USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Sciopero benzinai in autostrada il 13 e il 14 maggio

I benzinai della rete autostradale incroceranno le braccia dalle ore 22 del prossimo 12 maggio, fino alla stessa ora del 14. Protesta l'Unione Nazionale Consumatori: "È inaccettabile"

Una notizia molto importante per tutti coloro che devono spostarsi in autostrada arrivata nella nostra redazione: Fegica Cisl e Figisc-Anisa Confcommercio hanno confermato lo sciopero di 48 ore nelle aree di servizio della rete autostradale ed assimilabile, fissato dalle ore 22 del prossimo 12 maggio, fino alla stessa ora del 14.

Lo sciopero dei benzinai divide il paese

Il paese sta provando ad affrontare la cosiddetta ripartenza e tra le mille difficoltà che affliggono il mondo della viabilità c’è anche lo sciopero dei benzinai della rete autostradale in programma dalle 22 del 12 maggio, fino alla stessa ora del 14 annunciato da Fegica Cisl e Figisc-Anisa Confcommercio. “I gestori non chiedevano altro che condividere responsabilità e oneri con il Governo e l’intera filiera composta da tanti soggetti economici, concessionari autostradali primi fra gli altri, con ben altra solidità ed una incommensurabilmente maggiore remunerazione. A nulla è valso resistere pazientemente e stringere i denti in tutto questo periodo, moltiplicando appelli e sollecitazioni. Ora, con il termine della fase acuta dell’emergenza, avendo in tutta coscienza adempiuto interamente alla responsabilità di cui è fieramente portatrice, la categoria non ha altra risorsa che tornare ad agitare gli strumenti della protesta, a sostegno delle proprie legittime rivendicazioni“, si legge in una nota. La decisone, però non è stata assolutamente accettata dall’Unione Nazionale Consumatori che ha subito definito illegittimo lo sciopero, violando la regolamentazione del settore adottata dalla Commissione di garanzia con deliberazione n. 01/94 del 19.07.2001 e pubblicata in G.U. n. 179 del 3.8.2001. “In questo grave momento per il Paese, uno sciopero dei benzinai non solo è un atto inaccettabile, ma contrario alla regolamentazione del settore dei carburanti, che prevede che le agitazioni, quand’anche fossero già regolarmente in corso, debbono essere immediatamente sospese in caso di avvenimenti eccezionali di particolare gravità o di calamità naturali – fanno sapere dall’Unione Nazionale Consumatori -. Chiediamo, quindi, al Governo, esperito il tentativo obbligatorio di conciliazione previsto dall’art. 8 della legge n. 146 del ’90, di adottare l’ordinanza per disporre il differimento dell’astensione collettiva a quando sarà finita l’emergenza Coronavirus“.

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
Renault
Twingo III
PRODUZIONE dal 03/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 10.600€
Renault
twingo
PRODUZIONE dal 05/2019
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€

Sponsor

Renault
Renault
OFFERTA Nuova CLIO ZEN da 169€ al mese e 6 RATE a SOLO 1€
SPECIALE
SPECIALE
Articoli più letti
RUOTE IN RETE