USATA
NUOVA
OPEL

Hyundai Kona Hybrid, prezzi e prestazioni del SUV compatto

Il test drive della Hyundai Kona Hybrid ha messo in evidenza i pregi di questo SUV compatto a ridotte emissioni. Con un prezzo base di 22.600 euro e la possibilità di rate da 199 euro, la Kona ibrida amplia la gamma del marchio coreano

Hyundai Kona Hybrid è il SUV compatto di segmento B che va ad ampliare l’offerta del brand coreano. Venduto in oltre 120mila esemplari in Europa, Kona è il protagonista del nostro test drive svoltosi sulle colline bolognesi di Monte San Pietro. Dopo le versioni endotermiche e la Kona completamente elettrica, arriva adesso la variante forse più adeguata al mercato italiano sulla via della elettrificazione ma ancora con qualche problema di “spina” e di ricarica pur essendoci già oltre 10.000 punti di ricarica ma si sa l’italiano ama la prudenza…

Ecco allora la Hyundai Kona Hybrid. Il B-SUV elettrificato è equipaggiato con un cambio automatico a doppia frizione a sei rapporti e spinto grazie all’alimentazione full hybrid che garantisce non solo emissioni molto basse ma anche grande sportività ed efficienza. Il design della Kona rimane piacevole e audace ma ciò che davvero contraddistingue l’auto sono i miglioramenti tecnologici e i servizi di connettività “Bluelink“. Hyundai Kona Hybrid è spinta da un motore a quattro cilindri a iniezione diretta in grado di erogare fino a 105 CV e 147 Nm di coppia. A questo propulsore si affianca il motore elettrico a magneti che eroga ulteriori 43,5 CV e 170 Nm di coppia massima.

Provata su strada

L’esperienza di guida è pertanto molto piacevole, soprattutto se dalla modalità “Eco”, impostata di default, si passa a quella “Sport”, utilizzando i paddle posti dietro al volante. Non toccando i paddle, l’auto torna in modalità Eco, parsimoniosa di carburante e dalle emissioni ridotte al minimo. Il test drive proposto da Hyundai Italia è stato molto coraggioso e piacevole avendo scelto gli splendidi colli bolognesi con salite molto ripide seguite da discese stupende per il sistema di rigenerazione dell’energia abbinate a tratti pianeggianti in mezzo alla natura che ben si sposano con l’anima di questa vettura che sorprende e si caratterizza per essere una ibrida davvero di seconda generazione. No mild ma una vera ibrida che può andare in modalità per molti chilometri anche se non è plug in (senza spina!).

In Italia finalmente si stanno diffondendo le vetture ecosostenibili fra cui la soluzione ibrida che ottimizza emissioni e consumi. Peccato che non vi sia una sola soluzione ma ben tre che stanno creando un pò di confusione ma tutte è tre hanno il vantaggio di aver scritto sul libretto IBRIDO che si traduce a Milano nell’accesso libero in zona ZTL anche se fra una MIld Hybrid ed una Plug in con presa di ricarica c’è un abisso di tecnologia e… di prezzo.

La Mild non può infatti muovere la vettura in modalità completamente elettrica poichè non dispone di motore elettrico ma solo di batterie maggiorate per raccogliere energia in frenata ed in decelazione, la plug in invece ha una batteria importante abbinata ad un motore elettrico che si può ricaricare sia im marcia come una Mild sia attaccandola alla presa elettrica dando poi un’autonomia che oggi va fra i 50 ed i 70 km andando molto tranquilli. Hyundai per la sua Kona propone invece o una soluzione completamente elettrica con una autonomia che sfiora realmente i 500 km o ibrida pura ma molto evoluta con un motore elettrico che eroga 43,5 CV e soprattutto un sistema che consente di tenere sempre la carica della sua batteria carica sfruttando lo stesso motore termico che alimenta nei momenti opportuni la parte elettrica.

Su strada quindi utilizzando un piede leggero potete viaggiaare in nmodalità elettrica per parecchi chilometri ottimizzando sia emissioni che consumi visto che la ricarica elettrica avviene nello stato ideale, mentre quando si deve affrontare una brusca salita, o una forte accelerazione o semplicemente si sceglie la modalità di guida sport, la guida non è solo più elettrica ma aiutata negli spunti dall’eletrico richiedendo logicamente aiuto al motore endotermico.

Dinamicamente, quindi potete optare per una guida silenziosa, ecologica, economica e rilassante oppure per una più brillante senza però mai eccedere nei consumi.Lo scatto e l’accelerazione sono molto buone grazie all’aiuto eletrico che offre coppia pronta a qualsiasi nuero di giri, una ottima maneggevolezza per essere un SUV compatto, sterzo preciso, cambio molto piacevole ed una tenuta davvero rilevante ed al top della categoria.

A bordo della Kona

Il sistema di infotainment viene gestito da un display da 10,25 pollici per il sistema audio-video navigation dotato peraltro di riconoscimento vocale could-based in sei lingue. “Pensiamo che sia il prodotto giusto al momento giusto”, ha dichiarato Pierpaolo Greco, direttore Marketing e Comunicazione di Hyundai Italia, incontrando i giornalisti a Futurlab, location immersa nel verde dove si è tenuta la presentazione nazionale del SUV. Il sistema Hyundai Blue Link permette a chi guida di gestire da remoto, tramite una semplice e intuitiva app, l’apertura e la chiusura centralizzata della vettura, oltre a molte altre funzionalità.

Gli interni sono uguali a quelli delle altre sorelle Kona e sono molto spaziosi, luminosi con una strumentazzione completa ed una ergonometria molto valida. Si viaggia molto comodi in 4 ed il quinto passeggero non si mangia le ginocchia… Kona Hybrid è equipaggiata con l’Eco-Driving Assist System, con la coasting guide integrata che analizza le informazioni ricevute dal sistema di navigazione per segnalare al guidatore quando è in prossimità di punti in cui è meglio rallentare, come un cambio di direzione o un incrocio. La funzione punta a ridurre il consumo di carburante e minimizzare l’utilizzo dei freni, e può essere attivata in modalità Eco tra i 40 e i 160 km/h.

Design della Hyundai Kona

Padrona è la tipica “cascading grill”, che benissimo si sposa con i gruppi ottici anteriori su due livelli, disponibili anche con tecnologia full LED. Oltre ai colori classici come il Blue Lagoon con tetto a contrasto nero, i clienti possono scegliere tra ben 20 combinazioni così da personalizzare la propria Kona in base allo stile desiderato. I cerchi sono da 16 o 18 pollici e grazie al loro design donano alla Hybrid un look personale. L’offerta di lancio della Hyundai Kona Hybrid in allestimento XTech prevede un prezzo di 22.600 euro, con un vantaggio di 3.700 euro rispetto al prezzo di listino. Con la formula finanziata e promossa potrete guidare una fiammante Kona Hybrid 1.6 Xtech 141 CV 2WD DCT con una rata mensile di 199 euro (complessivamente sono 48), dando un aanticipo di 5.600 euro e con la garanzia di un valore residuo del 45% che conferma la buona tenuta dell’usato Hyundai.

L’allestimento XPrime viene 28.000 euro mentre l’Exellence ne costa 32mila. Da provare sicuramente!

ARTICOLI CORRELATI
OPEL
OPEL
TUTTO SU Hyundai Kona
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa

da 139€ mese

Opel Crossland X

Opel Crossland X

da 139€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 169€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Opel Grandland X

Opel Grandland X

da 289€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

info ADV