Spia avaria motore, come funziona, quando appare e cosa fare

Tra le spie auto più temute c'è quella di avaria del motore, che può accendersi in due diverse maniere. La prima, statica, preoccupa meno, mentre quella a intermittenza potrebbe riguardare il catalizzatore.

Ci sono alcune spie posizionate all’interno del cruscotto che per molti di noi hanno un significato – se non oscuro – quantomeno sibillino. In linea di massima dovremmo conoscerle tutte, in quanto sono fondamentali per la nostra sicurezza e soprattutto per la buona salute della nostra auto. Il loro ruolo è infatti quello di avvertirci per tempo di eventuali anomalie dell’automobile, concedendo così lo spazio temporale per intervenire ed evitare conseguenze più gravi.

Spia motore

Tra le varie spie presenti nel cruscotto di tutte le auto moderne ce n’è però una che spesso lascia molti dubbi nel momento della sua accensione: parliamo di quella che segnala la cosiddetta “avaria del motore”. L’origine di questa spia è abbastanza recente e si colloca con i primi anni del 2000, quando le normative relative alle emissioni inquinanti hanno subito una decisa stretta legislativa.

Rispetto al resto delle spie presenti sul cruscotto, che segnalano veri e propri malfunzionamenti del veicolo, quella sull’avaria è invece “meno precisa” avvisando genericamente di un problema relativo al motore. Quando si accende potremo quindi avere a che fare con anomalie di poco conto, ma al contempo con minacce ben più gravi, costringendo ad un velocissimo passaggio dal meccanico.

Spia motore accesa

Le modalità con cui questa spia si accende sono essenzialmente due:

  • nel caso di luce fissa dovremo prendere immediatamente appuntamento dal nostro meccanico di fiducia che tramite gli appositi tester di auto-diagnosi potrà svelare il danno che ne ha originato l’accensione
  • qualche preoccupazione in più l’avremo invece in caso di accensione della spia con luce intermittente, in quanto in questo caso potrebbe raccontare di un’anomalia riguardante il catalizzatore.
    Tra i malfunzionamenti segnalati da questa spia c’è anche quello relativo al sistema di iniezione, ma potrebbe riguardare inoltre l’impianto di scarico, l’alimentazione del carburante o problemi sul sensore del pedale dell’acceleratore. Il nostro consiglio è quindi quello di recarsi presso la più vicina officina autorizzata nel più breve tempo possibile.
    Guidiamo quindi con la spia accesa, ma esclusivamente per un tragitto breve e soprattutto senza sforzare troppo la nostra auto. Cerchiamo ad esempio un itinerario che non preveda salite.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE