”. Nei suoi ottanta anni di vita, Mirafiori ha prodotto oltre 28 milioni 700 mila vetture. Oggi a Mirafiori lavorano circa 20.000 persone, divise tra produzione, ingegneria, servizi, vendite e design: in poche parole, si tratta del complesso FCA più grande al mondo.

Era quindi logico che da un tale impianto nascesse la nuova Fiat 500 elettrica. FCA ha pertanto posto il primo robot e nel giro dei prossimi mesi verrà allestito il resto degli impianti, con la produzione delle prime pre-serie prevista entro la fine del 2019. Circa 1.200 persone saranno dedicate alla realizzazione della 500 elettrica, mentre la capacità produttiva della linea sarà di 80.000 unità l’anno con la possibilità di essere aumentata. Nel complesso tra costi di progettazione, sviluppo e ingegneria e la costruzione della linea, si tratta di un investimento di circa settecento milioni di euro.  L’avvio produttivo avverrà nel secondo trimestre del 2020.

Fiat 500 BEV, design e innovazione

La 500 BEV è stata pensata, disegnata e ingegnerizzata tutta qui – ha sottolineato Gorlier – un vero prodotto del ‘made in Fiat’ e del ‘made in Torino’. Un altro eccellente esempio della capacità di creare e innovare di cui la nostra azienda e questa città sono ricchi. A Torino stiamo sviluppando un nuovo centro di eccellenza sull’elettrico che ha già raggiunto 260 persone. La nuova 500 elettrica è il primo tassello degli investimenti che abbiamo in programma per il polo produttivo di Torino – ha aggiunto Gorlier sottolineando che – a questo progetto faranno seguito il rinnovamento dei modelli Maserati, a partire dalla Levante, e altri prodotti come previsto dal nostro piano industriale”.

Nuove foto spia

Le foto che potete vedere sono state scattate nei pressi del campus di Auburn Hills, negli Stati Uniti. Il nostro fotografo è riuscito ad immortalare i prototipi di Fiat 500 elettrica, identificata come tale da tanti piccoli particolari: per esempio, al posto del tappo del serbatoio, c’è un gancio sigillante. FCA sta per investire 700 milioni di Euro in Italia, a Torino, per far fronte alle 80.000 unità annuali previste.

ARTICOLI CORRELATI
TUTTO SU Fiat 500
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 199€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

DS 3 Crossback

DS 3 Crossback

da 200€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

Ford Kuga

Ford Kuga

da 350€ mese

info ADV