USATA
cerca auto nuove
NUOVA

F1 anteprima GP Europa a Valencia

La Formula1 torna in pista in Spagna per correre in un altro circuito cittadino, quello di Valencia. Alla ricerca di un nuovo vincitore dopo Hamilton o della conferma di Alonso, Vettel, Perez

GP Europa 2012 F1 a Valencia
Riuscirà il circuito cittadino, teatro del GP d’Europa di F1, a sancire per la prima volta chi è il pilota da battere quest’anno? O a dirci quale, tra i team ed i piloti di F1 2012, chi è più in forma? Oppure vedremo, per l’ottava volta, un ottavo vincitore? Sono queste le domande che anticipano il gran premio d’Europa, ottava gara del calendario di F1 2012, che ha visto sette piloti diversi sul gradino più alto del podio in sette gare fino ad ora disputate.
Il gran premio d’apertura in Australia lo ha vinto Jenson Button; Fernando Alonso si è aggiudicato il GP della Malesia; in Cina abbiamo visto il successo di Nico Rosberg ed in Bahrain di Sebastian Vettel; il successo nel GP di Spagna è andato a Pastor Maldonado; a Monte Carlo ha vinto Mark Webber mentre in Canada ha trovato la vittoria Lewis Hamilton.
Solo McLarene-Mercedes e Red Bull-Renault, che guidano infatti la classifica costruttori F1 2012, sono state in grado di cogliere un successo con entrambi i piloti, mentre la Ferrari conta sulla regolarità di Fernando Alonso.
In testa alla classifica piloti F1 2012 c’è, per il momento, Hamilton, con 88 punti, 2 in più di Alonso ed a più 3 su Vettel mentre Webber è ha quota 79.

Button e Hamilton cercano la seconda vittoria nel GP d’Europa di F1
Per Jenson Button il GP del Canada è stato da dimenticare,  a causa di diverse problematiche tecniche occorse già durante le prime sessioni di prove libere del venerdì.
“Le ultime gare non ci hanno dato i risultati che speravamo – ammette Button  senza celare la sua amarezza – ma ci sono ancora 13 gare da completare, e con 7 vincitori in sette gare manca un leader nel mondiale piloti e sono convinto che possiamo ottenere un buon risultato per riprendermi il mondiale F1 e so che il mio team è molto forte.
Il circuito di Valencia è molto divertente, e ho già vinto in un circuito cittadino quest’anno e sono ottimista per questo week end”
.
Lewis Hamilton invece spinge ancora una volta verso il miglior risultato possibile in ottica mondiale, in una strategia a lungo termine. L’ex campione del mondo 2008 è molto competitivo ed aggressivo e capace di sorpassi veloci e può correre con l’entusiasmo della vittoria nell’ultimo gp.
“La vittoria a Montreal è stata una gran bella soddisfazione – confida Hamilton – ma, in ottica mondiale, è solo un piccolo passo. Innanzi tutto perché, pur facendo piacere guidare il mondiale piloti, farlo con solo due punti di vantaggio significa niente, è un margine ridicolo soprattutto quando ci sono tanti altri bravi piloti in pochi punti.
Inoltre, c’è poco tempo per rifiatare. Possiamo aver vinto a Montreal ma la pressione è tanta. Per questo credo che, per vincere un mondiale come quello di quest’anno, più della capacità individuale, conti di più la costanza, quindi dobbiamo tornare da Valencia con un buon risultato.
Il circuito è difficile, tecnico con molte curve da medio-bassa velocità che richiedono una buona trazione, per diventare più veloce verso la fine.
È difficile fare previsioni, come mi chiede sempre molta gente, ma sono iper motivato e cercherò di cogliere l’occasione per ottenere il miglior risultato e mantenere la testa della classifica piloti, in vista del GP di Silverstone, quello di casa per la McLaren”
.

Red Bull alla riscossa a Valencia per il GP d’Europa 2012 di F1
Sebastian Vettel a Valencia vuole bissare la gara dell’anno scorso: pole e vittoria. Soprattutto per riconquista la vetta del mondiale piloti, a tre punti di distanza.
“A Valencia si guida ad una media superiore ai 200 km/h ma nonostante questo per superare devi prendere qualche ricschio – dice il campione del mondo in carica descrivendo, con poche ma chiare parole, la gara che lo aspetta – Questo dipende dalla turbolenza dell’auto che sta davanti, che non si disperde anche se ci sono alti muri a bordo pista. Così si perde aderenza e devi controllare l’accelerazione. Il rettilineo finale non è tanto lungo e questo lo rende molto speciale”.
Mark Webber invece vuole riscattare la gara del 2011, quando è partito in prima fila al fianco di Vettel ma ha chiuso terzo.
“È difficile fare previsioni sul nostro risultato a Valencia, soprattutto dopo aver visto sette vincitori e sette podi diversi su sette gare – dice Webber – Il nostro obiettivo principale è quello di migliorare la posizione sia nella classifica piloti e aumentare il vantaggio in quella costruttori. So che tutti a Milton Keynes hanno lavorato duramente per permetterci questo”.

Lotus verso la prima vittoria in F1 quest’anno
La Lotus, che mantiene solo il nome in seguito al ritiro della sponsorizzazione della casa inglese, cerca la vittoria al GP d’Europa di Valencia, dopo i più che positivi risultati ottenuti fin’ora.
Kimi Raikkonen sa che, pur essendo una pista cittadina, quella di Valencia è diversa dalle altre, ovvero Albert Park, Monaco e Montreal.
“È la più veloce di tutte – afferma il finlandese – ed in più ci aspettano alte temperature. Le sessioni di prove libere saranno molto, molto importanti per noi. Partire nella parte pulita del tracciato aiuta di sicuro e non è facile superare, per questo anche un piccolo errore può essere determinante. Vedremo anche quanto il DRS possa essere utile”.
Romain Grosjean è spinto dall’entusiasmo per il secondo podio stagionale dopo quello del Bahrain. Il francese sta confermano i miglioramenti e la buona qualità anche in gara, dove vanificava le buone prestazioni delle qualifiche.
“A Valencia ho fatto il mio debutto in F1 nel 2009 e mi piace molto questo circuito – afferma con entusiasmo il pilota francese – La città è vicina è ha una bella atmosfera. Il tracciato con quelle curva da 2°/3° marcia ed alcuni settori veloci è interessante. Sulla carta, la pista può essere adatta alla nostra E20, contando sul bel tempo per tutto il fine settimana.
Rispetto a Montreal non faremo di sicuro un solo stop.  Viste le temperature alte ne potremmo fare anche tre.
Se saremo forti per tutto il week end possiamo puntare anche alla vittoria: vedremo dopo le qualifiche, ma di sicuro possiamo ottenere un altro buon risultato”
.

Dettagli del circuito di Valencia, GP d’Europa 2012
Nome: Valencia Street Circuit
Giri: 57
Lunghezza circuito: 5,419 km
Distanza totale: 308,883 km
Lap Record: 1:38.683 – Timo Glock, Toyota (2009)

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Golf 1.6 TDI Business del 2019 con 27.000km è tua con Progetto Valore Volkswagen. Tua in 35 rate da 129 euro al mese. TAN 5,99% TAEG 7,65%. Alle prime tre rate ci pensiamo noi.
Volkswagen
up! 3p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 11.500€
Volkswagen
up! 5p
PRODUZIONE dal 06/2018
SEGMENTO Berlina
PREZZO a partire da 12.000€

Sponsor

DasWelt Auto Volkswagen
DasWelt Auto Volkswagen
OFFERTA Golf 1.6 TDI Business del 2019 con 27.000km è tua con Progetto Valore Volkswagen. Tua in 35 rate da 129 euro al mese. TAN 5,99% TAEG 7,65%. Alle prime tre rate ci pensiamo noi.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE