F1 2016, GP degli Stati Uniti: trionfa Hamilton, quarto Vettel

Lewis Hamilton si aggiudica il primo posto nel GP degli Stati Uniti, piazzandosi davanti al compagno di squadra Rosberg e alla Red Bull di Ricciardo. Sebastian Vettel conclude la gara in quarta posizione, mentre Raikkonen è costretto al ritiro.

Dopo una gara dominata sin dal primo giro, uno scatenato Lewis Hamilton conquista il primo posto nel GP degli Stati Uniti, portando a casa la cinquantesima vittoria in carriera e accorciando le distanze in classifica piloti dal compagno di squadra. Sul podio anche Rosberg e l’australiano Ricciardo. Quarto posto per il tedesco Vettel, seguito dalla McLaren di Alonso.

LA GARA – Le condizioni meteorologiche sono ottimali ad Austin e, nonostante la temperatura si sia leggermente abbassata rispetto alla giornata di ieri, non vi è alcun timore di precipitazioni durante la gara. La prima fila sulla griglia di partenza è occupata dalle Mercedes di Hamilton e Rosberg, con le due Red Bull di Ricciardo e Verstappen al seguito. Terza fila per le Ferrari di Raikkonen e Vettel.

Al via, Hamilton mantiene la prima posizione, mentre Ricciardo riesce a sorpassare Rosberg. Raikkonen supera invece Verstappen, conquistando la quarta posizione. Bottas si reca invece ai box per una foratura dopo un leggero contatto con Hulkenberg. Nel frattempo, Vettel si lancia all’attacco di Verstappen.

Tuttavia, il giovane pilota della Red Bull riesce a distanziare il tedesco della Ferrari, facendo registrare un secondo e mezzo di vantaggio all’ottavo giro. Raikkonen mantiene invece il ritmo di Rosberg. Durante il nono giro, Ricciardo e Rosberg si recano ai box per il cambio gomme, montando entrambi le gialle. Verstappen emula la loro strategia nel giro successivo.

Pit stop anche per Rosberg, che monta le medium. Durante il dodicesimo giro Hamilton si reca ai box, rientrando in gara alle spalle di Vettel. Il tedesco è quindi momentaneamente in testa, ma deve ancora fermarsi per il pit stop. Verstappen riesce invece a superare Raikkonen, in evidente difficoltà con le gomme.

Al quindicesimo giro, Vettel si reca finalmente ai box, mentre Hamilton continua a dominare la gara. Verstappen si avvicina minacciosamente a Rosberg, intenzionato a sorpassarlo. Tuttavia, il tedesco riesce ben presto ad aumentare le distanze dal giovane pilota della Red Bull.

Vettel è, al diciannovesimo giro, il più veloce in pista, facendo registrare tempi migliori di Hamilton e Rosberg. Nel frattempo, Verstappen non molla. Quest’ultimo si è infatti rifatto sotto a Rosberg in zona DRS. Al venticinquesimo giro, Raikkonen si dirige ai box, lasciando passare il compagno di scuderia Vettel, nettamente più veloce di lui. Il finlandese torna in pista davanti a Massa.

Ai box anche Ricciardo, che monta le gomme bianche. Verstappen si reca ai box nel giro successivo, ma i meccanici di Red Bull non erano al corrente delle intenzioni del pilota, che perde preziosi secondi per questo pit stop. Vettel mantiene al momento la terza posizione, recandosi al trentesimo giro ai box per cambiare le gomme.

Verstappen manifesta improvvisamente problemi con la sua Red Bull ed è costretto a fermarsi sul prato, ritirandosi dalla gara. Virtual Safety Car per cercare di recuperare la macchina del pilota. Approfittando della situazione, Rosberg e Hamilton si recano ai box per il pit stop.

La Virtual Safety Car viene finalmente ritirata dopo due giri e Raikkonen si avvicina minacciosamente a Ricciardo, mettendolo sotto pressione. Tuttavia, Ricciardo sta cercando di arrivare fino in fondo senza pit stop, Kimi invece si dovrà invece fermare. E infatti, il finlandese si reca ai box al trentanovesimo giro. Il pilota della Ferrari si blocca però all’uscita dai box, poiché i meccanici non avevano fissato una gomma della sua vettura. Raikkonen si ritira.

Hamilton continua la sua cavalcata solitaria, mentre Ricciardo si sta avvicinando a Rosberg. Vettel è quinto, davanti a Sainz. Il pilota della Ferrari sta però rallentando visibilmente, conservando però un vantaggio superiore ai 40 secondi rispetto all’avversario. Hamilton conclude la gara al primo posto, seguito da Rosberg e da Ricciardo. Quarto Vettel, mentre Alonso conquista la quinta posizione.

Pos No Driver Car Laps Time/Retired Pts
1 44 Lewis Hamilton HAM Mercedes 56 1:38:12.618 0
2 6 Nico Rosberg ROS Mercedes 56 +4.520s 0
3 3 Daniel Ricciardo RIC Red Bull Racing TAG Heuer 56 +19.692s 0
4 5 Sebastian Vettel VET Ferrari 56 +43.134s 0
5 14 Fernando Alonso ALO McLaren Honda 56 +93.953s 0
6 55 Carlos Sainz SAI Toro Rosso Ferrari 56 +96.124s 0
7 19 Felipe Massa MAS Williams Mercedes 55 +1 lap 0
8 11 Sergio Perez PER Force India Mercedes 55 +1 lap 0
9 22 Jenson Button BUT McLaren Honda 55 +1 lap 0
10 8 Romain Grosjean GRO Haas Ferrari 55 +1 lap 0
11 20 Kevin Magnussen MAG Renault 55 +1 lap 0
12 26 Daniil Kvyat KVY Toro Rosso Ferrari 55 +1 lap 0
13 30 Jolyon Palmer PAL Renault 55 +1 lap 0
14 9 Marcus Ericsson ERI Sauber Ferrari 55 +1 lap 0
15 12 Felipe Nasr NAS Sauber Ferrari 55 +1 lap 0
16 77 Valtteri Bottas BOT Williams Mercedes 55 +1 lap 0
17 94 Pascal Wehrlein WEH MRT Mercedes 55 +1 lap 0
18 31 Esteban Ocon OCO MRT Mercedes 54 +2 laps 0
NC 7 Kimi Räikkönen RAI Ferrari 38 DNF 0
NC 33 Max Verstappen VES Red Bull Racing TAG Heuer 28 DNF 0
NC 21 Esteban Gutierrez GUT Haas Ferrari 16 DNF 0
NC 27 Nico Hulkenberg HUL Force India Mercedes 1 DNF 0

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI