USATA
cerca auto nuove
NUOVA

MotoGP 2016: Andrea Dovizioso in Ducati con Lorenzo, Iannone verso Suzuki

La MotoGP 2016 va verso la fine del mercato piloti. Dopo l'annuncio di Maverick Vinales che approda in Yamaha e Dani Pedrosa che di contro rimane alla Honda, anche l'incognita Ducati sembra essersi risolta. Andrea Dovizioso rimarrà affianco di Jorge Lorenzo, mentre Andrea Iannone si avvicina a Suzuki.

Non si è ancora conclusa la prima parte campionato, ma il mercato piloti della MotoGP 2016 sembra essere già in fase di chiusura. Dopo l’annuncio ufficioso di Vinales che firma con Yamaha e quello ufficiale di Pedrosa che continua in Honda, a mancare era la decisione di Ducati su quale dei due Andrea tenere.

La Casa di Borgo Panigale aveva già dichiarato che la decisione sarebbe arrivata entro il 5 giugno, data del GP di Catalunya, ma sembra proprio che in Ducati abbiano scelto. A rimanere in Ducati fino al 2018 infatti sarà Andrea Dovizioso, che farà quindi coppia con Jorge Lorenzo con l’obbiettivo di portare a casa un mondiale che manca ormai dal 2007.


Perché Ducati ha scelto Dovizioso

Una decisione simile è stata, ovviamente, difficile da prendere. Questo anche perché i due Andrea sono entrambi andati forte, raccogliendo tutto sommato risultati simili. Dovizioso è di certo il più analitico tra i due, il più maturo se vogliamo, ma di contro Iannone in questo momento ha dimostrato una velocità maggiore del forlivense. Il problema -che sembrava superato l’anno scorso- è l’incostanza dell’abruzzese, troppo spesso a terra nel 2016. Per i più maliziosi poi, si potrebbe anche dire che Jorge Lorenzo ha chiesto il compagno di squadra meno ingombrante, come lo è Dani Pedrosa per Marc Marquez. È infatti innegabile che il sangue caldo di Iannone andrebbe a scontrarsi con l’indole del maiorchino, mentre Lorenzo ha lasciato Yamaha per essere il numero uno del box anche mediaticamente.

Iannone verso Suzuki

Insieme alla notizia del rinnovo di Dovizioso è arrivata quella della trattativa tra Andrea Iannone e la Suzuki. Non potrebbe essere altrimenti, anche perché The Maniac è ancora un pezzo pregiato della griglia di partenza, uno che quando ha la giornata giusta può davvero raccogliere risultati interessanti.

Quello che è stato detto su Vinales -finché non ha firmato con Yamaha- vale anche per Iannone: una vittoria con la squadra di Hamamatsu avrebbe un peso diverso rispetto ad una con Ducati o Yamaha, un mondiale vinto poi avrebbe tutt’altro sapore. Se il pilota di Vasto dovesse trovare la giusta alchimia con la GSX-RR infatti, potrebbe affiancarsi alla leggenda vivente Kevin Schwantz, capace di portare a casa il titolo con Suzuki. Non esattamente poco. Oltretutto a squadra e pilota manca davvero poco per chiudere il divario con i tre colossi della MotoGP, ed arrivare dal basso ha sempre un certo fascino.

In ogni caso l’annuncio ufficiale da parte di Ducati non è ancora arrivato, aspetteremo per la conferma di quello che è da dare quasi per certo.

La prossima gara sarà al Mugello, il 22 maggio, dove già dalla conferenza stampa di giovedì 19 avremo spunti interessanti.

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA Tua da 299€ al mese, TAN 3,99% - TAEG 4,81%.

Sponsor

Nuova SEAT Leon
Nuova SEAT Leon
OFFERTA Sportiva. Ibrida. Connessa. Tua da 19.500€.

Sponsor

SEAT Arona
SEAT Arona
OFFERTA Dopo un mese, puoi restituirla quando vuoi. Senza impegno.

Sponsor

SEAT Tarraco
SEAT Tarraco
OFFERTA Tua da 299€ al mese, TAN 3,99% - TAEG 4,81%.

Sponsor

Nuova SEAT Ateca
Nuova SEAT Ateca
OFFERTA Tua da 19.900€.

Sponsor

SEAT Ibiza a metano
SEAT Ibiza a metano
OFFERTA Tua da 139€ al mese, TAN 4,99% - TAEG 6,50%.
Articoli più letti
RUOTE IN RETE