Goodyear Oxygene, la gomma che mangia lo smog

Goodyear presenta varie novità al Salone di Ginevra. La più interessante è lo pneumatico Oxygene, una gomma composta da uno strato di muschio vivo in grado di attivare il processo di fotosintesi.

Il Salone dell’Automobile di Ginevra 2018 non è solo una ghiotta occasione per i brand automobilistici per presentare le ultime novità. Anche il cosiddetto “indotto” si gode la propria fetta di gloria tra gli stand della kermesse elvetica ed è così che siamo alle prese anche con le novità presentate da Goodyear, azienda leader nel settore della progettazione e realizzazione di pneumatici.

A Ginevra debuttano ben tre prototipi firmati dal colosso americano. Il primo – e probabilmente quello che sta attirando maggiormente la curiosità di addetti ai lavori e non – si chiama Goodyear Oxygene.  All’interno di questa gomma, nel fianco più precisamente – troviamo infatti uno strato di muschio vivo. Questo è perfettamente in grado di attivare il processo di fotosintesi e con esso da’ vita ad una vera e propria pulizia dell’aria. Non solo – sempre dalla fotosintesi viene inoltre generata l’energia elettrica per alimentarne il processo stesso.

Abbiamo poi un secondo “concept” – battezzato Goodyear EfficientGrip Performance – con Electric Drive Technology. Grazie al suo design, ma anche alla struttura e alle mescole di cui è composta – questa gomma è in grado di ridurre considerevolmente i consumi di energia delle auto elettriche. Non solo: è anche capace di “sostenerne” meglio l’elevato peso causato dalla presenza dei pacchi batterie – riducendo addirittura il classico rumore del rotolamento della gomma stessa.

E chiudiamo la nostra carrellata di novità firmate Goodyear a Ginevra con il terzo e ultimo prototipo. Si chiama Goodyear Intelligent Tyre – e altro non è che uno pneumatico dotato di sensori e intelligenza artificiale – dedicato alle flotte dei servizi di Car Sharing. Grazie ai sensori di cui è dotato è quindi possibile monitorare costantemente l’usura e lo stato dei treni di gomme più utilizzati nelle grandi città – così da prevederne eventuali mal funzionamenti o sinistri.

ARTICOLI CORRELATI