Il commento del team Peugeot dopo il podio canadese nel WRX con la 208 Evo

Soddisfazione nelle parole dei protagonisti del week end di gara in Canada

Bruno Famin, Direttore di PEUGEOT SPORT

 “Questo week-end, siamo riusciti a dimostrare ancora una volta il potenziale di velocità della PEUGEOT 208 WRX Evo. Tuttavia, dobbiamo mettere a punto ancora i dettagli per trasformare questa velocità in vittoria. Ovviamente, siamo molto contenti di questa doppietta, ma puntiamo sempre al 1° posto. Grazie a uno straordinario lavoro di squadra, abbiamo impresso una svolta dopo la manche svedese il mese scorso a Höljes in cui la PEUGEOT 208 WRX EVO ha debuttato. Continuiamo a lavorare incessantemente per essere in grado di vincere nella manche di casa, il mese prossimo a Lohéac. E’ il nostro prossimo obiettivo e faremo di tutto per raggiungerlo.”

 

Sébastien Loeb, PEUGEOT 208 WRX #9 (francese)

“Ho avuto degli alti e bassi questo week-end, come avviene spesso nel rallycross. Sabato abbiamo avuto una giornata perfetta, con 2 vittorie nel Q1 e nel Q2 ma domenica le cose non sono andate allo stesso modo. La mattina mi sono toccato con Mattias Ekström nel Q3. Nella semifinale ho commesso un errore e per questo sono partito in terza fila nella finale, il che non è una posizione ideale per pensare di vincere la gara. Alla fine, sono arrivato suo podio insieme a Timmy e sono contento perché è un bel risultato di squadra per PEUGEOT!  Abbiamo fatto molte regolazioni sulla PEUGEOT 208 WRX Evo dopo la Svezia e i progressi sono evidenti: siamo in condizioni di lottare con le squadre di testa e conquistiamo punti nelle classifiche Piloti e Team. Questo weekend c’è stata una bella lotta e sono soddisfatto de 3° posto.”

 

Timmy Hansen, PEUGEOT 208 WRX #21 (svedese)

“Questo week-end, era la seconda volta che guidavamo la PEUGEOT 208 WRX Evo in gara dopo il debutto in Svezia e devo dire che mi sono sentito molto più a mio agio qui a Trois-Rivières. Abbiamo fatto un buon lavoro durante le prove a Riga ed ero fiducioso. Nell’insieme il weekend di gara è stato positivo, anche se non ho fatto una delle mie migliori partenze nella finale. Nonostante tutto, ero 2° alla prima curva ma non ho voluto correre troppi rischi perché era da tempo che non salivo sul podio. Volevo evitare a tutti i costi una foratura o altri problemi e sono stato abbastanza prudente ad ogni giro. Abbiamo finito la gara e non penso che Johan Kristoffersson, che ha vinto, sia riuscito a creare un grande distacco davanti a noi. È la dimostrazione che abbiamo guadagnato in velocità con questa vettura.  Abbiamo ancora molto lavoro da fare a partire da ora ma compiamo decisamente progressi!”

 

 

 

Kévin Hansen, PEUGEOT 208 WRX #71 (svedese)

“Sono partito molto bene nella semifinale e stavo per uscire per primo alla prima curva, ma mi hanno stretto quando ho tentato di superare all’esterno. Poi ho fatto il joker lap e mi sono ritrovato di nuovo in mezzo al gruppo degli altri concorrenti, proprio quando stavo rimontando. Sfortunatamente, al giro successivo ho avuto un problema con il motore, la mia vettura ha cominciato a rallentare e mi sono dovuto fermare. Game over. Mi conforta vedere le due vetture di Timmy e Sébastien sul podio. Sono molto contento per tutto il team PEUGEOT Total e questo risultato ci dà una forza incredibile. Abbiamo il migliore spirito di squadra del paddock. Dal canto mio, ho un ottimo feeling con la vettura, sono a mio agio on la guida e sento di acquistare sempre maggiore fiducia, gara dopo gara.”

 

 

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE