USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Classifica: le 5 peggiori scuderie di Formula 1 di sempre

Ecco le peggiori cinque scuderie di sempre che hanno partecipato (o almeno ci hanno provato) al campionato del mondo di Formula 1

Nelle ultime stagioni di Formula 1 a contendersi le ultime posizioni erano i team di Caterham e Marussia, sempre di qualche secondo al giro più lente degli altri. Ma dopo tutto c’è chi ha fatto peggio. La Scuderia Merzario (il cui team principal era Arturo Merzario) ha disputato 39 Gran Premi tra il 1977 ed il 1979 ed ha ottenuto il 14° posto nel GP del Belgio del 1977. Tanti i tentativi della squadra di qualificarsi ai gran premi ma risultati scadenti; se si otteneva la qualifica la gara era poi un calvario (nel GP di Svezia ‘78 la Merzazio venne doppiata 8 volte). Poi nel 1979 problemi economici che costrinsero il patron a cercare sponsor improbabili tra cui una ditta di pompe funebri. A fine stagione il ritiro. Il team Coloni tra il 1987 ed il 1991 ha voluto improvvisarsi grande senza basi adeguate. Nel 1987 lancia Gabriele Tarquini alla guida; fino a tutto il 1989 la squadra non vede mai la bandiera a scacchi.

Nel 1990 arriva l’aiuto ufficiale di Subaru che dà alla Coloni un motore talmente scadente che la squadra ritorna al vecchio Ford a metà stagione. Nel 1991 la squadra non supera mai neppure le pre-qualifiche per ritirarsi poi a fine anno. Siamo alla terza peggiore squadra di sempre: la Eurobrun (1988-1990). Al primo anno l’auto va bene in qualifica ma si sfalda puntualmente in gara (oppure ci pensano i piloti a farlo con spettacolari incidenti!!!). A metà stagione il team vorrebbe cambiare pilota ma scopre in ritardo che il neo assunto (Christian Denner) non entra nell’abitacolo, quindi rimane tutto invariato. Stagione 1989: l’auto non arriva mai a correre alla domenica. Nel 1990 con un telaio del 1984 marchiato Alfa Romeo e motore Judd l’auto arriva una sola volta al traguardo per poi non ripresentarsi nel 1991. La seconda peggiore è la Life che corse nel solo 1990: mai una qualifica, al massimo in pre-qualifica la scuderia arrivava a 20-30 secondi sul giro dai primi. E nel GP di San Marino il tempo è da brividi (si ma di febbre a 42!!!): 7’16”212…avete capito bene oltre 7 minuti.

Con una Fiat Panda si farebbe meno!!! Ed infine ecco la peggiore squadra di sempre: la Andrea Moda Formula del 1992 patrocinata da Andrea Sassetti, imprenditore della calzatura. Al primo GP in Sud Africa il team non viene fatto correre poiché nessuno ha pagato le tasse d’iscrizione al campionato. In Messico le auto non si vedono proprio per un ritardo di spedizione, in Brasile corre solo un pilota perché l’altro non ha la licenza FIA, a Silverstone l’auto scende nelle qualifiche con gomme da bagnato (ma di acqua non c’era traccia) per questioni economiche. In Canada ci sono i telai ma non i motori…poi altri problemi, danni alla macchina di cui sono a conoscenza i meccanici ma ignoti ai piloti, fino all’esclusione dal campionato per “aver danneggiato la reputazione dello sport”.

RUOTE IN RETE