Toyota cambia tutto: dal 2018 niente più motori Diesel

Svolta epocale per il colosso giapponese, che abbandona le motorizzazioni Diesel su tutta la gamma escludendo fuoristrada e veicoli commerciali.

Toyota inaugura il suo 2018 con una scelta più che mai importante in questo periodo di cambiamenti: da quest’anno il colosso giapponese non produrrà più veicoli con motorizzazione Diesel. Per un player come Toyota non si tratta di adattarsi ai blocchi del traffico, ma di seguire una strategia studiata nei dettagli in piani quantomeno quinquennali.

Il marchio del Sol Levante è stato il primo a credere seriamente nella tecnologia ibrida quando, nel vecchio millennio, presentò la prima Prius. Con il tempo i vertici della società hanno abbandonato l’idea che accompagnava la filosofia di quest’auto, ovvero che le elettriche pure non avrebbero avuto futuro, ed oggi Toyota lavora assiduamente per rendere la Mirai -la propria auto a idrogeno già in vendita- una realtà nel quotidiano.

Nel frattempo però, diventa il primo gigante dell’automotive -in termini di volumi di vendita e storicità- a bandire il motore Diesel dai propri listini. Oltre ad Aygo, C-HR e la gamma Prius, da oggi anche Yaris, Auris e RAV4 verranno vendute solo con variante benzina o ibrido. Una strategia del tutto opposta a quella di Mercedes-Benz, che proprio nei giorni scorsi (qui l’articolo)  annunciava l’arrivo di una gamma Hybrid basata proprio sui motori a gasolio.

L’ambizioso obiettivo di Toyota è quello di vendere, entro il 2030, più di 5,5 milioni di auto almeno parzialmente elettriche, di cui un milione a zero emissioni locali con tecnologia BEV (Battery Electric Veichle) e FCEV (Fuel Cell Electric Veichle).

Il 2017 è stato un anno di crescita vertiginosa per le auto ibride con un +71% rispetto all’anno precedente che si concretizza nelle 180.000 vetture vendute in Italia fra Toyota e Lexus nel corso degli anni. Ad ogni modo il marchio nipponico continua a puntare su batterie capaci di ricaricarsi autonomamente senza passare al Plug-In che -secondo gli ingegneri del marchio- non è ancora maturo in termini di infrastrutture.

Ad ogni modo restano esclusi dal programma Diesel Free i fuoristrada come Hilux e Land Cruiser oltre ovviamente ai veicoli commerciali, nello specifico Proace e Proace Verso.

ARTICOLI CORRELATI
TUTTO SU Toyota
Volkswagen Golf 1.6 TDI

Volkswagen Golf 1.6 TDI

da 100€ mese

Citroen C3 Aircross

Citroen C3 Aircross

da 140€ mese

Peugeot 308

Peugeot 308

da 189€ mese

Peugeot 208

Peugeot 208

da 199€ mese

Citroen C3

Citroen C3

da 199€ mese

DS 3 Crossback

DS 3 Crossback

da 200€ mese

Peugeot 2008

Peugeot 2008

da 229€ mese

Peugeot 3008

Peugeot 3008

da 249€ mese

Citroen C5 Aircross

Citroen C5 Aircross

da 329€ mese

Ford Kuga

Ford Kuga

da 350€ mese

info ADV