USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Kymco K-XCT 300i: cittadino sportivo

Kymco presenta il nuovo K-XCT 300i, uno scooter sportivo che unisce prestazioni, agilità e comodità di utilizzo. Uno scooter compatto dalla guida brillante ma comodo anche in città

Kymco K-XCT 300i è uno scooter di media cilindrata pensato per un pubblico giovane e che predilige una guida sportiva, garantendo protezione e comodità negli spostamenti urbani a un prezzo interessante: 4.550 euro.
Visti gli ottimi riscontri che il mercato ha offerto alla gamma Xciting, alla Kymco hanno deciso di sviluppare ancora di più il tema della sportività, realizzando uno scooter più compatto e agile rispetto all’Xciting senza dimenticare la praticità e comodità di utilizzo. Il risultato è il K-XCT 300i, che già nel nome stile codice fiscale denota origine e obiettivi.
Il telaio a passo corto (interasse di 1450 mm) è totalmente nuovo, realizzato a culla in tubi di acciaio presenta piastre stampate di acciaio in corrispondenza del canotto di sterzo per garantire la massima rigidità torsionale e quindi una guida rapida e sicura, garantita anche dalle ruote da 13″ al posteriore e 14″ all’anteriore. Il motore è della famiglia G5, già presente sul DownTown, offre prestazioni brillanti (27,8 CV a 7.750 giri/min e 28,97 Nm a 6.500 di coppia) e consumi contenuti grazie alla testata a 4 valvole e l’utilizzo di un cuscinetto a sfera tra asta e bilancere.
L’impianto frenante è caratterizzato all’avantreno da una pinza flottante a triplo pistoncino che agisce su un disco singolo di 260mm mentre al posteriore una pinza flottante agisce su un disco di 240 mm di diametro; per la versione con Abs occorre attendere la fine del 2013.
Dal punto di vista della praticità il K-XCT 300i prevede un vano nel retro scudo fornito di presa accendisigari, un ampio vano sottosella in grado di ospitare un casco integrale e il portapacchi; inoltre sempre dietro lo scudo è presente il bocchettone per la benzina (che permette di fare il pieno senza scendere dallo scooter) e il blocchetto di accensione con un pratico sistema di blindatura che aumenta la sicurezza contro i furti.
Il K-XCT è già disponibile presso i concessionari Kymco nelle colorazioni bianco, nero e blu opaco.
 
Kymco K-XCT 300i: prova su strada
A bordo del Kymco K-XCT 300i si viene accolti da una sella particolarmente comoda, morbida, ma che non disturba a lungo andare… la posizione di guida è immediata e permette di instaurare da subito un buon feeling con il mezzo. Il monocilindrico di Kymco offre una potenza e uno spunto molto interessanti, anzi, nelle partenze da fermo riesce inizialmente a sopravanzare l’Xciting 400. Il quadro dei comandi è ben leggibile, gli specchietti comodi e l’assenza di vibrazioni fa il resto. Pur non essendo uno scooter piccolo il K-XCT è compatto e consente di guidare con decisione e di scartare le buche con prontezza e senza particolare inerzia anche nei cambi di direzione più rapidi. Ovviamente resta uno scooter, non una supersportiva, però la rigidità offerta, il motore brillante e il buon impianto frenante consentono di muoversi sembra problemi nel traffico e con una buona dos di divertimento nelle strade ricche di curve. Cupolino e scudo malgrado il “taglio” sportivo proteggono piuttosto bene, anche se la conformazione dello scudo abbiamo l’impressione che in caso di pioggia possa portare qualche problema… però c’è il sole, quindi proseguiamo divertendoci nelle strade dell’entroterra livornese. L’impostazione generale del mezzo è improntata alla rigidità, infatti in caso di buche e avallamenti ci si ritrova a “saltare” sulla sella. Solo nei tragitti più lunghi il K-XCT mostra i suoi limiti: manubrio e busto vicini obbligano a tenere le braccia sempre leggermente flesse, ma soprattutto la pedana non consente di muovere molto i piedi e soprattutto lo scudo è realizzato in modo da non consentire di allungare le gambe. Se si vuole affrontare un viaggetto questo può rappresentare un problema. 
Il Kymco K-XCT 300i sacrifica quindi qualcosina della comodità dell’Xciting a fronte di una linea e un carattere più sportivo e divertente, rivolto evidentemente soprattutto a un pubblico più giovane e interessato (anche) alle prestazioni… da questo punto di vista decisamente azzeccata la colorazione blu opaca, che regala dinamicità e stile a uno scooter molto interessante per il rapporto qualità/prestazioni/prezzo e decisamente divertente da guidare.
 
Abbigliamento utilizzato per la prova
Giacca: Spidi Netforce h2out
Pantaloni: Spidi Snap in tessuto
Guanti: Alpinestar Atlas
Stivali: Stylmartin Delta
Casco: X-Lite X702

Articoli più letti
RUOTE IN RETE