Nel 2019 aumentano multe, pedaggi autostradali e RC Auto

Secondo una stima del Codacons, il 2019 porterà spese più alte per le famiglie in possesso di un'auto. I rincari includono l'RC Auto, i pedaggi autostradali e le multe, senza considerare l'ecotassa.

Nel 2019 rincari ed inflazione porteranno le famiglie a spendere in media 914€ in più rispetto all’anno appena trascorso. La tradizionale proiezione del Codacons tuttavia mette gli automobilisti al primo posto fra le categorie più colpite dai rincari. Dal primo gennaio infatti aumenteranno multe, pedaggi autostradali, RC auto e rifornimenti di carburante. Per le famiglie in possesso di un’autovettura quindi si stima una spesa maggiorata di 45€ per autostrade, 6€ per multe, 18€ per l’RC Auto e ben 149€ per i rifornimenti di carburante. Nel complesso quindi, escludendo servizi econsumabili (tagliandi, pneumatici, ricambi) l’aumento totale a famiglia è di 218€.

Fino a 3.400€ in più per il nuovo

Ironicamente, a subire i rincari più pesanti saranno coloro che sceglieranno di acquistare un’auto nuova nel 2019. La differenza tra “ecoincentivi ” ed “ecotassa” è, purtroppo, molto più sottile di quanto ci si potrebbe auspicare. L’acquisto di auto nuove risulta, in media, più caro di 3.400€ a famiglia rispetto al 2018, ovviamente con qualche eccezione.

Carlo Rienzi, presidente del Codacons, riassume così la situazione esposta “La stangata media si aggirerà, quindi, attorno ai 914 euro a famiglia, ma potrebbe superare quota 3.400 euro nel caso in cui un nucleo, nel corso del 2019, acquisti una automobile nuova, a causa dell’ecotassa varata dal Governo che colpirà pesantemente le vetture con emissioni dai 161 grammi/km di CO2 in su. La categoria più tartassata del 2019 sarà senza dubbio quella degli automobilisti, che oltre all’ecotassa dovrà mettere in conto rincari per pedaggi, multe e carburanti”.

Ma come difendersi?

Con il passare del tempo sembra che il possesso di un’auto diventi una spesa sempre più gravosa per i cittadini. Chi ne ha la possibilità dovrebbe sperimentare nuove abitudini per gli spostamenti quotidiani, a cominciare dal tragitto casa-lavoro. Car Sharing, e-mobility e mezzi pubblici sono, dove possibile, la miglior medicina contro i rincari del settore. Sfruttare la rete ferroviaria ed i servizi di noleggio auto, anche a lungo termine, sono altri modi di migliorare la propria condizione e dare un messaggio di cambiamento.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE