F1 2019: Albon al posto di Gasly in Red Bull dal GP del Belgio

La Red Bull ha deciso: dalla prossima gara del Mondiale di F1 2019, sul circuito di Spa-Francorchamps, Alexander Albon sostituirà Pierre Gasly sulla RB15

Le voci di corridoio che giravano durante gli ultimi round iridati, alla fine, hanno trovato concretezza: la Red Bull andrà a sostituire il suo secondo pilota, un Pierre Gasly le cui performance in pista non hanno convinto pienamente se confrontate con quelle del suo compagno di squadra Max Verstappen. Dopo un primo anno da titolare in Toro Rosso, il francese è stato promosso quest’anno sulla RB15 motorizzata Honda, ma i risultati ottenuti, secondo i piani alti del reparto corse di Milton Keynes, non sono stati all’altezza delle aspettative.

Gasly quest’anno ha ottenuto come miglior risultato un quarto posto nel GP di Gran Bretagna, mentre sono stati tanti gli “scivoloni” che gli sono costati il sedile della sua monoposto: l’11esima posizione nel round d’apertura a Melbourne, il ritiro in Azerbaijan, il 14esimo posto in Germania… e i vari incidenti che hanno costretto i suoi meccanici a fare gli straordinari nel rimettere in ordine la sua RB15. Un po’ troppo secondo Helmut Marko, advisor del team Red Bull Racing e della Scuderia Toro Rosso che ha convalidato la scelta di mettere da parte Gasly… promuovendo Alexander Albon nella scuderia di punta.

UN NUOVO INIZIO DA SPA-FRANCORCHAMPS

Come successe con Daniil Kvyat nel 2016, retrocesso dalla Red Bull alla Toro Rosso a favore del giovane Max Verstappen, stavolta sarà il pilota thailandese ad avere l’onore di portare in pista la monoposto di Milton Keynes, mentre Gasly sarà “degradato” sulla STR14 Made in Faenza. Quando accadrà tutto questo? Molto presto, precisamente al termine della pausa estiva e giusto in tempo per il prossimo GP del Belgio, che andrà in scena nel weekend 30 agosto – 1 settembre.

IL COMUNICATO UFFICIALE

In merito alla promozione di Albon nel team ufficiale e alla retrocessione di Gasly in Toro Rosso, ecco le parole del comunicato ufficiale diramato oggi: “La Red Bull ha sotto contratto quattro talentuosi piloti di Formula 1 che possono essere alternati tra Red Bull Racing e Toro Rosso. Il team utilizzerà le prossime nove gare per valutare Alex al fine di prendere la decisione in merito a chi guiderà al fianco di Max nel 2020“. Chissà quale sarà la reazione di Pierre una volta in pista a Spa-Francorchamps nel vedere il suo rivale guidare la vettura con cui ha lottato per 12 gare…

 

ARTICOLI CORRELATI