USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Oscuramento vetri auto: solo al posteriore e con omologazione

Secondo il Codice della Strada i cristalli privacy, cioè quelli oscurati, possono essere applicati solamente sui vetri posteriori di un'automobile

Il tuning, si sa, attira molti appassionati delle quattro ruote: un’auto modificata è sicuramente più bella e attraente da vedere rispetto a una completamente di serie, ma in questo discorso – in Italia e in Europa – bisogna fare necessariamente i conti con il tema omologazioni e legalità di ogni singola parte che è stata cambiata. Le personalizzazioni ammesse, tuttavia, sono numerose nel nostro Paese, compreso l’oscuramento dei vetri per avere una maggior privacy all’interno dell’abitacolo.

I cristalli neri, oltre a donare un aspetto estetico più intrigante a una vettura (soprattutto se colorata con una tinta scura), garantiscono anche una maggior riservatezza per i suoi occupanti, oltre a proteggere gli interni stessi dalla luce solare che, con il tempo, può andare a logorare le caratteristiche e la livrea di plancia e sedili.

Oscuramento vetri auto

La procedura dell’oscuramento dei vetri, tuttavia, non è possibile per tutti i cristalli di un’automobile: secondo la direttiva europea 92/22/CE e, di conseguenza, il nostro Codice della Strada, l’applicazione delle pellicole nere è fattibile solamente sui vetri e sul lunotto posteriori, mentre è vietata per quelli anteriori e per il parabrezza. Ciò è dovuto al fatto che il guidatore deve mantenere sempre un angolo di visuale pulito sulla strada di 180° durante la guida, senza che ci siano elementi di distrazione che possono condizionare la sua capacità di reazione a ciò che succede su strada.

La pellicola specifica oppure i cristalli neri come ricambi ufficiali, ovviamente, devono essere omologati e possono essere installati presso centri specializzati oppure in modalità “fai-da-te”. La seconda è sicuramente quella più economica, ma dobbiamo avvisarvi che l’operazione non è così semplice come può sembrare: il nostro consiglio è quello di rivolgersi sempre a dei professionisti, che sanno come trattare i vetri prima, durante e dopo l’installazione. I costi? Tutto dipende dalla vettura da “oscurare”: con le pellicole si spazia dai 150 fino ai 500 Euro, mentre per la sostituzione con i ricambi ufficiali bisogna mettere in conto un budget di almeno 1.000 Euro. Per fortuna, però, non è poi richiesto l’aggiornamento della carta di circolazione…

Oscuramento vetri auto

Articoli più letti
RUOTE IN RETE