USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Loeb: “Dovrò imparare in fretta…”

Il Cannibale al debutto nel mondiale rallycross

I MIGLIORI KM 0 PER TE

Sul nostro canale usato risparmi fino al 40% su auto appena immatricolate!

Tutto pronto per il debutto nel mondiale Rallycross per il Cannibale. Dopo nove titoli WRC, l’esperienza nel WTCC e la Dakar di qualche mese fa, il pilota alsaziano è pronto a fare a sportellate con la sua Peugeot 208 WRX in una disciplina che anno dopo anno si dimostra sempre più spettacolare e seguita dal pubblico.

 

Sébastien Loeb: « Sono contento di cimentarmi in questa nuova sfida. La vettura è molto piacevole da guidare. È molto potente ed ha un buon comportamento dinamico. Rispetto a una vettura da rally, ha molti cavalli in più e si dimostra un po’ più brusca nelle reazioni. Richiede una guida aggressiva e questo fa piacere! Invece, devo ancora scoprire tutto ciò che ha a che fare con la lotta nella mischia, la strategia di corsa, la gestione dei pneumatici, il joker lap, ecc. Dovrò imparare in fretta e soprattutto sapere cogliere le buone opportunità, spingere quanto basta per superare le altre vetture, perché spesso l’occasione buona si presenta una volta sola… Mi auguro anche di riuscire ad essere abbastanza veloce in questo ambiente nuovo per me. Per ora, ho un buon feeling, ma ho potuto provare molto poco per mettermi al passo… ».

 

Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport: « Abbiamo lavorato molto durante la pausa invernale per migliorare la vettura. Speriamo di continuare con la nostra progressione per difendere il titolo a squadre e, se possibile, lottare per quello piloti, aiutati dal nostro nuovo acquisto Sébastien Loeb! Sébastien dovrà familiarizzare con il mondo del Rallycross. Conosciamo le sue capacità di apprendimento, ma constatiamo che ogni anno il livello dei concorrenti aumenta. È una disciplina per esperti e Sébastien dovrà scoprire tutto. L’arrivo di piloti famosi come Sébastien o Ken Block aumenterà il pubblico del campionato ed è positivo. Dobbiamo assicurarci che questo sviluppo mantenga la sportività e lo spirito originario del Rallycross che è una disciplina aperta e vicina agli spettatori. Il World RX ha tutto il potenziale per continuare a crescere ».
 La pista
Le prove di Rallycross si disputano su tracciati misti, 60% sterrato e 40% asfalto. Sono lunghi circa 1 chilometro e talvolta sono pieni di salti.
Il Joker lap
Denominato « Joker lap », questa è una variante del tracciato più lenta, associata a una curva, che ogni pilota deve percorrere una volta prima della fine della manche. Bisogna capire qual è il momento più opportuno per fare il joker lap). Questa strategia va a vivacizzare gare già molto spettacolari.
Lo Spotter
Lo spotter ha per il pilota di Rallycross un ruolo simile a quello del copilota per il pilota di Rally, con la differenza che non sta nella vettura bensì nella torre degli spotter, posizionata a bordo pista. Lo spotter, che è vicino ai monitor dei tempi, valuta le diverse opzioni e guida il suo pilota nelle scelte strategiche.

TUTTO SU Peugeot 208
Articoli più letti
RUOTE IN RETE