GP Bahrain F1 – Pneumatici

Domenica in Bahrain riparte la stagione di Formula Uno. Il costruttore nipponico Bridgestone si appresta a iniziare l'ultima stagione nel ruolo di fornitore ufficiale di pneumatici

Per Bridgestone, quella che inizierà domenica con il Gran Premio del Bahrain, sarà l’ultima stagione nel ruolo di fornitore ufficiale di pneumatici per il Campionato del Mondo di Formula Uno. Sul tracciato di Al Sakhir, Bahrain, negli Emirati Arabi, la casa giapponese porterà pneumatici Bridgestone Potenza con tipologia di mescola super soft e media.
Il cambiamento più importante in materia di pneumatici quest’anno riguarda il pneumatico anteriore più stretto di 20 mm rispetto alla specifica utilizzata nella scorsa stagione, progettato per compensare l’equilibrio delle monoposto e per conformarsi al regolamento tecnico di questa stagione che impone l’utilizzo di vetture più pesanti e differenti opzioni di strategia a seguito del divieto di rifornimenti ai box.

Invece lo scorso anno vennero reintrodotti (confermati anche per questa stagione) i pneumatici slick dopo undici stagioni di assenza a seguito del regolamento tecnico che imponeva l’utilizzo dei pneumatici da asciutto scanalati. Tornando a quest’anno un altro importante cambiamento riguarda la nuova costruzione del pneumatico anteriore e posteriore. Tutte e quattro le tipologie di pneumatici da asciutto (dura, media, soft e super soft) sono state modificate rispetto a quelle utilizzate lo scorso anno. Come nel 2009, nella maggior parte dei circuiti la Casa giapponese porterà in ogni weekend di gara mescole non contigue. Oltre ad una differenza nella consistenza della mescola, ci sarà una variazione nella gamma di temperature di utilizzo dei pneumatici portati ad ogni gran premio.

I pneumatici con mescola dura e media hanno una gamma di temperature ideali più elevata rispetto alla tipologia di pneumatici con mescola soft e super soft. Due mescole di pneumatici da asciutto saranno disponibili in ciascun gran premio ed entrambe dovranno essere utilizzate in gara. La metodologia di distinzione tra pneumatici a mescola morbida e dura in ciascun gran premio sarà rappresentata da strisce verdi poste sui bordi esterni della spalla del pneumatico di mescola più morbida. Anche il pneumatico da bagnato sarà evidenziato da una striscia verde posta sulla scanalatura centrale. Il regolamento in materia di pneumatici stabilisce, infatti, che le due specifiche di pneumatici devono essere visivamente distinguibili l’una dall’altra sia per i telespettatori, sia per il pubblico presente sui circuiti.

Infine il nuovo regolamento tecnico stabilisce che il numero di set di pneumatici da asciutto disponibili per ciascun pilota ad ogni gran premio cambia da sette di ciascuna mescola a sei della tipologia più dura (‘prime’) e cinque della mescola più morbida (‘option’). I pneumatici da bagnato e intermedi non presentano significativi cambiamenti a parte la larghezza del pneumatico anteriore intermedio, che sarà ora la stessa di quella del nuovo pneumatico anteriore da asciutto. Entrambi saranno disponibili in ogni gran premio, con tre set di pneumatici da bagnato e quattro di intermedi per ciascun pilota.

ARTICOLI CORRELATI