Suzuki V-Strom 650 XT

Il crossover di Suzuki viene declinato in versione "avventura" e guadagna la sigla XT nel nome. Esteticamente spiccano il "becco" di dakariana memoria e le ruote a raggi senza dimenticare la ricca dotazione di accessori

Suzuki V-Strom è il crossover che, a livello globale, ha avuto il maggior successo di vendita. V-Strom ormai è quasi un marchio a parte, che rimanda immediatamente alle caratteristiche che hanno reso un successo questo longevo modello: stabilità, agilità, comodità, versatilità. Per questo in casa Suzuki hanno voluto regalare ai tanti appassionati una versione più votata al fuori strada, che prende il nome di V-Strom 650 XT.
La prima cosa che colpisce della Suzuki V-Strom, soprattutto se non si è giovanissimi, è il “becco” che ricorda da vicino la DR-Big del 1988, portata alla Parigi-Dakar da Gaston Rahier. Ma il “becco” non ha soltanto una funzione estetica, perché è provvisto di condotti di areazione che servono per convogliare l’aria al radiatore e migliorare raffreddamento e confort.

Discorso analogo per la nuova forma, più sottile, dell’incavo tra serbatoio e sella per garantire maggiore libertà di movimento in sella e più agevole mettere i piedi a terra. Anche il cupolino, regolabile su tre diverse posizioni, ha subito piccole migliorie per ridurre le turbolenze e garantire il massimo della protezione mentre le ruote a raggi consentono di assorbire meglio le asperità ad andature ridotte.

Decisamente ricca infine la dotazione di accessori: bauletto e borse laterali, piastre paramotore, parabrezza touring, fari aggiuntivi a led, barra paramotore, cavalletto centrale e altre dotazioni per rendere ancora più sicuro e confortevole il vostro viaggio. Il nuovo Suzuki V-Strom 650 XT con Abs sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2015 nelle colorazioni grigio, bianco e rosso; prezzo da definire. 

ARTICOLI CORRELATI