Citroën Avventura Gialla: la C4 Cactus attraversa il Kirghizistan

Dopo 10.000 chilometri dalla partenza, Avventura Gialla attraversa il Kirghizistan "coast to coast".

Una prova difficile per la Citroën C4 Cactus l’attraversata del Kirghizistan da nord a sud, dalla catena montuosa dell’Alatau a quella maestosa del Pamir passando per quella dello Tien Shan, un susseguirsi di pianure, cime innevate e passi arditi che sfiorano i 3500 m di quota.
La strada varia, come variano clima e panorama, a tratti è asfaltata, poi sterrata (ma ben battuta), neve e sole cocente si alternano nei due giorni di guida intensa necessari per attraversare il paese!

La pausa per la notte è ad Osh, la seconda città di questo paese multietnico per destino geografico e politico: entro i suoi confini vivono Chirghisi, Uzbechi, Tagichi, Russi, Ucraini e piccole comunità di Uiguri, Duncan (Cinesi di credo musulmano) e Coreani deportati qui nel periodo dello stalinismo e rimasti qui in questa terra di deserti e montagne. Crogiolo culturale che si respira a pieni polmoni tra le strade del bazar della cittadina.

Alle prime luci dell’alba, il viaggio di Avventura Gialla riparte verso sud, seguendo la “Pamir Highway” che collega il Kirghizistan al Tajikistan salendo fino a 4.000 metri, un test impegnativo ma brillantemente superato dalla C4 Cactus. Il fianco della valle è dominato dai possenti monti Trans-Alay tra cui spicca il Peak Lenin, o Ibn Sina come viene chiamato oggi. Con i suoi 7134 m è una meta ambita e mitica per gli alpinisti di tutto il mondo: il richiamo è irresistibile e la Cactus corre a briglie sciolte su un fondo piuttosto sconnesso, per arrivare fino ai suoi piedi!

La C4 Cactus sfreccia sull’altipiano del Kirghizistan meridionale, la Cina è vicina, la grandiosità del Pamir sbarra l’orizzonte. L’ultimo villaggio prima del confine dove è possibile sostare per la notte è Sary Tash, altezza 3500 m.  L’equipaggio di Avventura Gialla si trova a 10.000 km da Milano e  72 km dalla frontiera Cinese, circondato da vette che bucano il cielo fino a 7000 metri di altezza in un regno di serenità e silenzi assordanti.

La prossima tappa è la frontiera dove espletare le pratiche per entrare in Cina. I controlli da superare saranno due, lunghi e minuziosi! A bordo della C4 Cactus tutti i permessi e i documenti richiesti sono pronti: non resta che varcare il confine cinese …

AVVENTURA GIALLA, una Citroën C4 Cactus da Milano a Pechino sulle tracce della Via della Seta.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI