USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Green Pass: la guida completa per viaggiare sicuri in Italia

Lo scorso 23 luglio il Governo ha emanato un Decreto Legge che estende l'obbligatorietà della certificazione verde per l'accesso ad alcuni servizi in Italia

L’epidemia da Coronavirus sembra non voler dar tregua nemmeno durante la stagione estiva: i contagi sono nuovamente in aumento e questo ha convinto il Governo italiano ad approvare qualche giorno fa, precisamente il 23 luglio, un nuovo Decreto Legge che non solo definisce i nuovi criteri per il colore delle Regioni… ma che estende lo stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021 rendendo obbligatorio il famoso Green Pass per alcune attività, tra le quali l’accesso a bar, ristoranti e in altre strutture al chiuso.

Ma andiamo con ordine. A partire dal prossimo venerdì 6 agosto la certificazione verde sarà una prerogativa indispensabile per avere accesso a diverse attività, tra le quali:

  • i servizi di ristorazione (solo al chiuso e seduti al tavolo, non in piedi al bancone)
  • gli spettacoli, gli eventi culturali e le competizioni sportive al chiuso e all’aperto (con limite di accesso rispettivamente del 25 e del 50% della capienza massima)
  • i musei e le mostre
  • le piscine, i centri natatori, le palestre, i centri benessere e i luoghi per la pratica di sport di squadra, limitatamente alle strutture al chiuso
  • le sagre, le fiere, i convegni e i congressi
  • i centri termali, i parchi tematici e quelli di divertimento
  • i centri culturali, quelli sociali e quelli ricreativi (ad esclusione dei centri educativi per l’infanzia e dei centri estivi con le relative attività di ristorazione)
  • le sale gioco, la sale scommesse, le sale bingo i casinò
  • i concorsi pubblici

Green Pass Coronavirus

Il Green Pass servirà per dimostrare l’avvenuta vaccinazione contro il Covid-19 (con almeno la prima dose), la guarigione dalla malattia oppure l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare. La sua validità scatta dal 15° giorno successivo alla somministrazione della prima dose e avrà validità di nove mesi una volta ottenuta la seconda, che scende a sei se si è guariti e a sole 48 ore nel caso in cui si proceda con il tampone. Si può ottenere seguendo le indicazioni riportate nella mail o nel messaggio inviato dal Ministero della Salute in seguito alla prima vaccinazione, utilizzando poi l’app Immuni oppure l’app Io.

Per il momento non servirà per usufruire dei mezzi di trasporto locali (treni, autobus e metropolitane) nè di quelli a lunga percorrenza (tra cui gli aerei), ma chi violerà le norme prescritte per la sua obbligatorietà andrà incontro a una sanzione variabile da 400 a 1.000 Euro, a carico sia della persona fisica che non l’ha esibito sia dell’attività che non l’ha richiesto per effettuarne il controllo.

Coronavirus Polizia Natale

Passando alla variazione dei parametri delle Regioni, a partire dal primo di agosto non conteranno più il numero di contagi bensì i tassi di occupazione dei posti letto dei malati Covid sia nei reparti ordinari che in quelli di terapia intensiva degli ospedali. In questo modo le soglie da tenere a mente sono le seguenti:

  • Zona bianca – tasso inferiore al 15% nei reparti ordinari e inferiore al 10% in terapia intensiva
  • Zona gialla – tasso superiore al 15% nei reparti ordinari (ma inferiore al 30%) e superiore al 20% in terapia intensiva con incidenza superiore ai 50 casi ogni 100.000 abitanti
  • Zona arancione – stesse percentuali della Zona gialla ma con incidenza superiore ai 150 casi ogni 100.000 abitanti
  • Zona rossa – tasso superiore al 40% nei reparti ordinari e superiore al 30% in terapia intensiva

Green Pass Covid Coronavirus

Articoli più letti
RUOTE IN RETE